Tweet

 

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

 

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


di Eugenia Sciorilli

 

Dall'Alta Badia alla Valle di Tures, passando per l'Alpe di Siusi e i dintorni di Merano, in tutto il territorio dell'Alto Adige sono sparsi gli agriturismi che si raccolgono nel marchio Gallo Rosso, e che per la stagione estiva propongono una vacanza che alterna sapori autentici e inimitabili a tradizioni antiche.

I masi del Gallo Rosso (circa 1.600) sono raggruppati in 13 categorie, che vanno incontro alle più diverse esigenze. Tra le tante specializzazioni, da segnalare i masi storici, magnifiche strutture conservate secondo i crismi della tradizione, oppure i masi con coltivazione biologica, per chi ama un'alimentazione assolutamente naturale, o ancora i masi del benessere (chi non è tentato da un bagno di fieno?) e quelli vinicoli, dove si può degustare un ottimo vino altoatesino circondato da uno splendido panorama. Per gli appassionati delle vette, da ricordare i masi di alta montagna, mentre chi ama il binomio modernità-tradizione può scegliere i masi di design, che presentano architetture moderne e appartamenti con arredi molto curati, spesso realizzati da artigiani locali.

Le Tre Cime di Lavaredo nelle Dolomiti, Patrimonio Londiale Unesco. (foto Turismo Sudtirolo) Il maso Oberlegar a Terlano nei pressi di Bolzano. (foto Masi Gallo Rosso/Press Way) Interno del maso Winklerhof a Villandro nei dintorni di St. Moritz. (foto Masi Gallo Rosso/Press Way)

Molti masi (quasi 130) hanno piscine, alcune con acqua salata, altre con sistemi di depurazione naturale, senza l’uso di cloro. Tante sono anche le opportunità per godere della bellezza di laghi o laghetti alpini. Oltre 30 masi distano meno di 500 metri da uno di essi e oltre 300 sono lontani meno di cinque chilometri. Parliamo dei laghi di Fiè, di quello naturale a Luson, in Valle Isarco, oppure del lago più caldo delle Alpi: quello di Caldaro vicino a Bolzano.

I vigneti del maso Villscheiderhof nei dintorni di Bressanone. (foto Masi Gallo Rosso/Press Way) La terrazza dell'Osteria contadina Pirchof  a Naturno sull'Alta Via di Merano. (foto Masi Gallo Rosso/Press Way) La camera matrimoniale del maso Kinigerhof a Sesto nei pressi del Monte Elmo. (foto Kinigerhof)

Di giorno i proprietari dei masi offrono tante attività anche per gli adulti, come corsi per imparare a fare il pane, lezioni di cucina, di artigianato, escursioni guidate nei boschi, gite sulle malghe o visite didattiche per capire come funziona l’agricoltura biologica. Per non parlare poi della prima colazione con prodotti e cibi genuini come latte, burro, formaggio, uova, confetture, succhi, salumi e pane e molto altro ancora. Spesso si può trovare un orto davanti al maso che il contadino lascia al libero utilizzo dei propri ospiti, che possono lì recarsi e raccogliere frutta o verdura per il proprio bisogno.

Gli affettati del maso Niedristhof a Perca in Val Pusteria. (foto Niedristhof) L'offerta gastronomica della trattoria del maso Kofler wischen den Wanden a Campo Tures.  La panificazione al maso Ungererhof  a Racines in Val Giovo. (foto Masi Gallo Rosso/Press Way)

La classificazione dei masi Gallo Rosso è organizzata in fiori, da 1 a 4; più alto è il numero dei fiori, più numerosi sono i criteri soddisfatti dalla struttura. Oltre ai masi con alloggio, ci sono le osterie contadine Gallo Rosso, dove si può pranzare o cenare sapendo che quello che si sta assaporando è frutto della produzione e del lavoro di quel maso. 41 strutture altoatesine, suddivise in Buschenschank (con produzione propria di vino) e Hofschank (con almeno un piatto di carne di produzione propria), hanno soddisfatto i selettivi criteri di adesione.

I prodotti del maso Obermoserhof situato nel paese di Velturno nella Valle Isarco. (foto Masi Gallo Rosso/Press Way) <Erbe e spezie coltivate al maso Gurtenhof a Tesimo presso Merano. (foto Tenuta Gurtenhof) Allevamento di capre al trecentesco maso Fronthof a Fiè allo Sciliar. (foto Masi Gallo Rosso/Press Way)

In 56 masi Gallo Rosso sono offerti anche prodotti gastronomici autentici, realizzati con almeno il 75% della materia prima proveniente dal maso stesso (il rimanente 25% proviene da altro maso locale). Infine, in 5 masi Gallo Rosso sono proposti prodotti artigianali autentici (Artigianato contadino), realizzati a mano senza l’utilizzo di macchine industriali, con materia prima proveniente dal maso stesso o da quelli circostanti.

Da sapere - È particolarmente interessante l’offerta estiva per le famiglie: in alta stagione, da giugno a settembre, si può soggiornare in un appartamento per quattro persone a partire da 490 euro a settimana.

www.gallorosso.it



 

 

<