| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Due camerieri servono champagne.

Il cocktail Martini Classic.

Il cocktail Martini Blu.

Il cocktail Apple Martini.

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Partita a Scacchi

Il Caleidoscopio:
...ovvero riflessioni
di un barman

Si fa presto
a dire Martini

prima puntata
seconda puntata

Una simpatica Canaglia

La Corte dei Miracoli

Bluesman

Un Ricordo Speciale

Frasi d’amore

L’enciclopedia del gusto…

Quattro chiacchiere
con il Presidente

Te la do io l’America
prima puntata

Te la do io l’America
seconda puntata

Te la do io l’America
terza puntata

Due Filetti di Baccalà

Un Barman per amico

Stiamo uniti!!!

Speakeasy

 

 

 

 

 

 

 

di Sergio Trisolino

 

Un primo piano dell’Ammiraglio De Giorgi. Avete mai conosciuto un “Top Gun”? Oppure avete mai incontrato Rambo?...Tranquilli, neanche io. Però conosco una persona che potrebbe ispirare questi personaggi da film e chissà quante altre storie, l’Ammiraglio di squadra Giuseppe de Giorgi. Questo signore è stato pilota di aerei da combattimento, pilota di elicotteri, comandante della flotta aerea della marina, comandante dell’intera flotta navale italiana, diversi incarichi di comando nelle varie sigle interforze in ambito europeo e della NATO, nel 2006 ha diretto, sotto l’egida dell’ ONU, l’operazione Leonte in Libano, insignito a Washington come “Militare dell’anno”, primo e unico italiano a ricevere questo prestigiosissimo premio in 50 anni dalla sua istituzione.

Insomma, l’Ammiraglio de Giorgi è stato ed è un sacco di cose e diventerà probabilmente, glielo auguro di cuore e ne sono sicuro, Capo di Stato Maggiore. Ma l’ammiraglio è soprattutto una persona eccezionale, veramente fuori dal comune. Sguardo magnetico e incredibile carisma. Lo conosci e attraverseresti le Alpi a piedi nudi d’inverno solo se te lo chiedesse. Lo sanno bene i suoi più stretti collaboratori, darebbero la vita in battaglia per uno come lui e non scherzo!

L’Ammiraglio Giuseppe De Giorgi nel luglio del 2007. Conoscendolo comprendi i grandi condottieri, i grandi leader della storia come Giulio Cesare, Annibale, Alessandro il Grande, Napoleone, Garibaldi… (Sto parlando del carisma e non dell’uso che ne hanno fatto e poi mi sono dimenticato di Francesco Totti e di Massimo D’Addezio!!!). L’ammiraglio, oltre che di strategie e manovre, è un grande estimatore di cocktails Martini classici fatti con il gin e la buccia di limone. A lui abbiamo dedicato uno special Martini, “l’ Ammiraglio“, fatto con gin e mezza capasanta, 2 gocce di tabasco e 2 gocce di limone, shakerato e servito in coppetta. Roba forte per gente tosta!

La flotta dell’Ammiraglio De Giorgi in mare aperto durante una missione nel 2007. Ho trascorso lunghi momenti con lui a parlare di Martini, di champagne, belle donne (è pur sempre un marinaio!), di missioni, di libri e di filosofia e ogni tanto ci diamo qualche “dritta” su uno di questi argomenti. Solo un grande rimpianto mi porto dietro, un’ occasione unica che non sono riuscito a cogliere con il mio amico Max D’Addezio. L’Ammiraglione, pochi anni or sono fu il comandante in capo dell’intera flotta e dovette fare base per circa un paio d’anni a Taranto dove c’è la portaerei“Garibaldi" e pur contento del suo prestigioso incarico, qualcosa forse mancava. Aldilà di tutto, Taranto non è Roma, la famiglia è lontana, gli amici li vedi di meno e anche i Martini non dovevano essere granché. Fu in una delle sue rare visite allo Stravinskij Bar che ci venne l’idea! Andare a Taranto, portando il nostro “arsenale” e preparare un buon Martini sul ponte della Garibaldi per l’Ammiraglio. Oh ragazzi, non potete immaginare il lampo negli occhi del “nostro” Comandante quando esponemmo questa folle idea! Era fatta! Permesso ottenuto! Ma poi i vari impegni reciproci hanno impedito la realizzazione di questo sogno. Che occasione persa! Mannaggia, mannaggia!