Tweet

 



 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |


clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica

La neve, i vigneti, il teatro

Arte, musica
e una festa romantica

Rendez-vous estivi
tra musica e natura

Una Francia per tutti i gusti

Storia, Arte, Cucina e Natura, un percorso a quattro tappe


 

 

 

a cura della Redazione di Travel Carnet

 

I nostri asterischi per il mese di maggio: i vigneti intorno a Vienna, gli itinerari sull’acqua a Rotterdam, i 700 anni del sovrano boemo Carlo IV a Praga.

*****

A VIENNA…

Vienna sulla sfondo dei vigneti del Nussberg. (foto Diejun/Turismo Austria) L'ingresso dell'Heuriger Sirbu. (foto Sirbu)

I vigneti e la campagna dall'Heuriger Sirbu. (foto Sirbu) Il moderno Zum gschupftn Ferdl al centro di Vienna. (foto Zum gschupftn Ferdl) Il menu biologico certificato del  Zum gschupftn Ferdl. (foto Zum gschupftn Ferdl)

Si sta passeggiando nel centro storico di Vienna, e poco dopo ci si trova immersi nel verde: i vigneti che cingono Vienna, come il Nussberg ad esempio, sono facilmente raggiungibili, e regalano un’occasione imperdibile per gustare i piaceri di enologia e gastronomia. Il Grüner Veltliner o il Gemischter Satz – un vino locale che gode oggi di nuova popolarità – accompagnano le prelibatezze caserecce proposte dai buffet degli Heuriger, che si armonizzano perfettamente con questi nobili nettari. A fare da accompagnamento spettacolare e immancabile è la splendida vista sulla città, la sola metropoli al mondo che con circa 700 ettari di vigneti può vantare una viticultura autoctona degna di nota. Da tempo questi vini eccellenti non si degustano solo negli Heuriger, ma anche in numerosi bar, vinoteche e locali viennesi (maggiori informazioni sul sito www.vienna.info).

In principio erano le rustiche Buschenschenken, osterie e mescite in cui ci si accomodava su panche di legno, e il cui simbolo era una frasca appesa sopra all'ingresso che ne segnalava l'apertura. Questo rituale è rimasto immutato fino a oggi, come del resto la varietà e molteplicità dei locali in cui degustare gli eccellenti vini viennesi: a quelli di antica tradizione come l'”Heuriger Sirbu” o il “Buschenschank Mayr am Nussberg”, che offrono agli ospiti un vista romantica su Vienna, si sono aggiunti moderni locali alla moda come il "Zum gschupftn Ferdl" in città, in cui l'atmosfera locale si fonde con un tocco più cittadino. La cultura enologica è perfettamente declinata a Vienna e intorno a Vienna: un'escursione lungo il celebre Stadtwanderweg 5 è l'occasione migliore per scoprire antichi vicoli popolati di cantine, vigneti e boschi di querce.

www.austria.info/it


A ROTTERDAM…

Un tender durante il suo itinerario. (foto De Tenders) La Maastoren, edificio più alto del Benelux. (foto Turismo Olandese)

L'Erasmusbrug, uno dei simboli di Rotterdam. (foto Turismo Olandese) Un velocissimo watertaxi. (foto Watertaxi Rotterdam) L'esterno del Van Nelle Fabriek, complesso industriale del 1923. (foto Van Nelle Fabriek)

La nuova attrazione dell’estate di Rotterdam è un itinerario sull’acqua lungo le aree più interessanti della città, proposto da CityCruise. Per lo scopo vengono utilizzati i Tenders, imbarcazioni discendenti dagli storici piroscafi di Rotterdam, che un tempo erano utilizzati per la fornitura delle navi e per il trasporto dei passeggeri dalle imbarcazioni al molo. Possono trasportare un massimo di quaranta passeggeri, e dal Leuvenhaven si dirigono verso Kop van Zuid, Katendrecht e Rijnhaven, passando per la Noordereiland, il Boerengat e la Boomjeskade. Si possono così ammirare i progetti architettonici più imponenti della città, tra i quali De Rotterdam, la Maastoren e il ponte Ersamusbrug, oltre al Fenixloods, ancora in fase di costruzione, che ospiterà ben 212 loft e i lavori in corso nel Kop van Zuid, dove si ergeranno due altissimi edifici. L’itinerario, della durata di 90 minuti, non è solo dedicato all’architettura ultimata e in fase iniziale, ma anche a quella in divenire, come le affascinanti trasformazioni del Maritieme District e delle più belle terrazze sull’acqua. L’atmosfera della città è resa ancora più particolare dal passaggio di navi container che entrano nel porto e dei caratteristici watertaxi.

CityCruise, che nasce dalla collaborazione tra UrbanGuides e De Tenders, offre anche l’opportunità di provare il Rotterdam ByCycle che, con una pedalata di due ore e mezza, conduce nei luoghi di interesse architettonico più importanti della città. Un’altra esperienza unica è la visita alla Van Nelle Fabriek dove, per 75 minuti, un esperto accompagna alla scoperta di un monumento del modernismo olandese. Per tutti i tour organizzati da UrbanGuides (sito web: urbanguides.nl/en/tour/guided-city-cruises/) è possibile acquistare i biglietti online o all’ufficio informazioni presso OMI, nella Schiekade 205. I biglietti per CityCruise sono anche acquistabili sul posto fino a esaurimento presso il Waternetsteiger Leuvehaven (Wijnhaven 109) prima della partenza.

www.visitholland.com/it/

A PRAGA…

La statua neogotica di Carlo IV sistemata nella Krizovnicke Square nel 1849. (foto Karlovapraha) La cattedrale dei Santi Vito, Venceslao e Adalberto voluta da Carlo IV all'interno del Castello. (foto Turismo Praga) I gruppi scultorei del celebre Ponte Carlo commissionato da Carlo IV nel 1357 allora Imperatore del Sacro Romano Impero e Re di Boemia. (foto Turismo Praga)

La corona di San Venceslao realizzata nel 1347 in oro, pietre preziose e perle. (foto Czechtourism) Gli stand del Prague Food Festival nei Giardini Reali del Castello. (foto Prague Food Festival)

Il 2016 è per Praga l’anno dei festeggiamenti, sotto l’egida dell’Unesco, del settimo centenario della nascita dell’imperatore Carlo IV (nacque il 14 maggio 1316), sovrano illuminato, colto e cosmopolita, uno dei personaggi più illustri del Medio Evo, che seppe dare alla propria terra natale l’epoca più florida della sua storia (informazioni in lingua inglese su questo importante anniversario: www.karlovapraha.cz/en). In questo periodo, tutto al castello di Praga – nelle sale espositive, nei palazzi, lungo il Vicolo d’Oro, nelle chiese – parlerà di Carlo, della sua vita e della sua epoca felice, durante la quale era d’obbligo coltivare il corpo, la mente ma anche l’anima. In coincidenza con la data della sua nascita, è in programma una sontuosa festa medievale che vuole essere anche una vetrina sulle singole regioni del suo regno e sull’influenza che l’imperatore seppe avere su ciascuna di loro. Dal 15 al 29 maggio, inoltre, nella Sala Vladislav del castello l’originale corona di San Venceslao viene esposta eccezionalmente al pubblico.

Dal 13 maggio 2016 e fino al 5 febbraio 2017, nelle sale del Museo Nazionale della Tecnica è possibile visitare l’insolita mostra “Civitas Carolina”, incentrata sull’arte edilizia all’epoca del sovrano. In esposizione macchine edili del periodo, tra cui un ariete gotico e la ricostruzione di una gru di legno a trazione umana, la cui funzionalità è stata testata in importanti restauri… Altro momento clou di un calendario particolarmente intenso e animato proprio nella capitale è previsto per il prossimo 2 settembre con la rievocazione della cerimonia di incoronazione. Sempre a Praga, infine, non poteva non declinarsi in tema imperiale anche uno degli eventi più attesi della primavera culinaria ceca: il prestigioso e ormai tradizionale Prague Food Festival. In programma dal 25 al 29 maggio, nell’ambito di un’edizione già particolarmente ricca per il suo decennale, la rassegna gastronomica praghese offrirà tra l’altro l’occasione di degustare la cucina di corte con ricette dell’epoca di Carlo IV.

www.czechtourism.com/it/