| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Piero Manzoni, Linea infinita - 1960.

Fausto Melotti, Angoscia - 1961.

Arnaldo Pomodoro, Collana - 1961.

Mimmo Rotella, Aranciata - 1966.

Mario Schifano, Tuttostelle - 1967.

Emilio Tadini, La camera afona - 1969.

Grazia Varisco, Variabile Scacchiera - 1966.

Jacques Villegle, Rue Saint Yves - 1964.

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Monet sotto lo sguardo
di Clemenceau

La Londra musicale

La casa di Renoir
circondata dagli Olivi

Il Festival di Edimburgo
tre settimane
di estate scozzese

Dopo Bolghery Melody alla scoperta dei vigneti

Bolghery Melody
Musica e Cantine

Passeggiata nel Gargano
alla scoperta di Vieste

Magia d’Autunno tra canali
e Concertgebouw

Novità dall’Italia e dal Mondo
al TTG Incontri di Rimini

Un giro del mondo
tra fiabe e vini

Luoghi affascinanti
della terra per i dodici segni
dello Zodiaco

Una giornata a Lugano

Alla mostra “Mediterraneo”
eccezionali itinerari d’autore

Impressionisti a Milano,
capolavori
della Collezione Clark

Destinazioni di primavera
dai giardini ai ghiaccia

Giardini d’autore

 


 

di Eugenia Sciorilli


Enrico Baj, Generale - 1961. A distanza di breve tempo dall’enorme, quasi inaspettato successo della mostra che lo scorso anno ha visto protagonista il grande Edward Hopper, si ripete in questi mesi il sodalizio tra il Museo di Roma (con sede in Via del Corso) e Palazzo Reale a Milano: questa volta, a ispirare una benefica sinergia è un periodo ricco di fermenti, quasi magico e certamente inimitabile: gli Anni Sessanta.
“Gli irripetibili Anni ‘60” è infatti il titolo della mostra, curata da Luca Massimo Barbero, che lo spazio museale romano, nel cuore del centro storico, accoglie fino al 31 luglio, e che dal 21 settembre fino al 6 gennaio 2012 sarà ospitata nelle antiche sale di Palazzo Reale, lo splendido monumento meneghino che sorge proprio a fianco del Duomo. Quattro le sezioni che le danno corpo: Monocromia e astrazione; Oggetti e immagini Pop; Nanni Balestrini, Percepiscono - 1962. L’internazionalità e la nuova scultura; Materiali, segni e figure.
Già a partire dalla prima sala, ci si sente immersi in un’atmosfera briosa ma nello stesso tempo densa di sostanza artistica, effervescente eppure destinata a durare: qualcosa che il sapore dei ricordi d’infanzia, in molti visitatori, può rivestire anche di nostalgia. Il periodo proposto parte in realtà dalla fine degli Anni Cinquanta per sfumare nella metà degli Anni Settanta, in una sorta di spola ideale tra Roma e Milano, tra la grande stagione della cinematografia che si stava sviluppando a Cinecittà e l’altrettanto prorompente fucina di artisti, designer e architetti geniali che allora veniva rappresentata da una Milano eccezionalmente creativa.
Presenti, per l’occasione, oltre 170 opere di artisti del calibro di Lucio Fontana, Pietro Consagra, Fausto Melotti, Man Ray, Giò Pomodoro, Tano Festa, David Hockney, Yves Klein, Franco Pietro Consagra, Ferro trasparente - 1966. Angeli, Enrico Baj, per citarne solo alcuni. Le opere esposte documentano con efficacia il meraviglioso slancio che l’Italia riuscì a manifestare, in tante forme della vita sociale ma soprattutto artistica, dopo l’esperienza buia del fascismo e la tragedia del secondo conflitto mondiale. In chiusura del percorso espositivo, una speciale sezione audiovisiva multimediale, con tre grandi schermi, fornisce a chi visita una chiave di lettura di quel momento storico davvero significativo, attraverso la proiezione di immagini e filmati che riescono a mettere in relazione le arti visive con altri settori della cultura, come il teatro, la letteratura, il giornalismo, la fotografia, la moda. Tutti elementi di un mosaico straordinario.

 

Da sapere:
La mostra “Gli irripetibili Anni ’60. Un dialogo tra Roma e Milano” propone un catalogo edito da Skira e a Roma può essere visitata da martedì a domenica, dalle 10 alle 20. Si possono acquistare biglietti on line al seguente indirizzo: www.pierreci.it

www.fondazioneromamuseo.it
www.comune.milano.it/palazzoreale

Marcel Duchamp, Esquivons - 1968. Lucio Fontana, Concetto Spaziale - 1961. David Hokney, Swimming lesson - 1965. Allen Jones, First Step - 1966. Man Ray, Venere restaurata - 1936-1971.

 

 

 

 

GLI EVENTI
DI BOLGHERI MELODY

9 luglio
SOGNO DI UNA NOTTE
DI MEZZA ESTATE

Corpo di Ballo
del Teatro alla Scala

13 luglio
RAPHAEL G

UALAZZI
Reality and Fantasy
Tour 2011

16 luglio
THE GENESIS GRIBUTE
Corpo di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino

21 luglio
MODA'

23 luglio
GIORGIO PANARIELLO

28 luglio
BRYAN FERRY IN CONCERTO

30 luglio
GIANNA NANNINI

4 agosto
LA VEDOVA ALLEGRA
Compagnia Teatro Musica Novecento