I MENÙ DI CUCINARE
È FACILE

4 lezioni - 1 lezione
a settimana di 4 ore
Approfondimento del corso "Cucinare è facile"...
Quattro golosi menù da proporre in occasione
delle vostre serate...
...e da affrontare con lo stesso entusiasmo e filosofia
che hanno caratterizzato
i nostri precedenti incontri
magistralmente condotti
da Antonio Chiappini.
Corso pratico.
Degustazione
dei piatti preparati.
inizio: sabato 12 novembre
dalle ore 10:00 alle ore 14:00
costo: € 500,00
Chef Antonio CHIAPPINI

PIATTI DI PESCE
3 lezioni - 1 lezione
a settimana di 4 ore
Antonio Chiappini
Vi insegnerà al meglio
come riconoscere il pesce
di mare dal pesce di allevamento, come acquistare,
pulire, sfilettare e cucinare
in modo appropriato le varie
specie di pesce. Il pesce
azzurro, il pesce bianco,
i molluschi, i crostacei e
i pesce d’acqua dolce
non avranno più segreti.
Corso pratico.
martedì 15, 22, 29 novembre
dalle ore 17:00 alle ore 21:00
costo: € 350,00
Chef Antonio CHIAPPINI

IL NATALE SALATO
E DECORATO
DI VALENTINA

1 lezione pratica full-time
Chi l‘ha detto che
Valentina Gigli si dedichi
solo alla decorazione
in pasticceria? In questa
lezione ci dimostrerà tutta
la sua arte, maestria e
passione per il salato con
ricette divertenti
e stuzzicanti come:
Cornucopie di sfoglia
con insalata di gamberi. Alberello di tramezzini.
Paté e mousse salati
decorate.
Albero buffet: Albero rivestito
decorato con antipasti vari.
Segnaposto originali.
Profiterol salato.
mercoledì 30 novembre
dalle ore 9:00 alle ore 15:00
costo: € 120,00
pranzo veloce incluso
Docente: Valentina GIGLI

SCUOLA DI CUCINA
A TAVOLA CON LO CHEF

Tel. 06-3222096
(Via dei Gracchi 60 – Roma) email : info@atavolaconlochef.it www.atavolaconlochef.it

 




| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Albert Bierstadt, Tra le montagne, 1867.

Claude Monet, Ninfee, 1905.

Vassily Kandinsky, Improvvisazione con forme fredde, 1914.

Edward Hopper, Sole del mattino, 1952.

Richard Diebenkorn, Ragazza che guarda il paesaggio, 1957.

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Monet sotto lo sguardo
di Clemenceau

La Londra musicale

La casa di Renoir
circondata dagli Olivi

Il Festival di Edimburgo
tre settimane
di estate scozzese

Dopo Bolghery Melody alla scoperta dei vigneti

Bolghery Melody
Musica e Cantine

Passeggiata nel Gargano
alla scoperta di Vieste

Magia d’Autunno tra canali
e Concertgebouw

Novità dall’Italia e dal Mondo
al TTG Incontri di Rimini

Un giro del mondo
tra fiabe e vini

Luoghi affascinanti
della terra per i dodici segni
dello Zodiaco

Una giornata a Lugano

Alla mostra “Mediterraneo”
eccezionali itinerari d’autore

Impressionisti a Milano,
capolavori
della Collezione Clark

Destinazioni di primavera
dai giardini ai ghiaccia

Giardini d’autore

Irripetibili anni ‘60
tra Roma e Milano

Vecchio e nuovo a Lione

L’orologio dell’amore:
intervista a Marco Pesatori

 

 


Una mostra ricca di capolavori al Palazzo Ducale di Genova

di Eugenia Sciorilli

 

Paul Gauguin, Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? 1897-98. Due artisti eccezionalmente creativi, due viaggi di diverso spessore ma ugualmente straordinari. I due artisti sono Van Gogh e Gauguin, i loro viaggi sono verso il colore e l’abisso della mente per quanto riguarda il primo, e verso i mari lontani, quindi in una dimensione spaziale, per il secondo. E’ questa l’affascinante tematica della mostra “Van Gogh e il viaggio di Gauguin”, ospitata dal Palazzo Ducale di Genova dal 12 novembre al 15 aprile 2012.

Vincent Van Gogh, Tessitore, 1884. Curatore della mostra è Marco Goldin, che si è dedicato per dieci anni a questo sogno e progetto, con risultati lusinghieri: alcune tele sono state prestate in via del tutto eccezionale dai musei che le propongono in permanenza, com’è il caso di un capolavoro di Gauguin, proveniente dal Museum of Fine Arts di Boston. È il celebre quadro, di enormi dimensioni, che Gauguin dipinse quando, tornato in Polinesia, era in preda alla disperazione per la scomparsa della figlia ventenne, e al quale volle dare un titolo quanto mai emblematico: Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?

Vincent Van  Gogh, Limitare di un campo di grano, 1887. L’esposizione genovese, incentrata su due geni assoluti come Van Gogh e Gauguin, non si limita, però, soltanto a questi due nomi: sono circa ottanta i capolavori di numerosi maestri della tavolozza, sistemati nelle suggestive sale di Palazzo Ducale. Oltre a molti pittori americani, tra cui Edward Hopper, c’è da segnalare la presenza di Caspar David Friedrich, William Turner, Claude Monet, Wassily Kandinsky, Giorgio Morandi. Tema dominante: il viaggio con le sue magie, le sue scoperte iniziatiche, e a volte persino le sue connotazioni drammatiche.

Vincent Van Gogh, Autoritratto con cavalletto, 1888. Il maggior numero di opere di un singolo artista proviene dall’Olanda, con la firma Vincent Van Gogh. Trentacinque per l’esattezza (venticinque dipinti e dieci disegni), quasi interamente prestate dal Van Gogh Museum di Amsterdam e dal Kröller-Müller Museum di Otterlo, che presentano ai visitatori il passaggio dal buio degli interni olandesi alla luminosità sfolgorante del sole del Sud.

 


Sede della mostra: Palazzo Ducale – Piazza Matteotti 9, Genova

Dal 12 novembre 2011 al 15 aprile 2012 – Orari: lunedì-venerdì: h. 9 -19; sabato e domenica: h. 9 - 20
Chiuso: 24, 25, 31 dicembre 2011 – Aperto il 1 gennaio h.10 - 20
Info e prenotazioni: Call center Tel. 0422-429999 (lunedì-venerdì h. 9 -13.30 / 14.30 -18)

www.lineadombra.it

 

Vincent Van Gogh, Seminatore, 1888. Vincent Van Gogh, Veduta di Saintes-Maries, 1888. Vincent Van Gogh, Uliveto (con cielo azzurro), 1889. Caspar David Friedrich, Barca sul fiume Elba nella nebbia del primo mattino, 1820-25.