Tweet

 


 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS |
| ASTERISCHI | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Il Faro di Virginia

Marguerite Yourcenar
Grande Dame della letteratura

Novantanni di Vita
per il Festival di Salisburgo

Il Grand Palais accoglie Monet

Leonard Bernstein,
la gioia di fare Musica

Alphonse Mucha, l’Artista
dell’Art Nouveau

Ricordi di Mahler e della
Secessione in un weekend
d’inverno a Vienna

Un ricordo di Renoir a San Marino
in compagnia di Monet e Cezanne

Il Teatro Sistina,
anniversari da ricordare

Luchino Visconti, due film
e l’omaggio di un teatro

L’Austria per l’Italia Hotels
festeggia il suo quarto di secolo

Pellegrino Artusi,
l’arte del mangiar bene

Il sogno della Belle Epoque
e la tavolozza di Boldini

Un uomo, la sua Recherche

La Belle Epoque e la Parigi
di Toulouse-Lautrec

Il grande cinema
di cinquanta anni fa

Rabindranath Tagore,
un giardiniere di versi

I 150 anni di Unità d’Italia
nelle mostre della Venaria Reale

Gustav Klimt,
simbolo del Modernismo

Claude Debussy,
l'impressionista della musica

Sei premi Oscar da ricordare

L’Open Air Theatre
al Regent’s Park di Londra

Il Golden Gate Bridge
e i suoi magnifici 75 anni

Bruno Walter, la magia del suono

Francesco Guardi,
un invito al Museo Correr

Il Parco del Gran Paradiso
e i suoi 90 anni di storia

Lo splendore di Petra
a 200 anni dalla scoperta

Il centenario di Doisneau

Hermann Hesse
tra letteratura e pittura

I 400 anni dei Canali di Amsterdam

Festa a Londra
per i 150 anni del Tube

I quaranta anni
della Sydney Opera House

Cinquanta anni di vini DOC

Manet a Venezia,
capolavori in Laguna

A Salisburgo un’estate ricca
di musica e arte

Tre quarti di secolo, i Cloisters
di New York fanno festa

Tre grandi canzoni tra Anni Sessanta e Anni Settanta

50 anni fa i Beatles, 45 anni fa Celentano, 40 anni fa Stevie Wonder

di Eugenia Sciorilli


Tra gli anni Sessanta e gli anni Settanta, si impongono all’attenzione del pubblico alcuni grandi miti della musica pop. Tra i protagonisti di quell’epoca ormai leggendaria, i Beatles, che cantano nel 1963 “From Me to You”, Adriano Celentano, che nel 1968 trionfa per più stagioni con “Azzurro”, e Stevie Wonder, che coglie un eccezionale successo nel 1973 con “You are the Sunshine of my Life”.

Clicca sull'immagine per ascoltare la canzone

 

1963: I BEATLES – Incisa nel marzo di quell’anno negli Abbey Road Studios della Emi a Londra, la canzone “From Me to You” porta la doppia firma McCartney – Lennon e rappresenta una svolta nella carriera dei Beatles. È il primo vero grande successo dei Fab Four, tanto che Paul McCartney dichiarò tempo dopo che si era accorto di come avessero “sfondato” con quella canzone ascoltando il lattaio che fischiettava quella melodia. Suggestivo il motivo suonato con l’armonica da parte di John Lennon.

 

From Me To You
The Beatles - From Me to You

 

1968: ADRIANO CELENTANO – Nel mese di maggio Adriano Celentano fa uscire un nuovo album dopo l’exploit del “Ragazzo della Via Gluck” di due anni prima, con due delle sue più famose canzoni a fare da titolo: “Azzurro / Una carezza in un pugno”. Il testo di “Azzurro”, firmato da Vito Pallavicini, secondo molti critici sembra sia stato “tagliato” su misura per Celentano, dato che mescola tra loro le tematiche a lui più care (l’amore, la religione, l’ecologia). La musica ci riserva la sorpresa di un grandissimo autore: Paolo Conte, che allora era ancora “dietro le quinte” nel mondo della musica leggera italiana. Secondo un sondaggio promosso dalla Società Dante Alighieri nel 2007, “Azzurro” è la canzone italiana più amata nel mondo, più ancora di “Volare”.

 

Azzurro
Adriano Celentano - Azzurro

 

Azzurro Paolo Conte
Paolo Conte - Azzurro

 

1973: STEVIE WONDER – Incisa a marzo, una canzone scritta e cantata da Stevie Wonder raggiunge rapidamente la vetta della BillBoard Hot 100, la classifica discografica più autorevole degli Stati Uniti. Si tratta di “You are the Sunshine of my Life”, uno splendido brano molto melodico, che fa vincere al suo autore un Grammy Award come “migliore interpretazione pop maschile” l’anno successivo. Particolarmente numerose le cover di questo best seller musicale: tra i tanti esempi, ricordiamo le versioni di Ella Fitzgerald, Perry Como, Shirley Bassey, Liza Minnelli, Brigitte Bardot, Frank Sinatra, Tom Jones, i Swingle Singers.

 

You are the Sunshine of my Life
Stevie Wonder - You are the Sunshine of my Life