| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Michael Tilson Thomas succeduto al Maestro Abbado, direttore dal 1988 al 1995. (foto LSO Archive)

L'orchestra all'esterno del Barbican in occasione del novantesimo anniversario. (foto LSO Archive)

Il restauro della chiesa sconsacrata St. Luke. (LSO Archive)

La Chiesa St. Luke è oggi il Music Education Centre. (foto LSO Archive)

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


A tu per tu con Ashkenazy

Intervista a Luis Bacalov

Antonio Pappano
Globetrotter della Musica

Intervista esclusiva
a Daniel Harding

Leo Nucci a Parma
per il Festival Verdi

Bologna Jazz Festival:
Grandi Nomi, Grande Musica

Daniel Barenboim alla Scala
e la musica risveglia il tempo

Con il 2011 Concerti
e Lezioni tornano
al Parco della Musica

Paolo Fresu
tra progetti e passioni

Alberto Martini
e i Virtuosi Italiani,
intervista tra passato e futuro

La nuova stagione
dell’Orchestra Mozart

La tournée europea
della New York Philharmonic

Jazz Fest e Festival
di Pentecoste, grande musica
a Vienna e Salisburgo

Armando Trovajoli,
una sera d’agosto del ‘53

La nuova Sagra Malatestiana
e i suoi protagonisti

L’autunno jazz di Salisburgo

I filarmonici di Berlino,
l’incanto di un’orchestra

 

 


Tra brillanti tappe storiche e un presente di grandi appuntamenti

 

di Eugenia Sciorilli

 

La London Symphony Orchestra durante un concerto. (foto Gautier Deblonde) È poco più che centenaria, ma la sua longevità va di pari passo con la vivacità e brillantezza del suono e con un calendario di appuntamenti impressionante. E’ la London Symphony Orchestra, ospitata presso il Barbican Centre di Londra e attualmente guidata da Valery Gergiev, dopo un lungo periodo che ha presentato sul podio la carismatica figura di Sir Colin Davis, uno dei più acclamati Maestri del Novecento. Da sempre classificata come una delle migliori orchestre del mondo, la LSO è considerata anche un simbolo della ricchissima vita musicale londinese.

Il Presidente della London Symphony Orchestra, Sir Colin Davis. (foto LSO Archive) La LSO nasce nel 1904, e da allora il suo percorso è costellato di grandi prove d’orchestra e lusinghieri riconoscimenti. Nel 1973, è stata la prima orchestra britannica a partecipare al festival musicale più prestigioso del mondo, quello di Salisburgo. Non paga di animare le stagioni musicali della Barbican Hall, è diventata anche un punto di attrazione per il pubblico del Lincoln Center di New York, della Salle Pleyel di Parigi, di numerose altre sale da concerto in tutto il mondo, e ha anche conquistato nel 2010 il ruolo di “resident orchestra” del Festival di Aix-en-Provence. Proprio in questo mese di dicembre la LSO s’impegnerà in una nuova tournée europea, con appuntamenti in tre città della Germania, Amburgo, Hannover e Monaco di Baviera (tedesco anche l’autore scelto: Beethoven e la sua monumentale Nona Sinfonia “Corale”).

L'attuale direttore Valery Gergiev. (foto Gautier Deblonde) Oltre ai suoi successi dal vivo, la London Symphony Orchestra può vantare un patrimonio discografico di assoluto valore internazionale: oltre 70 incisioni con direttori di eccellenza qualitativa, come Davis, Gergiev, Haitink, Rostropovic. Le sue interpretazioni non si limitano al repertorio della musica sinfonica, ma sono la linfa vitale di moltissime colonne sonore di film di successo, ed è di poche settimane fa il lancio sul mercato di un Cd in cui l’orchestra rende omaggio alle musiche di Fabrizio De Andrè. Sempre in ambito discografico, non si può non sottolineare uno dei grandi meriti di questa orchestra, che da più di dieci anni, con il suo programma “LSO Live” permette a un pubblico planetario di scaricare dal web i brani registrati attraverso negozi digitali, e che dal 2008 ha lanciato, per prima nel mondo, la YouTube Symphony Orchestra.

Valery Gergiev durante le prove alla Chiesa St. Luke. (foto Kevin Leighton) La stagione 2011-12, che proseguirà fino al prossimo 15 luglio, propone decine di grandi compositori e di solisti apprezzati, come i pianisti Yefim Bronfman o Mitsuko Uchida e i violinisti Anne-Sophie Mutter o Leonidas Kavakos, con un caleidoscopio di pagine musicali che partono dai grandi classici come Mozart e Haydn per arrivare all’era contemporanea. Oltre alla Barbican Hall, come sede di concerti ricordiamo anche St. Luke, un’antica chiesa sconsacrata che oggi si propone come “music education centre” della LSO e che ospita i suoi Lunchtime Concerts, trasmessi ogni settimana dalla BBC Radio 3.

www.lso.co.uk

 

Edward Elgar, direttore dal 1911 al 1912, con l'orchestra a Croydon. (foto LSO Archive) André Previn (a sinistra), direttore dal 1968 al 1979, con William Walton durante una registrazione nel 1970. (foto LSO Archive) Claudio Abbado, direttore dal 1979 al 1988. (foto LSO Archive)