Tweet

 


 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Si festeggia il quinto centenario di una celebre regina di Francia


di Eugenia Sciorilli


Jean Bourdichon, Gran Libro d'Ore d'Anna di Bretagna, particolare – 1503-1508. (foto BNF, Département des manuscritts) Quest’anno la Valle della Loira celebra il cinquecentesimo anniversario della morte di una prestigiosa figura della storia di Francia: Anna di Bretagna, sovrana e mecenate delle arti. Alla sua vita sono infatti legati i Castelli di Blois, d’Amboise, del Clos Lucé, di Langeais, la Città Reale di Loches e il Castello dei Duchi di Bretagna di Nantes.

Anna di Bretagna è stata nella sua vita per due volte regina. Andata in sposa appena adolescente a Carlo VIII, nel dicembre 1491, viene consacrata regina l’anno successivo, e nel 1504 è proclamata sovrana una seconda volta, grazie al suo matrimonio con Luigi XII, che l’ha scelta come consorte nel 1499. Il profondo amore per le arti nutrito da Anna di Bretagna la spinge a diffondere in territorio francese le tante sfaccettature del Rinascimento italiano, contribuendo allo sviluppo delle arti decorative, della musica, dell’architettura.

A 500 anni dalla morte di Anna di Bretagna, avvenuta il 9 gennaio 1514 a Blois, la Valle della Loira con i suoi magnifici castelli le rende omaggio con un ricco calendario di eventi. Il Castello Reale di Blois, che custodisce appartamenti reali magnificamente arredati e decorati, ospita dal 5 luglio al 2 novembre la mostra sul tema “I giardini dei castelli, da Anna di Bretagna a Gaston d’Orléans”, che farà rivivere i giardini scomparsi e illustrerà il legame tra architettura e paesaggio in epoca rinascimentale, attraverso arazzi, dipinti, documenti, utensili e oggetti di giardinaggio.

Il Castello di Nantes, luogo di nascita di Anna di Bretagna.  Ritratti di Anna di Bretagna e Luigi XII in occasione del loro matrimonio celebrato nel 1499 a Nantes. Il Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes. (foto JD Billaud-Nautilus-Nantes)

Il Castello di Langeais dove si celebrò il matrimonio tra Anna di Bretagna e Carlo VIII. (foto JM Laugery/CRT Centre-ValdeLoire) Veduta notturna del Castello di Loches. (foto Richard/TouraineCoteSud)

Il Castello Reale d’Amboise, passato alla storia per aver ospitato Leonardo da Vinci (fu la sua ultima dimora), prevede per il weekend del 26-27 luglio una festa in memoria di Anna di Bretagna, con un laboratorio creativo, una mostra e un concerto.

Il Castello del Clos Lucé ha in programma per il 28 settembre un evento sul tema “Le musiche alla corte di Anna di Bretagna”, con la partecipazione di cantori e musicisti famosi a livello mondiale nell’ambito della musica rinascimentale, mentre il Castello di Langeais accoglie, dall’11 aprile al 31 dicembre, la mostra intitolata “Anna di Bretagna e la miniatura, immagini di una regina”. Il parco del castello, attorno alla torre dell’Anno Mille, offrirà un percorso di scoperta dedicato a riproduzioni in grande formato di manoscritti miniati.

Veduta d'insieme del Castello di Amboise. (foto L. de Serres/CRT Centre-ValdeLoire) Il Clos Lucé, maniero nelle immediate vicinanze del Castello di Amboise e residenza di Leonardo da Vinci. (foto L. de Serres/CRT Centre-ValdeLoire) La corte interna del Castello di Blois con lo scalone monumentale dell'ala Francesco I. (foto J. Damase/CRT Centre-ValdeLoire)

Ciclisti lungo la Loira a Tours. (foto P. Forget/CRT Centre-ValdeLoire) Scelta di vini della Loira. (foto M. Perreau/CRT Centre-ValdeLoire)

La Città Reale di Loches presenta ai visitatori, nel periodo 15 marzo – 30 settembre, la mostra intitolata “Luci sull’oratorio di una regina”. Si tratta dell’oratorio costruito e decorato per Anna di Bretagna che è stato recentemente restaurato. Nel Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes, infine, verrà allestita la mostra dedicata al reliquiario di Anna di Bretagna, che s’inaugura l’8 aprile prossimo per proseguire fino al 18 maggio, con la versione integrale delle elegie funebri reali.

Un viaggio sulle orme di Anna di Bretagna non può dirsi completo se non si coglie l’opportunità di gustare le mille risorse di uno splendido paesaggio, con i vigneti come nota dominante. Una maniera intelligente di visitare la Valle della Loira può essere l’itinerario ciclabile “La Loire à Velo” (Loira in bicicletta) che si estende per 800 chilometri.

anne-de-bretagne.net

http://castelli-loira.it