| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS |
| ASTERISCHI | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Tweet

 

 



clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Monet sotto lo sguardo
di Clemenceau

La Londra musicale

La casa di Renoir
circondata dagli Olivi

Il Festival di Edimburgo
tre settimane
di estate scozzese

Dopo Bolghery Melody
alla scoperta dei vigneti

Bolghery Melody
Musica e Cantine

Passeggiata nel Gargano
alla scoperta di Vieste

Magia d’Autunno tra canali
e Concertgebouw

Novità dall’Italia e dal Mondo
al TTG Incontri di Rimini

Un giro del mondo
tra fiabe e vini

Luoghi affascinanti
della terra per i dodici segni
dello Zodiaco

Una giornata a Lugano

Alla mostra “Mediterraneo”
eccezionali itinerari d’autore

Impressionisti a Milano,
capolavori
della Collezione Clark

Destinazioni di primavera
dai giardini ai ghiaccia

Giardini d’autore

Irripetibili anni ‘60
tra Roma e Milano

Vecchio e nuovo a Lione

L’orologio dell’amore:
intervista a Marco Pesatori

Il tema del viaggio nell’arte
di Van Gogh e Gauguin

Tre proposte di viaggio
tra l’Avvento e Capodanno

Cézanne e gli albori
della fotografia

Il nuovo look
di due musei americani

Keukenhof e Floriade,
immersione nella natura

I giardini di Sorolla
e il lago dei Lotze

Destinazioni di primavera:
Cannes e Basilea

Da Art & Tourism
tre proposte per l’estate

Torna la settimana verde: dall’Austria con brio

Renoir a Pavia,
la Vie en Peinture

Ferrara vive, un anno
di grandi appuntamenti

Il geniale Paul Klee,
il sublime Vermeer

I monumenti nazionali di Francia
tra passato e presente

Il gusto dell’arte
in una Vienna da amare

 

Cinque destinazioni spettacolari nel carosello delle stagioni

 

Dalla Costa Azzurra alla Cappadocia, dalla Polonia all’Irlanda e al Messico

 

di Eugenia Sciorilli

 

Natura, paesaggi, arte, miti e misteri, musica… Per gustare al meglio il 2013, ecco cinque destinazioni sparse in vari angoli del mondo: la Costa Azzurra con i suoi musei, la Cappadocia, i parchi nazionali della Polonia, Derry-Londonderry (nell’anno che la celebra Capitale della Cultura in Europa), il Messico con il fascino del mondo Maya.


IN QUESTO INVERNO, LA COSTA AZZURRA

La riproduzione a mosaico di un'opera di Chagall nel giardino del museo. (foto Musée Chagall) Il Museo Jean Cocteau a Menton. (foto Musée Cocteau) Molte delle incantevoli località della Costa Azzurra hanno accolto grandi artisti dell’epoca moderna e contemporanea, che hanno lasciato tracce straordinarie del loro passaggio. A Menton, pochi chilometri oltre la frontiera con l’Italia, è aperto il Museo Jean Cocteau (Collezione Séverin Wunderman), mentre Nizza ospita sia il Museo Chagall che il Museo Matisse. A Le Cannet si può visitare il museo dedicato a Pierre Bonnard, mentre ad Antibes troviamo il Museo Picasso. Per chi desidera ammirare un’antologica di grandi maestri, da non perdere la Fondation Maeght, a Saint-Paul de Vence, che presenta dipinti, sculture, disegni e opere grafiche di numerosi artisti del ventesimo secolo. Nella campagna che circonda Cagnes-sur-Mer, si può cogliere l’esperienza indimenticabile della Casa-Museo di Renoir.
www.cotedazur-tourisme.com


IN PRIMAVERA, LA CAPPADOCIA

Le tipiche ceramiche della città di Avanos. (foto Steve Estvanik/Dreamstime.com) La sala degustazione vini della Turasan Cappadocian Wine Company. (foto Turasan) Posta lungo la leggendaria Via della Seta, la Cappadocia è uno dei luoghi più misteriosi e affascinanti del nostro pianeta. Non molti sanno, tuttavia, che il territorio della Cappadocia è rinomato anche per le Case del Vino di Ürgüp, dove i vini delle fertili vigne circostanti vengono serviti in calici di ceramica o di terracotta. Proprio l’artigianato legato alla lavorazione della terracotta è ancora fiorente, e ha radici antiche (risale alla civiltà degli Ittiti). Avanos è la località più famosa per questo genere di artigianato, grazie al fango pregiato trasportato dal fiume Kizilirmak e agli abbondanti depositi di argilla della zona.
www.turchia.it


IN ESTATE, I PARCHI NAZIONALI DELLA POLONIA

Tratto di un torrente al Parco Babia Gòra. (foto W.Wilczynski/Babia Gòra National Park) Uno scorcio del Parco Nationale di Biebrza. (foto P. Talalaj/Biebrza National Park) In Polonia, sono 23 i Parchi Nazionali che si estendono per circa 300.000 ettari. Tante le particolarità di questo inestimabile tesoro naturale nell’Est europeo: boschi antichi e monumentali, suggestive zone palustri, dune mobili (sul litorale baltico), senza dimenticare la presenza del bisonte europeo e di un vero e proprio paradiso ornitologico: l’80% di tutte le specie di uccelli presenti in Europa si trova in Polonia. Il più grande dei parchi nazionali polacchi – oltre 59.000 ettari – è quello di Biebrza, che garantisce protezione alle torbiere basse, tra le maggiori del continente e conservate allo stato originario. Rinomato per la ricchezza della flora e della fauna, questo parco propone una grande varietà di itinerari (a piedi, in canoa, in bici) ed è una meta ideale per safari fotografici.
www.polonia.travel/it


IN AUTUNNO, DERRY-LONDONDERRY

Uno spettacolo dell'Echo Echo Dance Festival. (foto City Culture 2013) Coristi al Festival Internazionale di Canto Corale di Derry-Londonderry. (foto City Culture 2013) Quest’anno nella città nord-irlandese di Derry-Londonderry si celebra l’elezione a Capitale Europea della Cultura. Nella stagione autunnale, da segnalare due eventi legati alla musica e allo spettacolo particolarmente interessanti e originali. Dal 24 al 27 ottobre, è previsto il City of Derry International Choral Festival, con la partecipazione di numerosi cori di vari Paesi che si esibiranno in chiese e teatri della città, tra cui la magnifica Guildhall. A novembre si terrà un altro festival, questa volta dedicato alla danza: l’Echo Echo Dance Festival. Per maggiori informazioni sull’intero calendario di eventi del 2013, consultare il sito www.cityofculture2013.com
www.discoverireland.com/it/


NEL PROSSIMO INVERNO, IL MONDO MAYA IN MESSICO

Splendidi e ottimamente conservati sono i siti della Civiltà Maya in Messico, come quello di Calakmul, nello Stato di Campeche, o quello di Izapa e Palenque, nello Stato di Chiapas. Da segnalare anche la necropoli di Comalcalco, nello Stato di Tabasco, e le splendide vestigia di Chichén Itza e di Uxmal, nello Yucatan. Ma forse lo scenario più suggestivo, per chi desidera avventurarsi sulle orme dei Maya, è quello che avvolge Tulum, nello Stato di Quintana Roo: una città fortificata che si protende verso il Mar dei Carabi, e che era un importante centro di osservazione astronomica. Ancora oggi, Tulum è un celebre punto d’incontro per la celebrazione di equinozi e solstizi.
www.visitmexico.com/it-it/

La piramide di Chichén Itza detta El Castillo. (foto Agata Wolszczak/Dreamstime.com) Le rovine del Grande Tempio di Tulum. (foto Concetta Zingale/Dreamstime.com) Il Tempio della Croce Fogliata a Palenque. (foto Valery Shanin/Dreamstime.com)