Tweet
A TAvola con lo Chef

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


 

 

Da Paphos fino a Girne, tra la movida di Ayia Napa
e la bellezza selvaggia di Karpaz

a cura della Redazione di Travel Carnet

Il Petra Tou Romiou, la spiaggia che secondo il mito vide la nascita di Venere. (foto Visit Cyprus) L’isola di Cipro vanta un antico patrimonio di storia e leggende – un mito vuole che abbia ospitato la nascita della dea Venere – e accoglie due comunità: quella greca occupa la parte più estesa del territorio, a sud, mentre la parte nord è abitata dalla popolazione turca. L’itinerario che vi proponiamo abbina Cipro sud e Cipro nord per un viaggio che coinvolge le località più interessanti dell’isola.


Paphos (Cipro sud)

La Casa di Teseo nell'area archeologica di Paphos. (foto Visit Paphos) I resti della Saranda Colones. Fortezza bizantina dalle quaranta colonne. (foto Visit Cyprus) I mosaici della Casa di Dioniso, II-III secolo. (foto Visit Paphos) Particolare delle Tombe dei Re, grande necropoli nelle immediate vicinanze di Paphos. (foto Visit Paphos)

Sulla costa sud-occidentale dell’isola, Paphos è una delle città più amate da quanti si recano a Cipro, è composta da tre insediamenti differenti: Ktima è la cittadina nell’interno, cui si è aggiunta l'espansione turistica lungo la costa che porta fino all'ingresso del terzo nucleo di Nea Paphos, sorto dai resti dell'omonima città antica (che fu capitale romana dell’isola) e divenuto a ragione parte del patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Oltre al teatro, al faro e ai resti della fortezza bizantina delle Saranda Kolones, le quaranta colonne, le ville urbane conservano eccezionali mosaici di chiara ispirazione ellenistica che testimoniano la ricchezza dell’epoca e il piacere di raffigurare vicende mitologiche con singolari sfumature di quotidianità. Nella Casa di Dioniso, edificata tra il II e il III secolo, si ammirano il Ratto di Ganimede, le immagini di Apollo e Dafne, la leggenda narrata da Ovidio (non molto differente dalla storia di Romeo e Giulietta) che ha come protagonisti Pyramos, la tigre e Tisbe. 

Ayia Napa (Cipro sud)

Il quattrocentesco Monastero di Ayia Napa. (foto Visit Cyprus) L'edificio del Museo della fauna del Mediterraneo Pierides Museum. (foto Pierides Foundation)

Situata sull’estremità sud-orientale di Cipro, nei pressi del parco nazionale di Capo Greco, Ayia Napa è divisa in centro e spiagge, tutte relativamente vicine e famose per le acque cristalline. La più frequentata, quella piena di giovani, è Nissi Beach, dove c’è musica tutto il giorno, bar stracolmi e animazione da villaggio turistico. Ben altra atmosfera se si visita l’antico monastero, risalente all’epoca del dominio veneziano (XV secolo). Da visitare il Tornaritis – Pierides Museum, dedicato alla fauna marina del Mediterraneo.


Famagosta (Cipro nord)

L'area archeologica dell'antica Salamina. (foto Ancient Origins) La Cattedrale di S. Nicola oggi Moschea Lala Mustafà Pasia. (foto Famagusta Municipaly)

Passato il confine tra Cipro sud e Cipro nord, si arriva a Famagosta, che in passato – grazie al fatto di essere un importante centro sulla rotta dell'oriente – ha conosciuto periodi di grande splendore. Oggi restano interessanti fortificazioni risalenti alle guerre dei crociati ed i palazzi veneziani, testimoni della lunga presenza della Repubblica Marinara.  Sul golfo di Famagosta sorgono le rovine di Salamina: di questa antica città, le cui origini risalgono all'epoca del bronzo e che fu anche capitale dell'intera Cipro, completamente distrutta da due terrificanti terremoti nel IV secolo d.C. e ricostruita dall'imperatore Costanzo II, rimangono alcune importati vestigia di epoca romana. 

Karpaz (Cipro nord)

La Golden Beach, la lunga spiaggia di sabbia bianca di Karpaz. (foto Turismo Cipro Nord)

Karpaz è una località ancora selvaggia, ma avvolta da splendidi paesaggi, e si trova verso l’estrema punta settentrionale dell'isola. Assai rinomata è la sua profonda e lunga spiaggia bianca detta Golden Beach. Il villaggio di Karpaz ha solo pochi e primitivi alberghi e qua e là qualche tipico ristorantino, che con la sua cucina mediterranea aiuta a rendere la vacanza indimenticabile. Storicamente importante è il monastero dell'Apostolo Andrea, discepolo di San Giovanni Battista. Questo luogo sacro, riconosciuto come tale anche dai musulmani, è molto venerato dalla popolazione greco-ortodossa. 

Girne (Cipro nord)

Il pittoresco porticciolo di Girne. (foto Turismo Cipro Nord) Veduta aerea del cinquecentesco Castello di costruzione veneziana a Girne. (foto North Cyprus International)

Girne è considerata la Portofino di Cipro. Situata sulla costa nord dell'isola, ha un bellissimo porticciolo dominato da una maestosa fortezza lusignana. Il porto è costellato di numerosi caratteristici bar e ristoranti che rendono particolarmente gradevole una sosta, proprio di fronte alla numerose imbarcazioni turistiche lì ancorate. 


Da sapere – Il Tour Operator 4Winds di Roma ha realizzato il pacchetto Cipro Sud + Cipro Nord Self Drive (con auto a noleggio e assistenza presso il confine tra la parte greca e quella turca) comprensivo di volo e della durata di 11 giorni, con quote per persona a partire da 1.100 euro e un minimo di due adesioni.


www.4winds.it

www.turismocipro.it

www.turismocipronord.it