Tweet

 


 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


A TAvola con lo Chef


 

 

 

 

 

 

 

dell’Astrologa Martina


Angela Staude Terzani a Ferrara durante la presentazione del libro Un'idea di destino in compagnia dei professori Anna Quarzi  e Daniele Lugli . (foto Annalisa Martinelli)  Angela Staude (segno dell'Ariete) è stata la compagna di vita di Tiziano Terzani, e la loro straordinaria, particolarissima storia d'amore emerge dal libro "Un'idea di destino" che l'editore Longanesi ha recentemente pubblicato.

* * * * *

Quando Tiziano Terzani prende la parola, si fa subito silenzio. Gli sposi e tutti gli invitati si volgono ad ascoltare il discorso del grande giornalista che, guardando con tenerezza l’amatissima figlia Saskia, le augura una vita nel segno del vero, grande amore: “Amore è libertà, fiducia, lealtà. Amore è il laccio che non lega, è come l’elefante legato a un albero da un filo di seta. È il felice rapporto di fiducia in cui non vi è paura”. Lo sguardo del grande giornalista si incrocia, inevitabilmente, con quello della donna che ha definito “il mio vero centro sulla Terra”, il punto fermo dell’immenso mondo che lui ha tentato di esplorare, la donna che è sua moglie da oltre quarant’anni e che incarna appunto quell’ideale d’amore.

Angela Staude, nata a Firenze da genitori tedeschi il 9 aprile del 1939 (il padre, nato a Haiti, era un pittore piuttosto noto), aveva conosciuto Tiziano a diciannove anni, e ne era rimasta subito colpita. Lui era alto, con gli occhi verdi e brillanti, ma soprattutto, come lei avrebbe detto in un’intervista, “si capiva che aveva un’idea, aveva un sogno, aveva un progetto. Camminava guardando sopra la testa dei suoi compagni”. Tiziano rimase a sua volta affascinato dalla coetanea e dalla sua famiglia, colta e dalla mentalità aperta e anticonvenzionale, così diversa da quella della sua modesta famiglia di origine. Frequentandoli, la sua convinzione che il suo destino fosse più vasto di una vita da impiegato si rafforzò.

La copertina di Un'idea di destino, libro pubblicato nel 2014 da Longanesi. Giorni cinesi di Angela Staude, diario dei tre anni trascorsi in Cina con il marito e i figli, Tea 2002. Giorni giapponesi di Angela Staude, diario della lunga esperienza vissuta in terra nipponica, Tea 2002.

Angela decise rapidamente che la sua vita sarebbe stata accanto a quell’uomo dotato di grande coraggio e generosità, ma anche di un’imprevedibile fragilità. L’accompagnò in tanti suoi viaggi quasi fosse “il passeggero in un sidecar”, come scrisse poi con una punta di autoironia, ma soprattutto fu la compagna di una vita, capace di essergli accanto fino al punto di seguirlo in Cina e iscrivere i figli piccoli a una scuola elementare cinese nel periodo in cui Tiziano studiava quel Paese che sperava potesse realizzare la giustizia che non vedeva altrove, e che gli diede una delle più grandi delusioni della sua vita. Angela, legata a lui dal loro filo di seta, spesso lo seguiva, a volte lo attendeva in Italia, curava i figli, scriveva libri e rappresentava sempre il legame profondissimo che Terzani aveva col suo Paese e la sua terra. La loro casa, annidata nella valle dell’Orsigna nell’appennino toscano, fa da contraltare ai lunghi viaggi in luoghi remotissimi, cui anche Angela ha dedicato i suoi libri sulla Cina e sul Giappone.

Tenace, comprensiva e forte, Angela volle essere anche, come dice lei, la grande amica del suo Tiziano, quello che un tempo in Cina si definiva “colui che ti capisce come se stesso”. Era lei la certezza cui lui si rivolgeva nei suoi periodi più cupi, quelli in cui si affacciavano la depressione e quel presagio di morte che, anni prima che gli venisse diagnosticato il tumore, gli fece scrivere nel suo diario “Ho sempre pensato che la fine cominciasse così, con un medico che mi dice: sa, qui c'è un'ombra”.

Terzani in Cina nei primi anni Ottanta. (foto sito ufficiale tizianoterzani.com) Il viaggio attraverso l'Unione Sovietica nel 1991. (foto sito ufficiale tizianoterzani.com) Terzani in compagnia del Dalai Lama. (foto sito ufficiale tizianoterzani.com) A passeggio tra le nevi dell'Himalaya nel 2002. (foto sito ufficiale tizianoterzani.com)

Terzani sulla copertina di Un indovino mi disse, Tea 2008. Terzani a Castelnuovo Rangone, comune in provincia di Modena che gli ha dedicato un giardino pubblico. (foto Comune di Castelnuovo Rangone) Tiziano Terzani poco prima della sua scomparsa. (foto sito ufficiale tizianoterzani.com) Cartello segnaletico in Val d'Orsigna nei dintorni di Pistoia. (foto sito ufficiale Orsigna) La locandina del film diretto da Jo Baier e tratto dall'ultimo libro di Terzani scritto con il figlio Folco.

Quando la fine cominciò davvero, Tiziano volle affrontarla a lungo da solo, e l’amore per Angela seppe ancora una volta essere “il laccio che non lega”. Mentre lui era a New York per curarsi, o in giro per il mondo a scoprire nuove esperienze in cerca della pacificazione con la malattia, lei continuava a essere il centro del suo mondo, cui sarebbe tornato ancora per l’ultima volta. Il suo viaggio si fermò pochi mesi dopo quella felice cerimonia di nozze, ma in un certo senso continua ancora, e Angela è sempre al suo fianco. Recentemente ha pubblicato i diari postumi del marito, con il titolo “Un’idea di destino”; quell’idea, forse, che nacque in entrambi quando, diciannovenni, seppero di aver incontrato il compagno di un’avventura straordinaria.

Dietro la presenza silenziosa e discreta al fianco di Tiziano, la personalità di Angela manifestava infatti la forza, la determinazione e il coraggio tipici dell'Ariete, il segno zodiacale cui appartiene. Durante i 47 lunghi anni della loro unione Angela è sempre rimasta accanto al marito, anche quando il lavoro o lo spirito d'avventura hanno condotto il suo compagno lontano da lei. La ricerca di un rapporto stabile e l'impegno perché sia duraturo e basato sulla sincerità sono comportamenti tipici dei nati sotto il segno dell'Ariete. In particolare, le donne native del segno tendono a manifestare nei confronti del partner un atteggiamento diretto, privo di falsi pudori o infingimenti. Angela ha abbracciato il suo straordinario rapporto con coraggio e anticonformismo, senza preoccuparsi delle convenzioni, costruendo un solido nucleo familiare, e facendo in modo che anche i figli fossero fortemente legati al padre spesso fisicamente assente; un padre che, piuttosto che trasmettere ai figli il suo pensiero, desiderava "seminare in loro dei ricordi, delle esperienze indimenticabili".

www.tizianoterzani.com

Ariete, segno zodiacale di Angela Staude Terzani. Vergine, segno zodiacale di Tiziano Terzani.