| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE |
| GALLERIA DEL GUSTO | RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | NEWSLETTER | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Scarica l'articolo in PDF

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Lo Scienziato
e il suo incontro
con gli astri

La Vergine e il Leone

Un Leone e un Sagittario


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di Maria Rita Porfiri *


Aldwich 1936Era una tiepida notte di fine maggio del 1935. Laurence e sua moglie Jill tornavano a casa passeggiando per le vie del centro di Londra, dopo aver trascorso la serata al prestigioso St. James Theatre, in cui veniva rappresentata un’opera di Ashley Dukes. Nato il 22 maggio del 1907, “Larry”, come affettuosamente lo chiamavano le persone più vicine e gli ammiratori, a ventinove anni era considerato in patria uno degli attori shakespeariani più intensi e dotati della sua generazione.

Con Jill, anch’ella attrice, lungo la strada commentava l’abilità tecnica e la forte presenza scenica della protagonista, Vivien, un’artista esordiente che, a poco più di vent’anni (era nata in India da genitori inglesi il 5 novembre del 1913), iniziava a raccogliere i primi successi calcando le scene teatrali londinesi. Per la verità, ma questo ebbe l’accortezza di tacerlo alla moglie, Laurence era stato istantaneamente rapito dalla incredibile bellezza di Vivien, dal suo portamento elegante, e soprattutto dal suo fascino inquietante e misterioso, da cui emanava qualcosa di veramente magico.

“È seducente e nel modo più perturbante che abbia mai incontrato”, confidò ad un amico qualche tempo dopo. Quel che ignorava era che la giovane e caparbia Vivien, pur sposata e madre di una bimba di due anni, avendolo visto recitare in teatro l’anno precedente, avesse deciso che quell’uomo, così affascinante e sensuale, sarebbe diventato un giorno suo marito. Vivien era una donna Scorpione, per lei l'amore si identificava con la passione, e doveva necessariamente esser vissuto attraverso sentimenti profondi, esclusivi, spesso portati all'estremo. Volitiva e perfezionista, affrontava anche le sue prove di attrice spinta dallo stesso irrinunciabile impulso a coinvolgere tutta se stessa nella recitazione; governata dal bellicoso Marte e da Plutone, il pianeta della forza trasformatrice, pareva sentirsi quasi vivificata dagli ostacoli, dalla lotta, dalle difficoltà che incontrava nella sua professione.

Conobbe Laurence personalmente nel 1936, quando un comune amico, durante un party, li presentò. Nacque un amore travolgente, fatto di adorazione reciproca, di attrazione magnetica cui, per entrambi, era impossibile sottrarsi. Divennero ben presto una coppia tra le più celebri e celebrate del loro tempo, tanto da meritare l’appellativo de “il Re e la Regina”. Sebbene l’aspetto mercuriano dei Gemelli rendesse difficile a Larry impegnarsi in rapporti affettivi in cui fosse necessario “sacrificare” una parte di sé all’altro, limitando la propria libertà personale, la dualità del segno alimentava in lui la contraddizione di sentirsi incompleto senza una partner, inducendolo costantemente alla ricerca dell'anima gemella.

Egli attribuiva moltissima importanza all’affinità intellettuale e agli interessi comuni che lo univano a Vivien. Nel loro matrimonio, che, nonostante i problemi causati dell’instabilità emotiva di Vivien e dalla sua salute cagionevole, durò per più di venti anni prima della separazione, il lato Gemelli di Larry apportava la forza intellettuale, mentre l’aspetto Scorpione di lei arricchiva di sensualità e passione il rapporto.

Questa dimensione trovava una corrispondenza nella componente Toro della “cuspide” natale di Laurence, che, grazie all’influenza di Venere, portava una vena “terrena” e passionale nel suo carattere e lo rendeva profondamente attento ai rapporti affettivi, facendogli considerare l'amore come uno dei traguardi essenziali dell'esistenza. Ancora vent’anni dopo la morte di Vivien, sposato da tempo con un’altra brillante attrice di teatro, Laurence era spesso ripreso dal pensiero di lei. Era in uno di questi momenti, mentre davanti alla TV assisteva a un vecchio film interpretato da Vivien, che un visitatore lo colse a mormorare commosso “Quello, quello era amore vero...”.

* psicoterapeuta di scuola junghiana

 

Quando Toro e Scorpione hanno una relazione, la loro unione non è niente se non intenso, in modo positivo o negativo. Sono due segni opposti nello Zodiaco che si uniscono dando una speciale connessione. Si combinano per fare un intero, le forze di uno bilanciano le debolezze dell’altro. La loro attrazione sessuale è a volte oltre i limiti! Toro e Scorpione hanno tanto in comune, ma poiché portano personalità prorompenti nella relazione, i toni possono passare da amore appassionato ad appassionato disaccordo!

Toro e Scorpione hanno profondi desideri: il Toro vuole beni materiali, lo Scorpione il potere. Sono appassionati a tutti gli aspetti della vita. Il Toro è concentrato sul sé, lo Scorpione sul gruppo familiare. Entrambi hanno bisogno di sicurezza in una relazione, ma hanno diverse focalizzazioni. Mentre il Toro apprezza l’onestà e abiura l’infedeltà, lo Scorpione ama essere misterioso. Per queste differenze, possono crescere e imparare l’uno dall’altro.

Il Toro è governato da Venere, lo scorpione da Marte e Plutone. Questa combinazione è molto intensa, grazie all’influenza di Plutone, ma è un eccellente equilibrio di energia maschile e femminile. Scorpione e Toro insieme formano le basi delle relazioni umane- l’amore e la passione. Lo Scorpione è un amante instancabile, e il Toro è attratto da questo.

Il Toro è un segno di Terra, lo Scorpione di Acqua. Lo Scorpione è un segno molto profondo; è un oceano e troppe emozioni possono causare una mareggiata! Quando uno Scorpione sente di essere innamorato, attenzione alla coda, che può colpire e pungere l’amato senza cautela!Toro e Scorpione sono leali l’uno all’altro. Mentre il Toro è aperto, con uno sguardo sulla superficie, lo Scorpione è più focalizzato sulla vita sotterranea. Possono insegnarsi i diversi punti di vista. Lo Scorpione apprezza la praticità del Toro, mentre al Toro piace la gelosia dello Scorpione.

Toro e Scorpione sono entrambi segni Fissi. Questo vuol dire che sono testardi e risoluti sulle loro idee. Speriamo siano d’accordo, o sono pronti al combattimento! Spesso può sembrare che sia il Toro a dominare, ma non è sempre il caso. E’ importante discutere su quello che è realmente importante se vogliono che la loro sia un’unione duratura e felice.

Qual è il miglior aspetto della relazione Scorpione- Toro? Il potere della loro connessione che può brillare quando ci sono ostacoli lungo il cammino.