Tweet

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS |
| ASTERISCHI | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica



Una Donna tra Vigneti e Spartiti

Attrice con charme
manager con grinta

Iris Origo e la sua terra

Helene Grimaud

Roberta Guerra,
una scommessa vinta
in terra di Puglia

Francesca Loschiavo,
arredatrice
tra Cinecittà e Hollywood

Gae Aulenti e il Museo d’Orsay

La Vita di Maria Curie,
una Scia Luminosa

Cristina Bowerman,
estro culinario a Trastever
e

Ottavia Piccolo, intervista
tra ricordi e progetti

Intervista a Mirella Freni,
con Puccini a Modena

Gabriella Belli, il Mart
e altre storie

Donne tra scrittura e architettura

Viviana Varese, una Chef
innamorata del mediterraneo

Intervista a Vania Traxler

Il contributo di Giuditta
e Cristina all’Unità d’Italia

Intervista a Francesca Planeta

Intervista
ad Aurora Mazzucchelli

Intervista a Chiara Lungarotti

Un Orso d’oro per Meryl

Marietta Sabatini,
ovvero la cucina di Artusi

Chantal e i suoi giardini

Peggy Guggenheim, quando
la vita coincide con l’arte

Un tris di donne
per la Vancouver Art Gallery

Le donne di jazz Ascona

Due sguardi di donna alla
Mostra del Cinema di Venezia

 

di Eugenia Sciorilli


Secondo una recente statistica, a scegliere le etichette di vino da tenere in casa sono per il 60% donne. Sono state proprio loro, tra l’altro, a decretare il crescente successo delle bollicine. Non stupisce, allora, che l’associazione nazionale “Le Donne del Vino”, presieduta da Elena Martusciello, raccolga un sempre più notevole numero di socie. Diffusa in tutte le regioni italiane, l’associazione è ormai riuscita a dimostrare che sempre più spesso la presenza femminile in un’azienda produttrice di vino è determinante per il successo di una cantina.

Le Donne del Vino riunite a Verona. L'esterno del ristorante Le Donne del Vino. Le sale interne del ristorante Le Donne del Vino.

Oltre alla presidente Elena Martusciello, attiva in Campania, l’associazione “Le Donne del Vino” presenta altri due nomi al vertice: la vice presidente Maria Cristina Ascheri, piemontese, e la vice presidente Nadia Zenato, che opera in Veneto.

 

Elena Martusciello è titolare delle Cantine Grotta del Sole, una felice realtà produttiva dei Campi Flegrei (Napoli), con sede a Quarto ma con zone di produzione anche in Irpinia, nella Penisola Sorrentina, nella zona del Vesuvio e nell’Agro Aversano. In un’intervista ha dichiarato: “Per me il vino è cultura, amicizia, piacere di stare insieme, legame con il territorio”. L’azienda di famiglia sta studiando la possibilità, con l’agronomo Federico Curtaz, di reimpalcare il sistema spalatrone, tipico dei Campi Flegrei. Difesa delle uve autoctone campane e valorizzazione delle tecniche tradizionali sono il duplice obiettivo di questa azienda.
www.grottadelsole.it

Elena Martusciello, presidente dell'Associazione Nazionale Le Donne del Vino. I vigneti di falanghina della Grotta del Sole.

 

Maria Cristina Ascheri è titolare delle Cantine Ascheri, i cui vigneti si estendono nel territorio di Bra (Cuneo). Figlia, moglie e madre di viticoltori, questa energica donna delle Langhe è una socia fondatrice dell’associazione e si dedica con passione e tenacia a un’attività che appare dominata dalle condizioni climatiche, ma che in realtà dipende anche da “abilità, cura e meticolosità”, come lei stessa ama precisare. Oltre a impegnarsi nel mondo del vino, Maria Cristina Ascheri e la sua famiglia gestiscono a Bra l’Osteria Murivecchi e l’Albergo Cantine Ascheri, un raffinato quattro stelle.
www.ascherivini.com

Le Cantine della famiglia Ascheri. La sala dell'Osteria Murivecchi a Bra. L'angolo lettura dell'albergo Cantine Ascheri a Bra.

 

Nadia Zenato è titolare dell’azienda vitivinicola Zenato, che si trova a Peschiera del Garda (Verona). Per lei il vino è qualità, passione, tradizione. A sostenerla è certamente il territorio che accoglie i vigneti di famiglia, nel cuore della zona più vocata alla coltura della vite dell’intero Nord-Est. Insieme alla madre Carla, Nadia Zenato è riuscita nell’impresa di creare un vino rosso in terra di bianchi: il Rosso Sansonina.“Con due personalità, due competenze e due diverse generazioni abbiamo portato il dinamismo, l’energia, l’entusiasmo e la passione per un grande progetto tutto al femminile”, ha commentato.
www.zenato.it

Nadia Zenato con la mamma e il fratello. Carla Zenato sorseggia un calice di Rosso Sansonina.

 

www.ledonnedelvino.com