Tweet

 


 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO |
| RITRATTI DI ARTISTI | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA| NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Un Relais
per guardare le stelle

Una terrazza fiorita
per assaggi da Gourmet

Eleganza e tradizione nella
campagna di Salisburgo

Hotel Montana a Lucerna

Una dimora del '700
a Firenze con Stile

Villa Kennedy a Francoforte
un rifugio di Charme

L’estro del Valadier rivive
all’Hotel de Russie

Levante Parliament,
Hotel di Design a Vienna

Il Lugano Dante Center,
un servizio in grande stile

Poggio ai Santi,
un Relais in Toscana

Opera 02,
la quiete tra le colline

L’Hotel Santa Lucia,
il fascino immutato di Napoli

Il Relais San Biagio,
un’oasi di quiete in Umbria

Quando l’eccellenza
non è questione di stelle

La Peschiera e
the Duke Hotel, vacanza
al mare oppure in città

Grand Hotel des Bains,
eleganza a Riccione

Palazzo Contarini, raffinata
ospitalità veneziana

L’Hotel Klostebräu a Seefeld

Villa San Martino,
approdo elegante in Valle d’Itria

Le Tre Vaselle, un Relais
per gustare l’Umbria

La foresteria di Planeta,
tra vigneti e Mediterraneo

La tenuta San Pietro, un’oasi
alle porte di Lucca

Villa Mercede,
tocco di classe a Frascati

 


di Eugenia Sciorilli

L'Agriturismo La Costa, ospitato in una cascina di fine Settecento. Una “full immersion” nel paesaggio della Brianza più bello e ancora incontaminato, fatto di morbide pendenze e di fitti boschi, senza quella invasione di case e capannoni industriali che per tanta parte lo distingue, e ancora più sorprendente se pensiamo che Milano dista appena una cinquantina di chilometri. Colori e aromi di un territorio che la famiglia Crippa ha voluto fare propri, creando l’Agriturismo La Costa da vecchie cascine disabitate e 12 ettari di vigneti a terrazza dove prima crescevano i rovi.

La bella facciata in pietra dell'Agriturismo La Costa, nel cuore della Brianza. (foto Eugenia Sciorilli) Siamo a Perego, in provincia di Lecco, una magnifica realtà collinare in terra lombarda, avvolta dal verde scuro delle foreste, che ricoprono le pendici di Montevecchia, e da quello più chiaro dei filari di vigna. La cantina La Costa produce vini davvero interessanti, come il Solesta (riesling, chardonnay), il Brigante rosso (merlot, cabernet sauvignon), il San Giobbe (un Pinot nero di alta collina). Nel corso dello speciale evento “Cantine d’Italia”, organizzato recentemente da Go Wine a Roma, il Premio “Cantine Golose” è andato proprio a La Costa per la “Tavola aziendale dell’anno”. Un premio meritato, considerando che quanto viene proposto da Mina e Giordano Crippa, con la presenza e il sostegno fondamentali delle figlie Claudia (Presidente del Consorzio IGT Terre Lariane)e Clara, è stato creato dal nulla con particolare dedizione.

La famiglia Crippa. Nel mio giro con l’enologo Luca Bennato resto affascinata dall’atmosfera di quiete che la campagna riesce a regalarmi; dopo i vigneti arrivo all’angolo degli olivi, trecento giovani piante che permetteranno di inaugurare la prima consistente produzione di olio extravergine tra qualche anno. Poco dopo, in compagnia di Clara, saluterò i cavalli di razza Quarter Horses,che vengono allevati con passione, in uno spazio aperto che permette loro di crescere in completa libertà.

I vigneti terrazzati. (foto Eugenia Sciorilli)L’Agriturismo La Costa è formato da otto piccoli appartamenti arredati con gusto e ricavati da una suggestiva casa colonica in pietra risalente alla fine del Settecento, la “Cascina Costa”. Aperto tutto l’anno, consente l’ospitalità anche di nuclei familiari (fino a quattro persone) e avvolge l’ospite con ambienti gradevolmente rustici, tra vecchie madie e caminetti. Tra i progetti, una bio-sauna e un bio-lago, oltre a un sentiero per il “bosco dei pensieri”.

Un miniappartamento della Cascina Costa. Già ottimamente avviato è il ristorante, ospitato nella “Cascina Scarpata” – che si raggiunge dalla Cascina Costa con una passeggiata di un paio di minuti – e affidato al talento del giovane chef Roberto Pasquin, che confessa il suo amore per i risotti e per tutti i prodotti a chilometro zero che il territorio offre. Il menù viene rinnovato di mese in mese, proprio in rispetto alla stagionalità più autentica. Ricette di inizio estate? Il risotto con pomodoro fresco, mantecato con olio del Lario; i ravioli fatti in casa con ricotta di Montevecchia ed erbette al burro fuso e salvia; le puntine di maiale al Seriz (altro vino rosso prodotto da La Costa) con polenta; la selezione di formaggi di capra della Valle del Curone, accompagnati da miele e confettura fatta in casa; il tortino di pesche con crema pasticcera. Non a caso, il ristorante ha aderito al marchio Slow Cooking, che riunisce altri ristoranti e fornitori di alcune province lombarde.

La camera matrimoniale. La “Cascina Galbusera Nera”, infine, è nel cuore dei vigneti e ospita la cantina per la vinificazione, ma per la sua splendida posizione viene spesso richiesta come sede per matrimoni, cerimonie ed eventi aziendali.

Agriturismo La Costa – Via Curone15, Perego (Lecco)
Tel: 039 53 122 18 – Fax: 039 53 122 51 – e-mail: info@la-costa.it

www.la-costa.it


Il ristorante Cascina Scarpata. Lo chef Roberto Pasquin al lavoro. (foto Eugenia Sciorilli)L'enologo Luca Bennato controlla le viti. (foto Eugenia Sciorilli)

La Cascina Galbusera Nera, sede della vinificazione. Le botti nella cantina della Galbusera Nera. (foto Eugenia Sciorilli)I cavalli di razza Quarter Horse liberi nella natura di Cereda.