| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

La riviera romagnola come non te l’aspetti...


di Asiul

Molti conoscono il sale di Cervia, non altrettanti la storia di questa località sulla riviera romagnola, che alle attrazioni turistico-balneari associa un glamour e un tessuto urbanistico particolari legati all’”oro bianco”, il sale appunto.

Arrivando a Cervia, non si può non essere colpiti dal cosiddetto quadrilatero costituito dalle case dei salinari, che fino al 1953 hanno conservato il diritto all’alloggio gratuito. Il quadrilatero, costruito in soli dieci anni tra il 1698 e il 1708, racchiude il centro storico, il cui cuore battente è dato dalla piazza Garibaldi, il fulcro della Cervia Nuova; questa fu voluta dallo Stato Pontificio che a fine ‘600 smontò la Cervia Vecchia, situata nel cuore delle saline, spostandola di circa due chilometri in una zona più salubre e più vicina al mare.

I Magazzini del Sale sul porto canale. (foto Bruga) Il Borgo dei Salinari entro le mura di Cervia Vecchia. (foto Bruga) Le case dei salinari costruite tra il XVII e il XIX secolo. (foto Bruga)

Una sala del MUSA, Museo del Sale. (foto Bruga) Il plastico del complesso dei Magazzini del Sale. (foto Bruga) Frammenti del pavimento a mosaico della Chiesa di S.Martino Prope Litus Maris. (foto Bruga)

La Salina Camillone di età etrusca ancora in attività. (foto Bruga) Il Tappeto volante, opera ideata dal poeta e sceneggiatore Tonino Guerra nel 1997. (foto Bruga) Esposizione del prezioso Sale di Cervia. (foto Bruga)

La Torre San Michele costruita alla fine del XVII secolo come bastione difensivo. (foto Bruga) Il Palazzo Comunale sulla Piazza Garibaldi. (foto Bruga) Le strutture dell'Hotel K2. (foto Hotel K2)

Da qui l’aspetto settecentesco del centro di Cervia, dove si apre un angolo di particolare suggestione, la piazza Carlo Pisacane, progettata come corte interna del Palazzo Comunale, poi trasformata in un mercato; nella piazza un’attenzione particolare merita la pescheria ottocentesca che conserva intatti i bancali in marmo con anche lo scolo per l’acqua.

La vocazione salinara di Cervia è ben visibile non solo per il quadrilatero, ma anche per lo stimolante Museo del Sale, il MUSA (http://musa.comunecervia.it/), collocato nel magazzino del sale “Torre”, nato grazie al gruppo culturale Civiltà Salinara. Il percorso espositivo è accattivante e istruttivo tra suggestioni storiche e belle ricostruzioni del processo di produzione del sale prima della meccanizzazione; si può anche salire su un ponte che attraversa un plastico della costa e dell’entroterra che rende molto bene l’intreccio tra saline, città e mare. Sulla riva opposta del porto canale c’è un altro gioiello di archeologia industriale, il magazzino “Darsena”, mentre non molto distante dal MUSA si erge la torre di San Michele innalzata a difesa dei magazzini del sale.

Se avete un po’ di tempo, a completare il circuito dell’”oro bianco”, non perdete l’antica salina Camillone, unica per aver conservato il sistema tradizionale di produzione a raccolta multipla, in modo da ridurre al minimo la formazione dei sali più amari. Da qui la fama del sale “dolce” di Cervia, Presidio Slow Food, privo di retrogusti amari, ottimo nella produzione di salumi e formaggi.

Naturalmente Cervia non è solo sale; l’offerta per chi vuole soggiornare per periodi più o meno lunghi è vastissima: dagli stabilimenti balneari dove si può fare di tutto a confortevoli piste pedonali e ciclabili, dal parco naturale, ideale per i bambini, alle terme, per non parlare della pineta, oasi di pace e natura. E se volete stare come in famiglia consiglio l’hotel K2, Viale dei Mille 98, (www.hotelk2cervia.net) vicinissimo al mare e al centro, dove la famiglia Medri coccola i suoi ospiti, alcuni dei quali affezionati anche da vent’anni.

Da sapere - È giunto alla 19sima edizione l'evento "Sapore di sale", previsto a Cervia dal 10 al 13 settembre. Dal passato dell'antica Città del Sale, la rievocazione della storica Rimessa del Sale, la riscoperta di antichi mestieri e sapori legati all'"Oro bianco" ed alla sua tradizione attraverso una sagra ricca di momenti conviviali, espositivi e di spettacolo.
Maggiori informazioni sul sito www.cerviasaporedisale.it

www.turismo.comunecervia.it/





A Tavola con lo Chef