| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


A tu per tu con Ashkenazy

Intervista con Luis Bacalov

Antonio Pappano
Globetrotter della Musica

Intervista esclusiva
a Daniel Harding

Leo Nucci a Parma
per il Festival Verdi

 

 

 

 

 

 


di Eugenia Sciorilli

Parata di stelle alla quinta edizione del Bologna Jazz Festival, che coinvolge anche Ferrara e Modena per una settimana di grande musica.
Dal 13 al 20 novembre, in dieci luoghi per decine di appuntamenti, prestigiosi interpreti italiani e stranieri di un genere musicale molto amato in Italia e soprattutto in terra emiliana (il regista Pupi Avati ne ha reso testimonianza con alcune sue belle pellicole) si avvicenderanno in una kermesse che si preannuncia effervescente e di ottima qualità.
Ad accogliere i concerti del Bologna Jazz Festival, non soltanto sedi come il Teatro EuropAuditorium di Bologna o lo storico Teatro Comunale di Ferrara, ma anche club musicali come la Cantina Bentivoglio a Bologna o il Caffè Concerto di Modena.
Ecco cinque dei protagonisti dell’edizione 2010 del Bologna Jazz Festival:

 

La Count Basie Orchestra è la più longeva delle Big Band, in attività da ben 75 anni: l’orchestra attuale è composta da 19 musicisti decisi nel perpetrare il sound di questa “istituzione americana”. Alcuni membri sono nuovi, ma sono ancora molti i componenti originali selezionati dallo stesso Count Basie, e la band continua, da ormai diversi decenni, a mietere successi. Data del concerto: 13 novembre, all’Auditorium Monzani di Modena.

Richard Galliano è un solista d’eccezione che è riuscito a dare alla fisarmonica jazz la stessa dignità riservata a tromba e sassofono; dall’inizio degli anni Novanta, la sua fama è cresciuta in modo esponenziale. Nel progetto French Touch, che propone anche nel Bologna Jazz Festival con un’inedita relazione musicale fra Billie Holiday e Edith Piaf., è accompagnato da Jean Marie Ecay alla chitarra e da Philippe Aerts al contrabbasso. Data del concerto: 14 novembre, all’Auditorium Monzani di Modena.

Roy Hargrove arriva al festival con il suo Quintetto e Roberta Gambarini come special guest. Questo straordinario trombettista americano, che ha iniziato la carriera musicale a neppure vent’anni quando venne scoperto da Wynton Marsalis, ha suonato al fianco di leggendarie figure del jazz e ha vinto nel corso della lunga carriera numerosi premi, tra cui due Grammy Awards. Data del concerto: 15 novembre, al Teatro Comunale di Ferrara.

Sonny Rollins porta al Bologna Jazz Festival il suo 80th Birthday Tour, e a 80 anni è davvero una leggenda del sassofono. Viene considerato il più formidabile tra tutti gli improvvisatori del jazz, oltre che un’icona vivente e una fonte d’ispirazione per i musicisti di tutto il mondo. Grazie a questa tournée, torna a Bologna dopo un’assenza di oltre 15 anni. Al suo fianco: Bobby Broom, chitarra - Bon Cranshaw, basso - Kobie Watkins, batteria - Victor See Yuen, percussioni. Data del concerto: 16 novembre, all’EuropAuditorium di Bologna.

Enrico Rava è senza dubbio il jazzista italiano più famoso al mondo, e vanta oltre 70 incisioni. Trombettista, flicornista e compositore nativo di Trieste, Rava è musicista rigoroso e strumentista raffinato, capace di fondere in un amalgama elegante diverse influenze musicali. Ha collaborato con figure leggendarie come Gato Barbieri, e a lui si deve il lancio di Stefano Bollani. Al Bologna Jazz Festival si presenta con il suo “New Quintet”: il trombonista Gianluca Petrella, il pianista Giovanni Guidi, il contrabbassista Gabriele Evangelista e il batterista Fabrizio Sferra. Data del concerto: 19 novembre, al Teatro delle Celebrazioni di Bologna.

www.festivaljazzbologna.it

Da sapere:
Per i lettori di Travel Carnet l'Hotel Touring di Bologna (Fam. Stegani Stagni) ha il piacere di darVi un caloroso benvenuto con lo speciale pacchetto "Touring Jazz Festival" a partire da 160,00 Euro – valido dal 13 al 20 nov. 2010.

L’offerta comprende:

  • 1 pernottamento per 2 persone in camera doppia classic - Aperitivo di benvenuto con salumi tipici emiliani.
  • Cena con menu degustazione dei piatti della tradizione bolognese - Piantina della città - Internet Point e wi-fi.
  • Simpatico omaggio - Late check-out alle ore 14,00 - Possibilità di soggiorno in stanza Gold con terrazzo privato e magnifica vista panoramica con supplemento di Euro 40,00.

www.hoteltouring.it Info e prenotazioni: hoteltouring@hoteltouring.it Tel. 051 584305