Tweet
A TAvola con lo Chef

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Scarica l'articolo in PDF

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica



Un percorso in tre giorni sulla Great Alpine Road

a cura della Redazione di Travel Carnet

 

Scorcio panoramico dell'Alpine National Park. (foto Tourism Victoria) La Great Alpine Road, nel Victoria, si può facilmente raggiungere da Melbourne, ed è un percorso di assoluto fascino, soprattutto se si pensa che in Australia sta per arrivare la primavera. Si snoda attraverso altipiani, boschi e valli costeggiando fiumi, vigneti e fattorie.
È possibile percorrere la Great Alpine Road in un giorno solo: da Wangaratta a Bairnsdale sono 308 chilometri (circa 4 ore e mezza di tragitto in automobile). Ma perché perdere il meglio? Un itinerario di tre giorni attraverso la High Country permette di scoprire la natura: l'esperienza di viaggio include scalate, gite in mountain bike, rafting, pesca, escursioni in kajak, parapendio e molto altro ancora…
La Great Alpine Road inizia a nord, nei pressi di Wangaratta, e arriva a 1.800 metri di altezza, per poi scendere a livello del mare fino a Bairnsdale, la porta che si affaccia sui Gippsland Lakes e sulla costa.
Quando inizia la stagione del disgelo - le zone sciistiche principali sono Falls Creek, Mount Buller e Mount Hotham - la High Country si popola degli amanti dell'outdoor. Queste montagne sono ben attrezzate e battute da sentieri.


Primo giorno: da Wangaratta a Bright

76 chilometri, 1 ora di tragitto

Le formazioni rocciose del Mount Buffalo National Park. (foto Tourism Victoria) La piazza centrale di Beechworth durante il Celtic Festival. (foto Beechworth Celtic Festival) I prodotti della Milawa Cheese Factory. (foto Cheese Factory)

Il parco di Bright. (foto Tourism Victoria) Un momento della lavorazione della birra a Bright. (foto Bright Brewery)

La prima parte del tour è tutta all’insegna dell’eccellenza alimentare ed enologica. L’itinerario “Gourmet Food and Wine Drive” conduce nella regione di Milawa, apprezzata dai buongustai per i rinomati formaggi di pecora e capra e per i numerosi negozi a produzione propria che offrono tutti i prodotti tipici del posto, dai mirtilli alle olive, fino alle trote.
A Milawa visiterete le cantine dei famosi Brown Brothers, prima di fare una sosta da Milawa Mustards per degustare il vasto assortimento di senapi aromatizzate. Nella Cheese Factory assaggerete diversi tipi di formaggi: dai delicati formaggi freschi ai saporiti stagionati, fino al piccante erborinato. Segue una visita a Beechworth, che con 30 edifici protetti dal National Trust è considerata la città di cercatori d’oro meglio conservata d’Australia.
Nel Mount Buffalo National Park scoprirete insolite formazioni rocciose, cascate e punti d’osservazione con viste mozzafiato sulle montagne. Potrete visitare il parco nazionale anche a cavallo o su due ruote, oppure provare le arrampicate. Mentre nella stagione invernale tutti a sciare!
Il primo giorno si conclude a Bright con una cena da Simone’s, uno dei ristoranti più rinomati del Victoria.


Secondo Giorno: da Bright ad Omeo

110 chilometri, 2 ore di tragitto

Gli alloggi turistici dell'Harrietville Caravan Park. (foto Tourism Victoria) Panorama del Mount Hotham. (foto Mount Hotham Alpine Resort Media Centre)

Case, chalets e appartamenti al Dinner Plain. (foto Dinner Plain Central Reservation) La campagna nei pressi della cittadina di Omeo. (foto Tourism Victoria)

Oggi si punta in alto. Da Bright, la Great Alpine Road sale passando per Harrietville fino a Mount Hotham, la località sciistica più alta del Victoria. Da qui lo sguardo si perde sulle foreste di eucalipto innevate e sulla brughiera.
Le miti temperature estive sono ideali per passeggiare, cavalcare o pescare. Dal Danny’s Lookout si gode di una vista spettacolare su Mount Feathertop, sull’Alpine National Park e, nelle giornate particolarmente limpide, lo sguardo può spaziare fino a Falls Creek e Mount Buffalo.
Questo è il posto ideale per lunghe passeggiate o per gli sport outdoor. Potrete volare in aliante, arrampicare, fare rafting o escursioni in kajak. Passando per Dinner Plain si scende verso Omeo, la destinazione finale della tappa di oggi.
L’itinerario Great Alpine Discovery Drive, un po’ più lungo, parte da Bright e passa per Mount Beauty, Falls Creek, Anglers Rest e poi giù, fino ad Omeo. Questa escursione include una visita agli storici rifugi degli allevatori di bestiame. In alternativa, da Porepunkah potrete risalire la Mount Buffalo Drive.


Terzo giorno: da Omeo a Bairnsdale

122 chilometri, 1 ora e mezza di tragitto

Paesaggio boscoso nei dintorni di Bruthen. (foto Tourism Victoria) Il battello da crociera Curlip sul Tambo River. (foto Tambo River Tourist Park) I moli del piccolo porto di Metung. (foto Tourism Victoria)

Veduta aerea dei Gippsland Lakes. (foto Tourism Victoria) Kayak sui Gippsland Lakes. (foto Tourism Victoria)

Con la tappa finale, dalle montagne tornerete di nuovo sul livello del mare. Prendete la via breve che passa per Cassilis, la cittadina dei cercatori d’oro che vi riporterà indietro di 100 anni. Costeggiando Swift Creek, si torna di nuovo sulla strada principale. La panetteria locale è nota per i suoi deliziosi prodotti da forno, e questo fa della graziosa cittadina il luogo ideale per una pausa.
Vale la pena fermarsi anche nel podere di Mount Markey e a Bruthen. Guardatevi intorno alla ricerca del vecchio ufficio postale e della Chiesa di St. Matthews. Da qui si gode anche di una bella vista sul fiume Tambo.
L'ultima tappa è Bairnsdale, sulle rive del fiume Mitchell. Questa città è la porta verso i Gippsland Lakes, un'area lacustre che si estende su una superficie di 400 chilometri quadrati. A Bairnsdale non potete perdervi la Chiesa di St. Mary, con i suoi affreschi realizzati da Francesco Floreani negli anni Trenta. Visitate anche le Mitchell River Silt Jetties: si tratta di dighe formate dal fango che si estendono per otto chilometri nel lago King.
In alternativa, da Bruthen prendete la Gippsland Lakes Drive, che porta a Nowa Nowa, a Lakes Entrance e poi oltre, fino a Metung. Queste piccole località di villeggiatura affacciate sull’acqua hanno un fascino indimenticabile.

http://m.it.visitmelbourne.com/Regions/High-Country