| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |


Piazza del Mercato, centro della vita cittadina. (foto Bruga)

San Michele in Foro. (foto Bruga)

Particolare della colossale statua di S. Michele Arcangelo. (foto Bruga)

Antichi utensili da cucina all'interno del Ristorante La Buca di S. Antonio. (foto Bruga)

Esposizione di legumi della Garfagnana. (foto Bruga)

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Milano da vivere e da amare

Una gita al mare
e trovi la storia

Il Re di Tavolara e il trenino verde dell'Ogliastra

Sardegna, all’Ovest
qualcosa di Splendido

Tre siti imperdibili
nella Sardegna Nuragica

Passeggiata
sulla Penisola Sorrentina

Il nuovo cuore antico di Napoli
tra luoghi sorprendenti
e le statuine dei pastori

Lo splendore della chiesa
“Dives in Misericordia”
a Tor Tre Teste

L’arte contemporanea
a Roma: è approdata
la “nave” del MAXXI

Una passeggiata sul Gianicolo
e incontri la Storia

Gran Torino. A zonzo
tra palazzi sabaudi
e archeologia industriale

Sul Delta del Po tra canali
d’acqua e vecchie idrovore

A Perugia
tra scenari medievali,
pitture rinascimentali
e delizie del palato

Ricordi garibaldini e richiami
fenici tra Marsala e Mozia

Concordia Sagittaria:
passaggio a nord-est
dell’antica civiltà romana

Cagliari: tra fenicotteri rosa,
la spiaggia del Poetto e
una spinta al cambiamento

Barivecchia: il rinato
centro storico della nostra
“porta d’oriente”

Passeggiate d’inverno a Salerno

Una sosta a Trento

 

Antiquariato, Giacomo Puccini, fumetti, ma, soprattutto, Ilaria del Carretto


di Asiul


Veduta aerea della città. (foto Turismo Provincia Lucca) Da circa quarant’anni, ogni mese, Lucca ospita un ricco mercato dell’antiquariato che compete con quello di Arezzo per varietà e grandezza. Tutta la città dentro le mura è invasa da espositori, presso i quali si può trovare qualsiasi oggetto ed elemento di arredo, che abbia sembianze e marchio di antichità. Io sono capitata a Lucca per puro caso in occasione di questo mercato e, vi assicuro, è un bel colpo d’occhio, anche se non siete appassionati di “robe vecchie”.

Portale del Duomo di S.Martino. (foto Bruga) Naturalmente, c’è molto altro da visitare in questa accattivante città toscana, a cominciare dal duomo, dedicato a San Martino, in una piazza un po’ appartata e decentrata. Bellissima la facciata di stile romanico, impreziosita da marmi policromi e da tutta una serie di particolari come la statua di San Martino e il povero o l’enigmatica figura del labirinto. La vera chicca però è all’interno: per anni di Lucca ho ricordato solo lei, Ilaria del Carretto, congelata in un superbo monumento funebre dei primi anni del ‘400 di Jacopo della Quercia, con un intrigante cagnetto ai piedi! Da sola, questa nobildonna lucchese, morta ad appena 25 anni, merita una tappa per l’abilità con cui è stata scolpita e per le suggestioni che il suo monumento ispira. Ma Lucca offre anche la rilassante passeggiata lungo i quattro chilometri delle sue mura intatte, che ne fanno una delle città murate d’Italia meglio conservate. Riconvertite a usi civili circa due secoli fa, le mura sono una risorsa ambientale fondamentale per i lucchesi e un’attrattiva per i turisti, grazie anche agli alberi secolari che le arricchiscono.

La statua di S. Martino e il povero posta sulla facciata del Duomo. (foto Bruga) Gli amanti dell’opera non potranno mancare una visita alla casa natale di Giacomo Puccini, in Corte San Lorenzo 9 (www.puccinimuseum.it), trasformata oggi in un museo dedicato al compositore; qui, tra ricordi e cimeli personali, è anche custodito il pianoforte su cui Puccini compose la Turandot. A Lucca non si può trascurare nemmeno la Piazza del Mercato, edificata sui resti dell’antico anfiteatro romano; di forma ellittica, circondata da palazzi colorati, vi si accede mediante quattro porte ed è rigorosamente chiusa al traffico, per fortuna!

La statua di Giacomo Puccini davanti la sua casa natale. (foto Fondazione Puccini) E se siete amanti di tutto quello che gira intorno al fumetto, all’animazione, ai giochi e al fantasy, Lucca è la città che fa per voi, purché vi rechiate in occasione di Lucca Comics and Game che nel 2012 si terrà tra l’1 e il 4 novembre (http://it-it.facebook.com/pages/Lucca-Comics-and-Game-2012/295986593758851).

Qualunque sia il motivo che vi porterà in questa particolare città toscana, appuntatevi il seguente indirizzo: Via della Cervia 3, vicino alla pregevole chiesa di San Michele in Foro. Qui troverete uno dei ristoranti più antichi di Lucca, La Buca di Sant’Antonio (www.bucadisantantonio.it), dove potrete gustare squisiti piatti del territorio come il farro alla garfagnina, la garmugia lucchese (ottima minestra), e il buccellato semifreddo, solo per citarne alcuni.