Tweet

 


 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Disegno preparatorio per Il Calendario delle Sette Lune. (foto DR)

Disegno preparatorio per Delirio dei Sensi. (foto DR)

Disegno preparatorio per Deliri Deliziosi. (foto DR)

Disegno preparatorio per Locus Genii. (foto DR)

Disegno preparatorio per il Giardino della Birra. (foto DR)

Disegno preparatorio per il Giardino Gioiello. (foto DR)

Disegno preparatorio per Te e Me, un Incontro. (foto DR)

Disegno preparatorio per Il Potager. (foto DR)

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Una Donna tra Vigneti
e Spartiti

Attrice con charme
manager con grinta

Iris Origo e la sua terra

Helene Grimaud

Roberta Guerra,
una scommessa vinta
in terra di Puglia

Francesca Loschiavo,
arredatrice
tra Cinecittà e Hollywood

Gae Aulenti
e il Museo d’Orsay

La Vita di Maria Curie,
una Scia Luminosa

Cristina Bowerman,
estro culinario a Trastever
e

Ottavia Piccolo, intervista
tra ricordi e progetti

Intervista a Mirella Freni,
con Puccini a Modena

Gabriella Belli, il Mart
e altre storie

Donne tra scrittura
e architettura

Viviana Varese, una Chef
innamorata del mediterraneo

Intervista a Vania Traxler

Il contributo di Giuditta
e Cristina all’Unità d’Italia

Intervista a Francesca Planeta

Intervista
ad Aurora Mazzucchelli

Intervista a Chiara Lungarotti

Un Orso d’oro per Meryl

Marietta Sabatini,
ovvero la cucina di Artusi

 

Il parco di Chaumont-sur-Loire ospita un Festival dei Giardini
diretto da Chantal Colleu-Dumond

 

di Eugenia Sciorilli


La direttrice del Festival Chantal Colleu-Dumond. (foto E. Sander) Qualche anno fa, quando aveva da poco assunto la direzione del Festival dei Giardini del Castello di Chaumont-sur-Loire (quello appartenuto a Diane di Poitiers), a Chantal Colleu-Dumond venne chiesto come immaginava il suo giardino ideale, e lei rispose: “È un giardino nel quale si ha voglia di restare, un luogo che faccia dimenticare il tumulto della vita quotidiana”.

Quest’anno, il Festival dei Giardini affidato a Madame Colleu-Dumond festeggia i venti anni di vita: è stato infatti fondato nel 1992, e con il passare del tempo ha offerto una panoramica della creazione paesaggistica di eccezionale livello qualitativo, presentando a esperti e semplici appassionati quasi 500 giardini.

Il manifesto	del Festival Internazionale dei Giardini.  La nuova edizione s’inaugura il 25 aprile 2012 e ha come tema dominante una doppia chiave di lettura: “Giardini di delizie, giardini di deliri”. Lungo il percorso, tra viali, alberi e una profusione di piante e fiori, ci s’imbatte in un angolo dedicato alla fiaba della Bella Addormentata, seguito da un altro che propone il mito, rivisitato, del genius loci, suggerendo che “il genio è dappertutto”. C’è lo spazio destinato al “delirio dei sensi”, e anche quello che propone “il calendario delle sette lune”. Viene presentato l’orto, ma anche un originale “giardino della birra”. A soddisfare tutte le fantasie concorrono iniziative come “Giardini di luce”, in coincidenza con l’apertura notturna dei giardini dalle 22 a mezzanotte, prevista nel periodo estivo.

Disegno preparatorio per La Bella addormenta nel bosco. (foto DR) Dopo una laurea in Lettere Classiche, Chantal Colleu-Dumond ha vissuto per molti anni all’estero, lavorando in diverse sedi diplomatiche francesi; un ruolo prestigioso le è stato assegnato a Roma, dove ha ricoperto l’incarico di consigliere culturale dal 1995 al 1999, e queste stesse mansioni le sono state affidate a Berlino dal 2003 al 2007. Appassionata d’arte e di botanica, ha potuto trasferire in campo professionale le sue competenze e la sua passione.

Della sua attività a capo della Tenuta di Chaumont-sur-Loire, Chantal Colleu-Dumond è molto orgogliosa: “Siamo diventati un centro dell’arte e della natura”, ha dichiarato. Al riguardo dell’edizione 2012 del Festival dei Giardini, questo è stato il suo commento: “Ci saranno sorprese di ogni genere, dalla vista all’olfatto… L’inatteso, l’abbondante, il sorprendente saranno di strada in ogni angolo”.

Veduta aerea del Castello e del Parco di Chaumont-sur-Loire. (foto DR) Da sapere: il Festival Internazionale dei Giardini di Chaumont-sur-Loire (Valle della Loira) è aperto al pubblico dal 25 aprile al 21 ottobre. Il prezzo è di 11 euro, mentre il biglietto di 15,50 euro permette di visitare sia il festival che il castello e il parco. Per i bambini sotto i 6 anni l’ingresso è gratuito. La visita libera necessita di circa due ore, mentre la visita guidata di una selezione di giardini ha una durata di circa 1h15min.

Per raggiungere la Tenuta di Chaumont-sur-Loire, si può prendere dalla stazione di Parigi Austerlitz uno dei tanti treni con destinazione Orléans-Tours, e scendere a Onzain.

Per informazioni: tel. 0033(0)254209922 – contact@domaine-chaumont.fr

www.domaine-chaumont.fr