Tweet

 


 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS |
| ASTERISCHI | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Una Loira insolita

Montreal e Quebec City
la Francia in Nordamerica

Da Interlaken a Lucerna,
natura e storia

Da Vancouver ai parchi nazionali
con i treni del Rocky Mountainee
r

Da Colmar a Strasburgo
tra i Vini dell’Alsazia

Inverno in Carinzia,
tra i Mercati Natalizi

Un percorso gastronomico
lungo la Corsica

Un Giro d’Europa
in un Boccale di Birra

Cambogia: un Violoncellista
molto speciale

Un Tour nelle Langhe,
tra i Terroirs del Barolo

Pasqua nell’isola di Kos,
natura in festa e tradizioni

Un Giappone sconosciuto

Lecce e Salento, magie
di un percorso

Granada: dove il passato
è presente

Se in un bosco d’autunno
un viaggiatore…

Il tesoro verde di Urbania

Da Boston al Vermont

I mercatini di Natale,
tradizione da assaporare

Da Todi a Torgiano

Un percorso in Austria
tra piccole città storiche

Da Tolosa agli Alti Pirenei

Let it boat, una crociera anni ‘60

Un tour nelle terre del Chianti

L’orto botanico,
tesoro verde di Edimburgo

Da Locarno ad Ascona,
angoli di lago Maggiore

Un tour di San Francisco,
la City con “Gentle People”

Banff National Park:
dove la natura è regina

Atmosfere dell’Avvento, un giro
d’Europa pregustando il Natale

Tra vigneti e città storiche
in una Germania insolita

I quattro angoli
di un’Irlanda gourmet

Un percorso verdiano nelle città d’arte della pianura padana

Da Amburgo a Brema, nella
Germania vicina all’Oceano

L’incanto della Giordania
tra la gente e la storia

 

 

 

Sparsi nei cinque continenti 22 luoghi
che appartengono all’intero genere umano

 

A cura della Redazione di Travel Carnet

 

 

Dalla fine di giugno 2013 il Patrimonio Mondiale dell’Umanità, costantemente monitorato e aggiornato dall’Unesco, si è arricchito di 22 nuovi siti che ci raccontano, nella loro splendida diversità, la bellezza del mondo. Andiamo a scoprire in quali luoghi del pianeta potremmo trovarli…

Una cascata al Bergpark Wilhelmshone. (foto Nik Barlo jr./Unesco) IN EUROPA

Germania. Bergpark Wilhelmshöhe. Questo parco collinare si trova a Kassel, nel Land dell’Assia, all’estremo lembo della foresta di Habichtswald. Di eccezionale impatto visivo i suoi giochi d’acqua.

 

Il Monte Etna. (foto Parco del Monte Etna/Unesco)

Italia. Monte Etna. Sulla costa orientale della Sicilia,è il più alto vulcano nelle isole del Mediterraneo ed è anche un sito iconico la cui storia ci viene documentata da quasi tre millenni.

 

La Villa Medicea di Poggio a Caiano. (foto Adriano Bartolozzi/Unesco)

Italia. Ville Medicee. Dodici residenze e due giardini dal fascino unico, che hanno accolto la famiglia di Lorenzo il Magnifico. Si trovano fuori le mura di quattro città toscane: Firenze, Prato, Lucca e Pistoia.

 

Polonia. Miniere di sale di Wieliczka e Bochnia. Quelle di Wieliczka, nei pressi di Cracovia, sono nella lista già dal 1978, ma quest'anno sono state coinvolte anche le miniere della vicina Bochnia.

 

Una Tserkvas (chiesa di legno) nella regione carpatica tra Polonia e Ucraina. (foto M. Czuba/National Heritage Board of Poland/Unesco)

Polonia e Ucraina. Le chiese di legno (Tserkvas) della regione carpatica. Sedici tserkvas (chiese) di legno, costruite tra il 16mo e il 19mo secolo.

 

 

Una sala dell'Università di Coimbra. (foto Manuel Ribeiro/Universidade de Coimbra/Unesco)

Portogallo. Università di Coimbra. Situata su una collina che domina la città, è antica di oltre sette secoli. Ospita anche splendidi giardini botanici del diciottesimo secolo.

 

 

L'antica città di Chersonese Taurica e la sua chora. (foto Tauric Chersonese National Preserve/Unesco)

Ucraina. Chersonese Taurica e la sua chora (Crimea). Si tratta dei resti della città, situata nella costa nord del Mar Nero e fondata dai Greci (Dori) nel quinto secolo a. C.

 

IN AFRICA

Kenya. Mount Kenya-Lewa Wildlife Conservancy. Estensione del Mount Kenya Natural Park / Natural Forest. L'ecosistema del Monte Kenya si trova nella parte orientale della Great Rift Valley.

Lesotho. Sehlabatebe National Park. Parco nazionale creato nel 1970, si distingue per il suo sistema di acque "alpine", oltre a presentare spettacolari panorami.

Il deserto chiamato Mare di Sabbia. (foto Unesco)

 

Namibia. Il "Mare di Sabbia". È l'unico deserto che include dune alte fino a 3-400 metri, influenzate dalla nebbia. Vanta una superficie di oltre 3 milioni di ettari, e un’eccezionale particolarità è il colore diverso della sabbia, con sfumature dal giallo ocra all’arancio-rosso.

 

 

Il centro storico di Agadez. (foto Agadez0 8/CRAterre TJ/Unesco)

Niger. Centro storico di Agadez. E’ la famosa “Porta del deserto”, all'estremo sud del Sahara. Emozionante la vista di un minareto alto 27 metri, completamente costruito di mattoni di fango.

 

IN ASIA

Le terrazze di riso dello Honghe Hani. (foto LI Kun/Honghe Hani Terrace Administration of Honghe Prefecture/Unesco)

Cina. Il "paesaggio culturale" delle terrazze di riso dello Honghe Hani. Situate nello Yunnan Meridionale, le terrazze di riso si estendono dalle montagne Ailao fino alle sponde del fiume Hong.

Cina. Catena Montuosa Xinjang Tianshan. E’ una delle più vaste catene del mondo, con scenari spettacolari, tra ghiacci perenni, foreste vergini, fiumi e laghi.

Il Fujisan. (foto Shizouka Prefectural Tourism Association/Unesco)

Giappone. Fuji-san. L'area del Monte Fuji. La montagna sacra del Giappone è anche parco nazionale e domina un paesaggio verde, con abbondanza di templi shinto.

 

India. Le fortezze collinari del Rajasthan. In sei diverse città indiane, queste magnifiche fortezze ricordano i fasti del regno Rajput (ottavo-diciottesimo secolo).

Il sito di Kaesong. (foto KCPC/Unesco)

Repubblica democratica di Corea. Il sito e i monumenti storici di Kaesong. All’estremo sud della Corea del Nord, ricordano lo splendore della dinastia Koryo: mura maestose, palazzi, perfino un osservatorio astronomico.

 

Una sala del Palazzo Gulestan. (foto Unesco)

Repubblica Islamica dell’Iran. Palazzo Gulestan. È un capolavoro architettonico voluto dalla dinastia Qajar e situato nel cuore di Teheran. Tra le sue particolarità, anche un raffinato giardino.

 

 

Il sito archeologico di Al Zubarah. (foto Qatar Museums Authority/Unesco)

Qatar. Sito archeologico Al Zubarah. Questa città costiera fiorì nel commercio delle perle tra il tardo Settecento e il primo Ottocento. La sabbia del deserto ne ha protetto la doppia cinta muraria, le moschee, il porto.

 

Yurte tra le Montagne del Pamir. (foto Tajik National Park/Unesco) Tajikistan. Tajik National Park. Montagne del Pamir. Nell’est del Paese, il parco è al centro del "nodo del Pamir", punto di incontro tra le catene più elevate dell'Eurasia. Meravigliose le sue cime di oltre 7000 metri, insieme agli altopiani, ghiacciai, laghi e fiumi.

 

NELLE AMERICHE

La Stazione della Balena Basca nella Red Bay. (foto John McQuarrie/Parks Canada/Unesco)

 

Canada. La stazione baleniera basca di Red Bay, Labrador. Creata da marinai baschi sulle rive dello Stretto di Belle Isle cinque secoli fa, è la più antica testimonianza della tradizione baleniera europea.

 

Veduta di El Pinacate e Gran Desierto. (foto Pinacate/Unesco)

 

Messico. La Biosfera di El Pinacate e Gran Desierto. Si estende per 715 mila ettari, tra il vulcano (dormiente) Pinacatte e il paesaggio desertico del Gran Altar.

 

IN AUSTRALIA E OCEANIA

La città coloniale di Levuka. (foto Steve Reid/Department of National Heritage/Unesco)

Isole Fiji. La storica città portuale di Levuka. Circondata da alberi di cocco e mango, è uno dei più significativi esempi di città coloniale di quel territorio insulare, risalente alla fine del diciannovesimo secolo.

 

La Villa Medicea di Artimino. Da sapere – Tra le ville medicee diventate Patrimonio dell’Umanità, da segnalare la Ferdinanda, nota anche come Villa dei cento camini, che si trova nei pressi di Artimino, una frazione di Carmignano (Prato). La Villa Medicea di Artimino (suggestivo paese medievale circondato dal tipico paesaggio che ha reso famosa la Toscana nel mondo) venne edificata per volere del Granduca Ferdinando I de' Medici e ultimata nel 1600. Attualmente è sede di congressi e di eventi speciali. Uno dei prossimi eventi di maggiore interesse è previsto per l'inizio della prossima stagione autunnale, con le prestigiose vetture di casa Ferrari e i ritmi del Flamenco.

Informazioni e prenotazioni:
Villa La Ferdinanda – Artimino (Prato)Tel. 055-8751426-7-8-9 – e-mail: villa@artimino.com

www.whc.unesco.org/