| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

Tweet

 

 



clicca sulle miniature
per ingrandirle

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


Monet sotto lo sguardo
di Clemenceau

La Londra musicale

La casa di Renoir
circondata dagli Olivi

Il Festival di Edimburgo
tre settimane
di estate scozzese

Dopo Bolghery Melody
alla scoperta dei vigneti

Bolghery Melody
Musica e Cantine

Passeggiata nel Gargano
alla scoperta di Vieste

Magia d’Autunno tra canali
e Concertgebouw

Novità dall’Italia e dal Mondo
al TTG Incontri di Rimini

Un giro del mondo
tra fiabe e vini

Luoghi affascinanti
della terra per i dodici segni
dello Zodiaco

Una giornata a Lugano

Alla mostra “Mediterraneo”
eccezionali itinerari d’autore

Impressionisti a Milano,
capolavori
della Collezione Clark

Destinazioni di primavera
dai giardini ai ghiaccia

Giardini d’autore

Irripetibili anni ‘60
tra Roma e Milano

Vecchio e nuovo a Lione

L’orologio dell’amore:
intervista a Marco Pesatori

Il tema del viaggio nell’arte
di Van Gogh e Gauguin

Tre proposte di viaggio
tra l’Avvento e Capodanno

Cézanne e gli albori
della fotografia

Il nuovo look
di due musei americani

Keukenhof e Floriade,
immersione nella natura

I giardini di Sorolla
e il lago dei Lotze

Destinazioni di primavera:
Cannes e Basilea

Da Art & Tourism
tre proposte per l’estate

Torna la settimana verde: dall’Austria con brio

Renoir a Pavia,
la Vie en Peinture

Ferrara vive, un anno
di grandi appuntamenti

Il geniale Paul Klee,
il sublime Vermeer

I monumenti nazionali di Francia
tra passato e presente

Il gusto dell’arte
in una Vienna da amare

Cinque destinazioni spettacolari
nel carosello delle stagioni

Macchiaioli a Viareggio,
impressionisti a Madrid

Torna in Normandia il Festival
dell’Impressionismo

Una Città, due Musei

Si scrive arte, si legge estate

A ciascuno il suo

Monet a Verona, fiori e
funghi a Salisburgo

Paul Klee a Londra,
una festa di colori

Tra Torino e Venezia
grandi artisti dalla Francia

Le Città d’Arte della Pianura Padana, la Val Gardena, Vienna

 

di Eugenia Sciorilli


Il Palazzo Comunale di Cremona. (foto Roberto Caccialanza) Luminarie natalizie in Piazza Duomo a Cremona. (foto Roberto Caccialanza) Dalle Città d’Arte della Pianura Padana fino a Vienna passando per la Val Gardena: un itinerario in tre tappe che ci fa vivere tre diverse atmosfere dell’Avvento per pregustare il Natale. Il Circuito delle Città d’Arte della Pianura Padana – che accomuna Pavia, Cremona, Piacenza, Modena, Parma e Reggio Emilia – suggerisce diversi appuntamenti, come la mostra “L’enigma Escher” al Palazzo Magnani di Reggio Emilia, le luminarie natalizie a Piacenza, un tour gastronomico a Cremona alla ricerca dei tradizionali torroni e delle squisite mostarde artigianali, un rendez-vous musicale il 21 dicembre al Teatro Fraschini di Pavia, con Enrico Dindo e i Solisti di Pavia, per accennare solo ad alcune delle tante occasioni in un territorio ospitale.

Spostandoci più a nord, arriviamo nella splendida Val Gardena, dove sono tantissimi gli eventi legati alla tradizione dell’Avvento, tra cui ricordiamo la suggestiva Mostra dei Presepi a Ortisei, che si può visitare fino al 12 gennaio grazie agli artisti dell’Associazione Gardena Art, che espongono le proprie opere all’interno di casette di legno.

Paesaggio innevato in Val Gardena. (foto Val Gardena Dolomiti) Atmosfera natalizia a Ortisei. (foto Val Gardena Dolomiti) Piccolo concerto in piazza a St. Ulrich in Val Gardena. (foto Val Gardena Dolomiti)

Famoso, poi, il Mercatino di Natale di Santa Cristina, quest’anno dal 5 al 30 di dicembre, con tanti stand tipici che propongono oggetti della tradizione e dell’artigianato locale, in legno, vetro e lana, e prodotti dei contadini. Ogni giorno, dalle ore 15 alle ore 17, saranno inoltre sfornati i biscotti di pan pepato e gli squisiti “Spitzbuben”, biscotti di pasta frolla ripieni di marmellata alle albicocche.

Il mercatino di Natale nel quartiere di Spittelberg a Vienna. (foto ENAT/Harald Jahn) A Vienna, il Mercatino dell’Avvento forse più romantico si tiene nel Quartiere Spittelberg, situato alle spalle del MuseumsQuartier. Lo Spittelberg – che fino agli anni Settanta era un quartiere degradato e destinato alla demolizione, poi salvato da un’iniziativa popolare – è caratterizzato da stretti vicoli e case sette-ottocentesche accuratamente restaurate che ora ospitano abitazioni, ristoranti, bar e negozi. Qui vengono allestiti stand con artigianato artistico fatto a mano ma anche con tante idee regalo gastronomiche in un’ambiente alternativo-chic.

È d’impronta decisamente contemporanea l’atmosfera che propone invece il grande cortile del MuseumsQuartier: fino al 23 dicembre, nel tardo pomeriggio il cortile viene illuminato da spettacolari proiezioni luminose degli artisti Fritz Fitzke und Lichttapete. In sei padiglioni di ghiaccio decorati da street artists si servono cibi e bevande forniti da altrettanti bar e ristoranti del MuseumsQuartier. Una pista illuminata invita a giocare a curling sul ghiaccio, e nello shop MQ Point si possono acquistare regali e oggetti di design, il tutto al sound di DJ (dal 7 al 22 dicembre ogni giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 22).

 

www.circuitocittadarte.it

www.valgardena.it

www.vienna.info