| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Monet sotto lo sguardo
di Clemenceau

La Londra musicale

La casa di Renoir
circondata dagli Olivi

Il Festival di Edimburgo
tre settimane
di estate scozzese

Dopo Bolghery Melody alla scoperta dei vigneti

Bolghery Melody
Musica e Cantine

Passeggiata nel Gargano
alla scoperta di Vieste

Magia d’Autunno tra canali
e Concertgebouw

Novità dall’Italia e dal Mondo
al TTG Incontri di Rimini

Un giro del mondo
tra fiabe e vini

 


di Eugenia Sciorilli


Il 2011 ha finalmente fatto il suo ingresso nelle nostre vite, e così pure i pianeti dello Zodiaco avranno un influsso intenso anche se “sotto traccia” nelle nostre esperienze e nelle nostre emozioni. Sarà un anno che dovrebbe favorire i segni di fuoco e di terra, grazie al benefico influsso di Giove – il pianeta della “fortuna major” secondo i latini – che resterà fino a giugno nel segno dell’Ariete (beneficiando anche Leone e Sagittario, i segni in trigono con l’Ariete) per poi passare nel segno del Toro (segnando positivamente anche Vergine e Capricorno) dove rimarrà nella seconda metà dell’anno. Si tratta di un transito poco frequente, tra l’altro, perché solitamente Giove coinvolge un solo segno per un anno intero.
In forma meno evidente, dunque, anche gli altri sei segni zodiacali non dovrebbero essere immuni da eventi lieti e qualche bella sorpresa, perché l’Elemento Fuoco che ospita l’Ariete si posiziona in sestile con i tre segni d’Aria (Gemelli, Bilancia e Acquario), mentre l’Elemento Terra che accoglie il Toro si colloca in sestile con i tre segni d’Acqua (Cancro, Scorpione e Pesci). In poche parole, questo è uno dei rari anni in cui a una certa dose di successo e – perché no? – anche di effervescenza saranno destinati tutti i segni.
In questa prospettiva di ottime opportunità, anche per i nostri passatempi e viaggi, ecco qualche suggerimento per la scelta di una destinazione in armonia con la propria natura astrologica:

SEGNI DI FUOCO – Ai nati sotto l’Ariete, il Leone e il Sagittario, che amano le sfide, l’avventura e le mete lontane (e odiano tutto ciò che è dietro l’angolo) consigliamo due destinazioni del continente americano: le Montagne Rocciose in territorio canadese, magari seguendo l’itinerario del “Rocky Mountaineer” (treno da Vancouver a Calgary), oppure Buenos Aires, per visitare un museo di eccezionale fascino: il Museo Nacional de Arte Decorativo, un’oasi di quiete e bellezza in pieno centro.

SEGNI DI TERRA – I nati sotto il Toro, la Vergine e il Capricorno sono concreti e tenaci, ma in loro scorre una grande sensualità e – nel caso del Toro – anche una particolare attrazione per i piaceri della vita. Congeniali, quindi, i profumi della macchia mediterranea e la meraviglia dei colori del mare che si scoprono andando in Sardegna, o le bellezze del paesaggio della Val d’Orcia e della Val di Chiana che circondano Montepulciano, in Toscana, dove si può assaggiare uno dei migliori vini italiani, il Nobile di Montepulciano.

SEGNI DI ARIA – I nati sotto i Gemelli, la Bilancia e l’Acquario sono estroversi ed eclettici, amano più di ogni altra cosa l’appagamento intellettuale: suggeriamo quindi una tappa a Salisburgo, la città di Mozart famosa per il suo festival musicale e incantevole nel suo centro storico, o un giro di Parigi, dove in tutti i quartieri si “respira” cultura e dove in ogni settimana dell’anno viene offerto un pot-pourri eccezionale di concerti e mostre (fino al 24 gennaio c’è Monet al Grand Palais).

SEGNI D’ACQUA – I nati sotto il Cancro, lo Scorpione e i Pesci sono emotivi, fantasiosi e nascondono una grande intensità di sentimenti sotto il riserbo apparente: a loro possono essere congeniali un viaggio a Francoforte, la città di Goethe bagnata dal Meno che mescola grattacieli a romantici viali sul lungofiume, oppure una visita del giardino di Monet a Giverny, in Normandia, con il celebre stagno delle ninfee che il maestro impressionista ha immortalato in tanti suoi dipinti.

A tutti consigliamo il sito del più apprezzato astrologo italiano: http://www.marcopesatori.it/