| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Paesaggio nel Canton Turgovia, versante meridionale del Lago di Costanza. (foto Myswitzerland)

Zurigo, centro culturale e cuore economico della Svizzera. (foto Myswitzerland)

Sci a Charmey, luogo di sport invernali nelle Prealpi friburghesi. (foto Myswitzerland)

Veduta notturna di Berna. (foto Myswitzerland)

Sculture di ghiaccio a Grindelwald, villaggio dell'Oberland bernese. (foto Myswitzerland)

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Il Menu
della Campagna Romana

I Vini della Provenza

La via culinaria
il salisburghese da Gourmet

A tavola con il Nobile tra le Contrade di Montepulciano

Sul solco della Tradizione un giovane Chef e le sue Ricette

Parmigiano Mon Amour!

Prosciutto di Parma,
un Re del gusto

Bere il territorio,
il concorso di Go Wine

Intervista a Beppe Maffioli
nel suo “Carlo Magno”

Tesori gastronomici
tra Rodano e Alpi

La Rocca di Vignola
e i tesori gastronomici
di Modena

Santa Lucia di Cava

A tavola con la storia

Sapori di contrada
a Montepulciano

Sapori di contrada
a Montepulciano

La splendida avventura
di Eat Parade

Roma e la sua provincia,
sapori di qualità

 

 

 

 

 


di Eugenia Sciorilli

 

Regole antiche, tramandate nei secoli. Ma anche tecnologie moderne, per un’alimentazione sana e sicura. È questa, in estrema sintesi, la splendida tradizione dei formaggi svizzeri, che uniscono prelibatezza di sapori a garanzia di qualità.

Fase di lavorazione dell'AlpenTilsiter nel Canton Turgovia. (foto Tilsiter Switzerland) Nella grande gamma di formaggi che le terre elvetiche propongono, ne abbiamo scelti tre, per altrettante ricette: l’AlpenTilsiter, il Gruyère e l’Emmentaler. La produzione dell’AlpenTilsiter ha le sue origini nella Prussia orientale, che ospitò per un po’ di anni Otto Wartmann, il quale partito dal suo cantone di Turgovia vi ritornò non senza aver portato con sé la ricetta di un formaggio che riuscì a perfezionare. Oggi l’AlpenTilsiter viene prodotto in circa 30 caseifici nei cantoni di Turgovia, Zurigo e San Gallo.

Il caseificio La Maison du Gruyère a Pringy. (foto La Maison du Gruyère) Frutto di un’esperienza pluricentenaria, il Gruyère Dop si distingue sia per il suo caratteristico aroma che per la sua particolare consistenza, tanto da ispirare molte tradizionali ricette tra cui la squisita fonduta svizzera. Tuttora viene prodotto in numerosi caseifici sparsi in tutta la regione di Gruyères, nel cantone di Friburgo. Fondata nel dodicesimo secolo, perfettamente bilingue (francese e tedesco), Friburgo è una delle più belle città medievali dell’intero continente europeo, con pregiate testimonianze di arte gotica e un’imponente cinta muraria con 14 torri che la circonda.

Affoltern im Emmental, caseificio di dimostrazione. (foto Emmentaler) Di impronta medievale è anche il passato di Berna e del suo celebre formaggio Emmentaler. Quasi un simbolo della Svizzera, l’Emmentaler Dop deve il proprio nome all’omonima regione in cui scorre il fiume Emme. Le prime testimonianze su questo formaggio, dal sapore intenso e inconfondibile, risalgono al tredicesimo secolo; oggi l’Emmentaler viene prodotto in circa duecento caseifici in una regione dai paesaggi affascinanti, in cui si alternano cime e vallate, foreste e pascoli, e che ospita anche la città di Berna, con la sua suggestiva atmosfera fatta di vicoli, torri storiche, bastioni antichi e fontane decorate.

Di impronta medievale è anche il passato di Berna e del suo celebre formaggio Emmentaler. Quasi un simbolo della Svizzera, l’Emmentaler Dop deve il proprio nome all’omonima regione in cui scorre il fiume Emme. Le prime testimonianze su questo formaggio, dal sapore intenso e inconfondibile, risalgono al tredicesimo secolo; oggi l’Emmentaler viene prodotto in circa duecento caseifici in una regione dai paesaggi affascinanti, in cui si alternano cime e vallate, foreste e pascoli, e che ospita anche la città di Berna, con la sua suggestiva atmosfera fatta di vicoli, torri storiche, bastioni antichi e fontane decorate.


Stracci al salmone, lime e briciole di pane nero

Ingredienti per 4 persone
250 g di pasta fresca per lasagne
350 g di filetto di salmone
1 fetta di 50 g di AlpenTilsiter
1 lime
2 fette di pane integrale senza crosta
80 g di burro
sale
pepe

SCHEDA TECNICA

Formaggio: AlpenTilsiter

Portata: Primo

Difficoltà: facile

Preparazione: 20 minuti

Cottura: 15 minuti







 

 


PREPARAZIONE
Stracci al salmone, lime e briciole di pane nero. (foto Switzerland-cheese) 1 - Cuocete il salmone al vapore per 4 minuti. Sbriciolate grossolanamente il pane. Tritate il formaggio. Lavate il lime, asciugatelo, tagliate a striscioline sottili la scorza, spremete il succo e filtratelo.
2 - Ritagliate la pasta fresca a losanghe irregolari e lessatele in acqua bollente salata. Nel frattempo fate fondere 60 g di burro in una padella, aggiungete il succo di lime e il salmone sfaldato a pezzi grossi. Salate e pepate.
3 - Sgocciolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con il condimento. Aggiungete le scorzette e saltatela a fiamma vivace per due minuti. Nel frattempo fate friggere il pane in una piccola padella con il burro rimasto. Servite subito la pasta spolverizzata con una macina
ta di pepe, il formaggio e il pane.


Carpaccio di Le Gruyère e finocchi ai gamberetti al profumo di arancia

Ingredienti per 4 persone
100 g di Le Gruyère
2 finocchi
2 arance non trattate
120 g di gamberetti freschi
1 cucchiaino di capperi dissalati
succo di limone
olio extra vergine di oliva
sale, pepe

SCHEDA TECNICA

Formaggio: Le Gruyère DOP

Portata: Secondo

Difficoltà: facile

Preparazione: 20 minuti

Cottura: 2 minuti

PREPARAZIONE
Carpaccio di La Gruyère e finocchi di gamberetti al profumo di arancia. (foto Switzerland-cheese) Lavate un’arancia e tagliatela a fettine sottili. Spremete l’arancia rimasta, incorporate un cucchiaino di succo di limone, un pizzico di sale, una macinata di pepe ed emulsionate la salsina con 3 cucchiaiate di olio e i capperi.
Pulite i finocchi e lavateli conservando a parte, in acqua fredda, i ciuffetti verdi. Cuocete al vapore i gamberetti lavati per 2 minuti. Affettate a velo i finocchi e tagliate a fettine sottilissime il formaggio.
Sgocciolate i ciuffetti verdi dei finocchi e tagliuzzateli fini. Mettete i finocchi sul piatto con le fettine di arancia, aggiungete i gamberetti e il formaggio, condite con la vinaigrette e spolverizzate il tutto con il trito verde.


Sandwich di patate allo speck

Ingredienti per 4 persone:
4 grosse patate
4 fette spesse di speck morbido
200 g di Emmentaler DOP DOP
2 rametti di salvia
60 g di burro
3 cucchiai di olio di oliva
pepe

SCHEDA TECNICA

Formaggio: Emmentaler DOP

Portata: Contorno

Difficoltà: facile

Preparazione: 20 minuti

Cottura: 45 minuti

PREPARAZIONE
Sandwich di patate allo speck. (foto Switzerland-cheese) 1) Lavate le patate, mettetele in una casseruola di acqua fredda e cuocetele per circa 30-35 minuti, finché saranno tenere ma ancora compatte. Sgocciolatele, fatele intiepidire e sbucciatele.
2) Tagliatele a metà, nel senso della lunghezza, e farcitele con una fetta di speck, una fettina di formaggio e qualche fogliolina di salvia.
3) Legatele a pacchetto con spago da cucina o con rafia naturale precedentemente bagnata e ben strizzata.
4) Fate fondere il burro in una padella con l'olio, unite le patate e fatele rosolare a fiamma media lasciandole dorare uniformemente su tutti i lati.
5) Passatele poi per 5 minuti in forno caldo e servitele con una spolverizzata di pepe macinato al momento.


www.switzerland-cheese.it

www.myswitzerland.com