Tweet

 



 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |


clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica




 

 

 

Vienna tra maratona e musica,
un parco sopra Lugano, viaggio nel tempo in Italia

a cura della Redazione di Travel Carnet

EVENTI DI PRIMAVERA A VIENNA

La partenza della Maratona di Vienna del 2016. (foto Vienna Sports World) Un passaggio della Maratona per il centro città. (foto Vienna Sports World) Una panoramica della Vienna Sports World. (foto Vienna Sports World)

Un momento della VCM Carbo Loading Party. (foto Vienna Sports World) Un momento della VCM Carbo Loading Party. (foto Vienna Sports World)

Reggia di Schönbrunn, il Concerto di una Notte d’Estate dell’Orchestra Filarmonica di Vienna. (foto WPH-Richard Schuster) Una veduta di giorno del  Concerto di una Notte d’Estate dell’Orchestra Filarmonica di Vienna. (foto WPH-Richard Schuster) Il direttore d'orchestra Christoph Eschenbach. (foto WPH-Richard Schuster) Il soprano Renee Fleming. (foto WPH-Richard Schuster)

L'edizione 2017 della Vienna City Marathon, prevista per il 23 aprile, propone una prima: per la prima volta nella giornata di vigilia (22 aprile) si disputa la Vienna 10K, una corsa di 10 km che prevede la partecipazione di atleti professionisti e amatori. La partenza si trova presso la Ruota panoramica nell’area del Prater di Vienna, con un tracciato che passando per la Ringstrasse conduce fino al Burgtheater.

Alla 34esima edizione della Maratona di Vienna si sono iscritti 42.000 corridori provenienti da 125 Paesi diversi. Il percorso costeggia tutta una serie di affascinanti esempi di architettura storica e moderna: si parte tra i grattacieli della Donau-City e si passa davanti a celebri attrazioni della città, come l’Opera di Stato e la Reggia di Schönbrunn. Il traguardo si trova direttamente lungo la Ringstrasse, davanti al Burgtheater. Oltre alla maratona con la classica distanza di 42,195 chilometri, il 23 aprile 2017 hanno luogo anche una mezza maratona e una maratona a staffetta per team di quattro persone.

Il 25 maggio 2017, invece, coincide con un evento di particolare richiamo per gli appassionati di musica: si terrà, infatti, il Concerto di una Notte d’Estate dell’Orchestra Filarmonica di Vienna nel parco della Reggia di Schönbrunn, momento culminante del calendario concertistico viennese. A dirigere l’orchestra sarà Christoph Eschenbach, con la partecipazione del soprano Renée Fleming.

Il concerto, a ingresso gratuito, è previsto davanti alla Fontana di Nettuno con inizio alle ore 20:30, e non prevede prenotazione di posti. I principali accessi al parco della Reggia di Schönbrunn (i portali Meidlinger Tor, Hietzinger Tor e Haupttor) il giorno del concerto rimangono aperti fino all’una di notte. Nel 2016 hanno assistito a questo straordinario appuntamento musicale ben 102.000 persone.

www.vienna-marathon.com

www.sommernachtskonzert.at


I 60 ANNI DEL PARCO SAN GRATO

La fioritura nel Parco di San Grato. (foto Andrea Badrutt) Veduta del Lago di Lugano dal Parco. (foto Andrea Badrutt) Sentiero fiorito nel Parco. (foto Andrea Badrutt)

Panorama sul Lago di Lugano. (foto Andrea Badrutt) Panorama dal Parco di San Grato. (foto Andrea Badrutt)

Nel Parco San Grato, situato sopra il paese degli artisti di Carona, su una superficie di 62.000 metri quadrati, prospera la più ampia e diversificata raccolta di azalee, rododendri, aghifoglie e conifere del Canton Ticino. Numerosi punti panoramici offrono viste mozzafiato sulla città di Lugano, a 10 km di distanza, sul lago e sulle cime delle Alpi circostanti. Nei mesi di aprile e maggio, la spettacolare fioritura del giardino botanico trasforma il parco in un tappeto profumato multicolore, diventando la mecca degli amanti della natura.

Grazie all’ampio programma pensato in occasione dei 60 anni del Parco San Grato, nel 2017 varrà la pena visitare il parco non solo in primavera. Da inizio aprile a fine ottobre, nel giardino botanico e nel paese degli artisti di Carona poco lontano, si terranno concerti, mostre, jazz matinée, lezioni di yoga nel parco e visite guidate per festeggiare con vitalità il compleanno a cifra tonda di questa meta tanto amata. Cinque i sentieri tematici all'interno del parco: Sentiero botanico, Sentiero artistico, Sentiero panoramico, Sentiero relax e Sentiero della fiaba.

Infine, un po’ di storia: nella prima metà del ventesimo secolo, il giurista Martin Winterhalder faceva pascolare i suoi cavalli sul territorio dell’attuale parco. Passò alla storia come l’inventore della cerniera lampo. Nel 1957 la proprietà passò nelle mani di Luigi Giussani, fondatore dell’ex acciaieria Monteforno di Bodio. Giussani piantò sul poggio le prime azalee e le prime conifere. All’inizio degli anni Ottanta il Parco San Grato passò nelle mani di UBS che nel 1997 regalò il parco a Lugano-Turismo, che vi ha costruito un parco giochi e creato cinque sentieri tematici attraverso il variopinto mare fiorito.

www.luganoturismo.ch


VIAGGIO NEL TEMPO, NUOVO LIBRO DI ANTONIO CASTELLO

Il libro Viaggio nel tempo edito da Ceccarelli. Antonio Castello autore del volume.  La Giostra della Quintana di Foligno (Umbria). (foto Turismoitalianews)

È appena uscito, edito da Ceccarelli, il volume "Viaggio nel tempo. Guida alle Grandi Rievocazioni Storiche" di Antonio Castello, esperto di storia e tradizioni popolari. Dopo “Piaceri e Sapori d’Italia” (ed. Sallustiana), “Feste Popolari in Italia” (ed. Sallustiana), “Guida alle Sagre enogastronomiche del Lazio (ed. Arsial/Regione Lazio) e “Il Grande Almanacco dei Giorni di Festa” (ed. Vallardi), l'autore offre ora una piacevole guida alla scoperta degli appuntamenti con la storia che si svolgono in Italia, tra cui le tante varianti del Palio organizzate in diverse regioni, per fare un solo esempio.

Il libro potrebbe essere definito un “vademecum”, utile per la programmazione di visite partecipative a manifestazioni di grande interesse socio-culturale, folclorico e spettacolare. In un tempo in cui alla pratica turistica dei grandi viaggi e dei lunghi soggiorni si alternano, sempre più spesso, gite ed escursioni di un weekend (quando non addirittura di un solo giorno), questo testo propone occasioni e destinazioni ricche di attrattive a basso costo, entro i confini nazionali. Oltre a segnalare gli eventi, la guida offre contenuti di grande interesse soprattutto sotto l’aspetto storico e culturale.

Le manifestazioni descritte, suddivise per regioni ed al loro interno per provincia e comune, sono oltre 500, tutte di autentico valore e significato, documentate nei loro tratti salienti. Ne emerge un panorama tanto vasto quanto curioso ed affascinante, che amplia la conoscenza del vero volto delle popolazioni italiche e delle loro vicende.