Tweet

 


 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

 

 

Un libro una città: Melbourne
“Lo schiaffo”
di Christos Tsiolkas (Neri Pozza editore)


di Bruga

 

Il romanzo di Christos Tsiolkas pubblicato da Neri Pozza Collana Bloom 2011. Un originale libro di un autore di origine europea (non italiana ma greca), per descrivere i lati positivi e anche negativi di una comunità multiculturale come quella di Melbourne. Un’istantanea scattata durante un barbecue in una giornata di festa, che vede riuniti australiani di diverse origini e religioni, in un insieme che sembra perfetto ma, inevitabilmente, mostra la sue crepe …

Le crepe ci saranno certamente - lo dimostra anche il recente sanguinoso attentato con sequestro di persone, causato nella vicina Sydney da un integralista islamico di origine iraniana -, ma per il turista l’impressione che si ricava da una breve visita a Melbourne, capitale dello stato di Victoria, è estremamente positiva. Non vi aspettate grandi musei – ce ne sono, ma non possono essere il principale obiettivo di una visita -, quanto piuttosto un intreccio armonioso di grattacieli nella downtown e deliziose case d’epoca nelle periferie, di fiumi come lo Yarra, che traversa tutto il centro con effetti spettacolari, e oceano, di giardini curatissimi e viali altrettanto ben tenuti, dove il parcheggio è iper-regolamentato proprio per mantenere quella vivibilità che noi ci sogniamo …

Un giro a Melbourne potrebbe partire proprio da Lygon Street, il cuore della Little Italy, con decine di insegne italiane su ristoranti, gelaterie e bar. Non tutti sono autentici; fra quelli di alto livello segnaliamo il ristorante e negozio di alimentari Doc, la panetteria e pasticceria Chirico, la gelateria Il dolce freddo, che ci rappresentano al meglio. A poca distanza da questi locali c’è anche il Museo della comunità italiana, un centro culturale molto ben organizzato.

Scorcio panoramico della città. (foto Bruga) Grattaceli lungo il fiume Yarra. (foto Bruga) Istallazione d'arte contemporanea nell'ambito della Yarra River Gallery. (foto Bruga)

Il Princess Theatre al civico 163 di Spring Street. (foto Bruga) La Milton House, splendido esempio di architettura Art Nouveau nel Flinders Lane.(foto Bruga) Giochi d'acqua in un parco del Central District. (foto Bruga)

Le insegne della Lygon Street. (foto Bruga) I prodotti della panetteria Chirico. (foto Bruga)

Non c’è solo Lygon Street: un gigantesco bar-ristorante gestito da una famiglia italiana presente in Australia dalle Olimpiadi di Melbourne del 1956 è Brunetti a Carlton. Entrate lì e, oltre ai caffè di tutti i tipi (ma in Australia si beve quasi sempre il “latte”, cioè un latte macchiato), troverete dolci di tutte le regioni italiane, con una scelta impensabile anche nella più fornita pasticceria del nostro paese.

Sorprendenti anche due locali come Pellegrini’s e la pizzeria Gradi : il primo è un piccolo caffè nato negli anni Cinquanta e rimasto esattamente uguale a se stesso, grazie ai due simpaticissimi proprietari Nino Pangrazio e Sisto Malaspina; il secondo è una gigantesca pizzeria napoletana trapiantata nel cuore di Melbourne, con due spettacolari forni a vista, decine di pizzaioli partenopei e tantissimi ragazzi italiani ai tavoli. Entrambi i locali sono anche ristoranti, ed è incredibile vedere nel primo i piatti di casa riprodotti alla perfezione (come anche nel Rosa’s Kitchen di Rosa Mitchell) e nel secondo una specialità lodigiana come la raspadüra (sottilissime fette di grana padano fresco tagliate con un coltello affilatissimo), che ormai è difficile da trovare anche a Milano!

Un angolo del bar-ristorante Brunetti. (foto Brunetti) I due magnifici forni a vista della pizzeria Gradi. (foto Bruga) Il ristorante di cucina italiana Rosa's Kitchen. (foto Bruga)

Vista sui vigneti dal ristorante Oakridge. (foto Bruga) Il padiglione principale della Rochester Terrace nell'Albert Park. (foto Bruga) Il centro balneare St. Kilda location di un frequentatissimo festival di musica e arti varie.. (foto Bruga)

Oltre a queste meraviglie culinarie, Melbourne offre un delizioso lungofiume, su cui passeggiare o correre, un lungomare altrettanto bello e fruibile dagli sportivi e dai camminatori, scorci interessanti nel centro, con il mix di grattacieli arditissimi e palazzine d’epoca di due o tre piani, e una regione vinicola coma la Yarra Valley, che a un’ora di distanza propone itinerari enogastronomici di eccellente livello. Si veda, fra tutte, la splendida cantina-ristorante con vista sulle vigne creata di recente da Oakridge.

It.visitmelbourne.com









 

 

 

 

A Tavola con lo Chef