Tweet

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

 

 

 

di Eugenia Sciorilli

 

È piccola di statura, ma svetta sul palcoscenico, e sugli schermi. La sua classe, e il suo eccezionale talento, hanno permesso a Judi Dench di diventare la più famosa attrice britannica. Popolarissima in patria, è apprezzata e amata in tutto il mondo: il suo ultimo film da protagonista, "Philomena", ha ottenuto nei Paesi in cui è uscito, Italia compresa, un grandissimo successo di critica e di pubblico, fino a farle ottenere la nomination all'Oscar 2014 (la cerimonia è attesa per il 2 marzo prossimo).

Nata a York il 9 dicembre 1934, Judi Dench ha legato i primi anni della sua carriera all'attività teatrale, dedicandosi in particolare al repertorio shakesperiano, fino a diventare una delle interpreti più acclamate della Royal Shakespeare Company. Uno dei suoi compagni di scena era Michael Williams, l'attore che dopo nove anni di frequentazione amichevole si accorse di amarla e chiese di sposarla. Le nozze si celebrarono nel 1971, e il loro longevo matrimonio è stato interrotto soltanto dalla morte di lui (Williams fu aggredito da un tumore ai polmoni), nel gennaio 2001. Judi Dench ricorda il defunto marito come la sua "vera ancora", e leggendaria è stata la consegna, ogni venerdì, di una magnifica rosa rossa a Judi da parte di Michael, dovunque lei si trovasse.

Judy Dench (Regina Vittoria) con Billy Connolly in Mrs Brown, titolo orginale di La mia regina, dvd Miramax. Oscar 1999 per la migliore attrice non protagonista in Shakespeare in Love, dvd Universal Pictures. Judi Dench con Jiuliette Binoche nel film Chocolat. (foto Miramax)

La Dench nel ruolo di Lady Bracknell nel film L'importanza di chiamarsi Ernesto con Rupert Everett. (foto Miramax) Una scena di Marigold Hotel, Judi Dench con Dev Patel, dvd 20th Century Fox Home Entertainment. Judi Dench nei panni del direttore M in Skyfall, 23° film di spionaggio della serie 007. (foto Warner Bros Pictures)

Il successo nel cinema è arrivato per Judi Dench nel 1985, grazie a un capolavoro di Henry James trasferito su pellicola: "Camera con vista" (A Room with a View), diretto da James Ivory. Da allora, una serie di eccellenti interpretazioni l'ha resa nota al grande pubblico, e le ha anche offerto gratificazioni professionali particolarmente significative, come la vittoria all'Oscar come migliore attrice non protagonista per il film "Shakespeare in love" (1999) e la consegna del titolo onorifico di Dame da parte della regina Elisabetta. Prima di "Philomena", Judi Dench ha saputo interpretare con straordinaria intensità un personaggio che anima il film "Marigold Hotel", girato nel 2012.

L'apice del successo, comunque, le è arrivato grazie al ruolo di M, il capo dei Servizi Segreti di Sua Maestà che impartisce ordini a James Bond. Dame Judi è stata chiamata per questo ruolo a metà degli anni Novanta, quando il leggendario 007 era affidato a Pierce Brosnan, e ha continuato a essere M fino al recente "Skyfall", affiancando Daniel Craig. Naturalmente, interpretare M ha significato per Judi Dench diventare un'icona del cinema anche per le giovani generazioni.

Qualche altra annotazione prima di chiudere questo breve ritratto di Dame Judi? Si può aggiungere che ha sempre continuato a fare teatro, la sua vera passione di sempre, che sua figlia Finty (anche lei attrice) l'ha resa nonna nel 1997 grazie alla nascita di Sammy, che ha un forte senso dell'umorismo e attualmente risiede nel Surrey, più precisamente nei pressi di Outwood, un tranquillo villaggio di campagna a sud di Londra.