Tweet
A TAvola con lo Chef

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


 

Itinerari

In Argentina, quattro percorsi dominati dalla presenza delle Ande

a cura della Redazione di Travel Carnet

 

Percorrendo le Strade del Vino di Mendoza, in Argentina, non soltanto si ha occasione di visitare cantine storiche e dare uno sguardo a magnifici filari di viti, ma anche di ammirare la Cordigliera delle Ande, l’imponente catena montuosa che separa l’Argentina dal Cile. Proprio intorno a Mendoza si concentra la maggior parte delle aziende vinicole del Paese: il 70 per cento della produzione, che va dai rossi maturi ai bianchi fruttati. Quattro sono gli itinerari proposti: zona norte, zona este, zona sur, valle de Uco.

 

Zona Norte – In questa parte di territorio si trovano più della metà delle cantine aperte ai visitatori. Si presenta come una combinazione di profilo urbano e rurale, di piccole ditte artigianali e aziende dal grosso fatturato. A Lavalle e Las Heras sono prodotti principalmente vini rosé, mentre i bianchi e i rossi vengono prodotti a Luján de Cuyo, Maipú, Guaymallén y Godoy Cruz. A Maipù è imperdibile una visita del Museo Nacional del Vino y la Vendimia. In sintesi, è un percorso che mescola elementi storici, culturali e paesaggistici di eccellenza.

Il vigneto Don Eduardo delle Cantine Llaver a Lavalle. (foto Bodega Llaver) La sala degustazione della Finca Decero a Lujàn de Cuyo. (foto Decero)

Le grandi botti delle Bodegas Santa Ana a Guaymallèn. (foto Bodegas Santa Ana) L'edificio Art Nouveau, sede del Museo Nacional del Vino y la Vendimia a Maipù. (foto Ente Turismo Mendoza)


Zona Este – Si tratta della principale zona vitivinicola della provincia, ed è la destinazione ideale per chi ama le immense distese naturali, con vigneti a perdita d’occhio e le magnifiche cime delle Ande all’orizzonte. Le località da visitare sono San Martín, Rivadavia, Junín, Santa Rosa e La Paz. Anche qui sono presenti sia piccole cantine che importanti aziende a livello industriale, ma in entrambi i casi è di gran livello la qualità dei vini prodotti.

Il vigneto Santa Maria de Oro della Bodega Don Cayetano a Rivadavia. (foto Don Cayetano) Il controllo qualità dei vini della Familia Crotta in località Palmira a San Martin. (foto Bodegas y Vinedos Crotta) La linea 2x4 (omaggio al ritmo del tango) della Familia Fantelli a Santa Rosa. (foto Fantelli)

 

Zona Sur – Questa zona comprende i vigneti di San Rafael e General Alvear, che si trova ai piedi della Cordigliera delle Ande. La varietà e la bellezza dei paesaggi permettono un turismo rurale di qualità, cui si abbinano le visite nelle cantine, che qui rappresentano il 20 per cento dei vigneti della provincia.

L'edificio principale della Bodega Lavaque a San Rafael. (foto Lavaque) La Bodega Familia Goyenechea immersa nel suo vigneto. (foto Goyenechea) Il vino Tempranillo del multipremiato enologo Jorge Alberto Rubio. (foto Jorge Rubio)

 

Valle de Uco – Il fulcro di questa porzione di territorio nei pressi di Mendoza, bagnata dal fiume Tunuyán, è la Ruta Provincial 92, la strada che permette di scoprire le coltivazioni di mele, noci, mandorle, castagne, oltre naturalmente alle viti, coltivate nei dipartimenti di Tunuyán, Tupungato e San Carlos. Come sempre, a fare da sfondo sono gli spettacolari scenari delle Ande. Due caratteristiche di questa zona sono il sidro e la presenza del famoso vino Malbec.

Le moderne attrezzature della Bodega Andeluna a Mendoza. (foto Andeluna) La selezione degli acini d'uva alla Bodega Monteviejo a Tunuyàn. (foto Monteviejo) Il Malbec 2013 ottenuto da uve provenienti dal vigneto di Vistalba delle Bodegas Nieto Senetiner. (foto Nieto Senetiner)


L'annuale Festa della Vendemmia a Mendoza. (foto Malbec Symphony) Da sapere – Trovandosi nell’emisfero australe, le zone che vi abbiamo proposto accolgono i riti della vendemmia nei mesi di febbraio, marzo e aprile, a seconda delle varietà coltivate. I grappoli vengono ancora raccolti a mano, avendo molta cura nella selezione. Per celebrare questo periodo, a Mendoza è ospitata una serie di eventi che culminano, il primo sabato del mese di marzo, con la Festa Nazionale della Vendemmia.

 

www.argentina.travel/it