Tweet

 

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica

 

 

di Tony E. Martini

 

Ad Amsterdam, i tour dei canali sono tra le attrazioni turistiche più popolari, e mostrano la città da un’affascinante prospettiva: sono giri in battello che permettono di vedere dal filo dell’acqua gli storici, magnifici palazzi. Non pochi abitanti, tuttavia, possiedono una propria casa galleggiante. In Olanda le case galleggianti sono una tipicità ancora ben radicata nel modo di vivere, ma Amsterdam detiene il record: conta circa 2.500 case galleggianti. Alcune di queste, circa sessanta, sono state trasformate in alloggi destinati a turisti; una house boat che accoglie visitatori provenienti da tutto il mondo è la House Boat di Irene Swier, che dispone di 17 camere doppie con servizi privati e si trova su uno dei canali più belli della capitale olandese (indirizzo: Prinsengracht 209). Per quanti volessero una sistemazione più intima, si può suggerire la house boat Amsterdam City Center, che dispone di due camere affacciate su un altro celebre canale (indirizzo: Herengracht 69).

Negli anni Settanta, le case galleggianti divennero un nuovo fenomeno dei canali olandesi. Le case galleggianti hanno tutto quello che ci si aspetta di trovare in una casa: il salotto, la cucina, la camera, il bagno e spesso una piccola terrazza. Vivere sull’acqua, oggi come ieri, fa parte evidentemente dello stile di vita di migliaia di olandesi.

 

La grande House Boat di Irene Sweir. (foto House Boat Sweir) Il salotto della house boat dell'Amsterdam City Center. (foto Amsterdam City Center) Un clipper che può ospitare dalle dieci alle ventiquattro persone. (foto House Boat Hotel)

La zona pranzo della Charterboat B070, capienza dalle dieci alle dodici persone. (foto House Boat Hotel) L'interno della Charterboat B026, capienza fino a quattro persone. (foto House Boat Hotel) La piccola House Boat B132 adatta a due persone. (foto House Boat Hotel)

Il battello Hendrika Maria sede del Woonbootmuseum. (foto Woonbootmuseum) Il cucinotto a bordo della Hendrika Maria. (foto Woonbootmuseum) La terrazza della Hendrika Maria. (foto Woonbootmuseum)

 

Per scoprire come si vive su una barca in un canale di Amsterdam è possibile visitare il Woonbootmuseum, creato quando il proprietario di una barca adibita ad abitazione ha notato che i passanti erano molto incuriositi dalla sua casa galleggiante. Nel 1997, Vincent van Loon ha fondato il museo a bordo dell’Hendrika Maria, una chiatta da carico del 1914 che aveva trasformato in alloggio negli anni Sessanta; è ancora tenuta come se fosse abitata, quindi i visitatori hanno un’idea realistica di com’è la vita su una barca. Il tour ha un prezzo molto conveniente: gli adulti pagano solo € 3,75, o entrano gratis se hanno l’Amsterdam City Card o l’Holland Pass. L’imbarcazione è aperta al pubblico tutto l’anno, e visitarla è uno splendido modo di passare un paio d’ore. Il Museo è aperto dalle 11 alle 17, dal venerdì alla domenica in inverno (novembre-febbraio) e dal martedì alla domenica durante il resto dell’anno (marzo-ottobre).

 

Capodanno ad Amsterdam

Giochi di luci a Capodanno nel Dam, la piazza centrale. (foto I amsterdam) Il Magere Brug illuminato a festa. (foto I amsterdam) Gli oliebollen, frittelle sferiche fritte con uvetta tipiche della notte di Capodanno. (foto Turismo Olandese)

Una doppia magia, per chi sceglie Amsterdam come destinazione di Capodanno, può essere dunque quella di una stanza direttamente sull’acqua, con la vista sul canale e sulla città, e di festeggiare l’arrivo del 2016 grazie ai tanti eventi previsti per l’occasione in una delle più suggestive città d’Europa. L’inizio del nuovo anno viene celebrato in modo spettacolare su tre splendide piazze: Nieuwmarkt, Leidseplein e Rembrandtplein. Da segnalare anche spettacoli pirotecnici indimenticabili, come quelli sul Magere Brug (Ponte Magro), che permette di ammirare meravigliosi giochi di luce riflessi sulle acque del fiume Amstel. Tra gli appuntamenti più gettonati, non poteva mancare la Crociera di Capodanno: dal “de Pier” partiranno diverse imbarcazioni, per festeggiamenti con musica dal vivo.

www.holland.com

www.iamsterdam.com





 

 

Studio Placidi

<