Tweet

 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS |
| ASTERISCHI | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 


clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Il Menu
della Campagna Romana

I Vini della Provenza

La via culinaria
il salisburghese da Gourmet

A tavola con il Nobile tra le Contrade di Montepulciano

Sul solco della Tradizione un giovane Chef e le sue Ricette

Parmigiano Mon Amour!

Prosciutto di Parma,
un Re del gusto

Bere il territorio,
il concorso di Go Wine

Intervista a Beppe Maffioli
nel suo “Carlo Magno”

Tesori gastronomici
tra Rodano e Alpi

La Rocca di Vignola
e i tesori gastronomici
di Modena

Santa Lucia di Cava

A tavola con la storia

Sapori di contrada
a Montepulciano

Sapori di contrada
a Montepulciano

La splendida avventura
di Eat Parade

Roma e la sua provincia,
sapori di qualità

Formaggi dalla Svizzera,
tradizioni e ricette

Dodici cantine
del centro Italia

L’Olio d’Oliva, un talismano
per il gusto a tavola

Le cantine di Go Wine
e la pasticceria d’autore

I sapori della Roma Kasher

Il Whisky, il suo Museo
e i suoi mitici Bar

I sapori del mediterraneo,
ed è festa a tavola

La nuova sfida gastronomica
tra le Contrade
di Montepulciano

Un autunno
di grande gastronomia

 

 

 

 


 

A cura della Redazione di Travel Carnet


Per le serate della stagione autunnale, vi proponiamo cinque famosi cocktail after dinner: l’Alexander, il Bacardi, il Margarita, il Paradise e il White Lady. Ingredienti, dosaggi e preparazione seguono le ricette approvate dall’IBA (International Bartenders Association), che in Italia è rappresentata dall’AIBES, l’Associazione Italiana Barmen e Sostenitori.


ALEXANDER
Categoria: after dinner, short drink.
Caratteristiche: vellutato, discretamente alcolico.18,9° alcolici.
Attrezzatura: shaker.
Servizio: doppia coppetta da cocktail.
Decorazione: una grattugiata di noce moscata.

Da sapere: questo cocktail è stato creato a Londra nel 1922. Una variante è l’Alexandra,che prevede
polvere di cacao al posto della noce moscata.

Lo storico Alexander creato a Londra nel 1922 da Henry Mc Elhone. (foto Gabe Palmer/Dreamstime.com) Ingredienti:
1/3 Crema di latte
1/3 Crema di cacao scura
1/3 Cognac o Brandy

Grammatura:
2,3 cl
2,3 cl
2,3 cl

Preparazione: mettere nello shaker 4 cubetti di ghiaccio, versare la panna liquida, il brandy e la crema di cacao. Agitare per pochi secondi e servire nella doppia coppetta da cocktail dopo aver aggiunto la noce moscata in superficie.


BACARDI
Categoria: after dinner, short drink.
Caratteristiche: cocktail alcolico, fresco, secco, profumato e beverino. 20° alcolici.
Servizio: coppetta da cocktail ben fredda.

Da sapere: si presume che abbia avuto origine a Cuba acquisendo il nome dall’azienda creata da don Facundo Bacardi nel 1862. Nei Caraibi, il limone è sempre sostituito dal lime.

Il Bacardi, cocktail nato negli Stati Uniti nel 1917. (foto Tracy Hebden/Dreamstime.com) La classica bottiglia del rum bianco di qualità superiore. (foto Bacardi) Ingredienti:
1/10 Sciroppo di granatina
3/10 Succo di limone o lime
6/10 Rum Bacardi bianco

Grammatura:
0,7 cl
2,1 cl
4,2 cl

Preparazione: mettere direttamente nel bicchiere alcuni cubetti di ghiaccio e aggiungere gli altri ingredienti. Decorare con mezza fettina d’arancia.


MARGARITA
Categoria: after dinner, short drink
Caratteristiche: alcolico, fruttato. 25,4° alcolici.
Servizio: coppetta da cocktail.
Decorazione: bordatura di sale sul bordo del bicchiere.

Da sapere: si sostiene che questo cocktail sia stato creato da Margarita Sames nel 1948 ad Acapulco. Altre fonti, invece, ne attribuiscono la creazione a un certo Danny Herrera per l’attrice americana Marjorie King (Marjorie è il nome anglosassone per “Margherita”), ospite del suo Ranch “La Gloria Club” a Tijuana. In Messico è considerato “bevanda nacionál”. In origine la ricetta prevedeva il Cointreau.

Il Margarita classico, lo short drink eletto a bevanda nazionale del Messico. (foto A41cats/Dreamstime.com) Ingredienti:
2/10 Succo lime o limone
3/10 Triple sec
5/10 Tequila

Grammatura:
1,4 cl
2,1 cl
3,5 cl

Preparazione: nello shaker.


PARADISE
Categoria: after dinner, short drink.
Caratteristiche: alcolico, fruttato. 23,9° alcolici.
Servizio: nella coppetta da cocktail.

Da sapere: esiste una variazione denominata Ferri’s Paradise composta da 6/10 gin, 3/10 apricot brandy, 1/20 succo di arancia, 1/20 succo di limone.

Il Paradise, cocktail di origine inglese creato nel 1930. (foto Evgeny Karandaev/Dreamstime.com) Ingredienti:
5/10 Gin
3/10 Apricot brandy
2/10 Succo d’arancia

Grammatura:
3,5 cl
2,1 cl
1,4 cl

Preparazione: nello shaker.


WHITE LADY
Categoria: after dinner, short drink
Caratteristiche: abbastanza alcolico, profumato. 26,9° alcolici.
Servizio: coppetta da cocktail.

Da sapere: questo cocktail è nato all’Harry’s Bar di Parigi. Esistono alcune variazioni, come il White Spider, composto da 5/10 di Vodka e 5/10 di crema di menta bianca.

Il cocktail White Lady ideato negli anni Venti. (foto Kasia Biel/Dreamstime.com) Ingredienti:
5/10 Gin
3/10 Cointreau
2/10 Succo di limone

Grammatura:
3,5 cl
2,1 cl
1,4 cl

Preparazione: nello shaker.

www.aibes.it