Tweet
Studio Placidi

 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| VARIAZIONI D'AUTORE | PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

 

Prima puntata di un viaggio alla scoperta di straordinarie tradizioni gastronomiche

 

a cura della Redazione di Travel Carnet

Con le sue 15 Strade dei Vini e dei Sapori, l’Emilia Romagna è stata la prima regione in Italia a creare un sistema integrato di duemila chilometri per accogliere gli appassionati di enogastronomia. Tutto risale a una legge regionale approvata nell'aprile 2000, che ha permesso di trasformare le produzioni agricole di eccellenza anche in mete turistiche.

In questa prima puntata, vi presentiamo le prime sette strade in ordine geografico. Si possono scoprire cantine, aziende agricole, straordinarie tradizioni gastronomiche, ma anche magnifici monumenti e splendidi paesaggi.


Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini

Pancetta piacentina. (foto stradadeicollipiacentini.it) Maccheroni alla Bobbiese. (foto stradadeicollipiacentini.it) Tipico dolce della zona la Spongata. (foto stradadeicollipiacentini.it)

Tra castelli, borghi e pievi, percorrendo le valli Tidone, Trebbia, Nure e Arda, si possono assaggiare i gustosi salumi piacentini DOP, salame, coppa e pancetta la cui fama ha oltrepassato di gran lunga i confini del territorio, gli straordinari formaggi DOP Grana Padano e Provolone Valpadana e ben 17 tipologie di vino DOC come il bianco Ortrugo o il rosso Gutturnio. La prima  tappa è  Piacenza, medioevale e rinascimentale, dove è d’obbligo una visita a Palazzo Farnese. Appena lasciata Piacenza troviamo Grazzano Visconti, con il suo incantevole centro storico ricostruito ai primi del ‘900, attorno al castello preesistente. Poco oltre, Castellarquato, poetico borgo medioevale, e il Castello di Gropparello, primo parco delle Fiabe d’Italia, dove ogni fine settimana prendono vita vere e proprie favole. Infine, vero ristoro per l’anima è Bobbio in Val Trebbia con l’antichissima Abbazia di San Colombano. Tra le ricette tipiche, i “pisarei e fasò", gnocchetti conditi con un particolare sugo a base di lardo pestato, cipolle, pepe e fagioli borlotti.

Info:
Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini
Via Scalabrini, 19 - 29100 Piacenza Tel. 0523 305254 - Fax 0523 309298
infotur@piacenzaturismi.net

www.stradadeicollipiacentini.it



Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina

Anolini, tipica pasta ripiena della provincia di Piacenza. (foto stradadelpo.it) Grass Pist si usa un trito a base di aglio bianco, lardo e prezzemolo per insaporire i piatti. (foto stradadelpo.it) Grana Padano. (foto stradadelpo.it)

Dalla nebbiosa bassa padana del grande fiume Po, dei suoi affluenti, dei canali e dei pioppeti, alla fresca collina, con le sue valli punteggiate da castelli e ville. Besenzone, Corso, con la sua splendida Rocca, Castelvetro, Cortemaggiore, il borgo fluviale di Monticelli d’Ongina, S.Pietro in Cerro e Villanova sull’Arda, con sosta d’obbligo alla frazione Sant’Agata per una visita alla Villa di Giuseppe Verdi. Sulle tavole tradizionali i gusti si avvicendano: dall’anguilla affumicata, agli stricc’ in carpion, ai fritti d’ambolina, pescegatto e rane; dal Grana Padano Dop, al Provolone Valpadana Dop, al cacio del Po, assieme ai tre salumi Dop piacentini (coppa, salame e pancetta) profumati all’aglio di Monticelli ed accompagnati dal grass pist, il culatello piacentino, il fiocchetto e il salame gentile e i famosissimi anolini.

Info:
Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina
c/o Piacenza Turismi Via S. Siro, 27 - 29100 Piacenza Tel. 0523 305254 - Fax 0523 309298 info@stradadelpo.it
www.stradadedelpo.it



Strada del Culatello di Zibello

Il mezzo migliore per percorrere questa strada è una bicicletta (si può noleggiarla a Torricella, dove hanno anche le houseboat) per una rilassante pedalata lungo la ciclabile Parma-Po. Lungo il tragitto, ci s'imbatte in incantevoli borghi come Zibello, Roccabianca con il suo imponente castello, Torricella, con il suo parco fluviale, Colorno con la fastosa reggia farnesiana. Il sovrano del gusto di questo territorio è il Culatello, il pregiato salume che solo qui si produce. Non vanno, però, trascurati i sapori prelibati di altre vere e proprie rarità come il Fiocchetto, un salame sotto sale, la Mariola, un cotechino sgrassato, lo Strolghino, una gustosa salsiccia, la Gola di maiale, lardo rosato con striature di magro. Queste sono le terre di Giuseppe Verdi, tra Parma e Busseto, ma anche le terre di celebri castelli come quelli di Sissa, Fontanellato e Soragna dove è stato aperto il Museo del Parmigiano-Reggiano DOP.

Info:
Strada del Culatello di Zibello
Piazza Garibaldi, 34 - 43010 Zibello (PR) Tel. 0524 939081 - Fax 0524 939099
info@stradadelculatello.it

www.stradadelculatello.it



Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma

Prosciutto di Parma. (foto stradadelprosciutto.it) Salame Felino. (foto stradadelprosciutto.it)  Tartufo nero di Fragno. (foto stradadelprosciutto.it)

Incastonata fra l'Appennino e la Pedemontana, compresa fra i fiumi Taro e Ceno, questa strada racchiude una miriade di paesaggi, di specialità alimentari e di arte culinaria da permetterle a pieno titolo di definirsi food valley. È un territorio dove convivono in armonia paesaggi rurali affiancati da scenari di grande prestigio agroalimentare, e dove carraie, boschi, fossati e opifici testimoniano l'opera geniale dei valligiani. Qui si possono gustare prodotti come il Prosciutto di Parma, i Vini dei Colli, il Tartufo Nero di Fragno, il Parmigiano-Reggiano DOP, il Salame di Felino. Fra le attrazioni paesaggistiche più affascinanti, troviamo il Castello di Torrechiara, il Castello di Felino, la Rocca di Sala Baganza, Lesignano coi suoi “barboi”, Traversatolo, Calestano e il suo tartufo nero, per finire sul crinale a Corniglio, verso la terra della luna con il parco nazionale dei cento laghi.

Info:
Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma
c/o Parma turismi srl Via Repubblica, 45 - 43100 Parma
Tel. 0521 228152 - Fax 0521 223161
info@stradadelprosciutto.it
www.stradadelprosciutto.it



Strada del Fungo Porcino di Borgotaro

Funghi Porcini. (foto fungodiborgotaro.com) Raccolta di funghi Porcini. (foto fungodiborgotaro.com) Fungo Porcino “Gigante”. (foto fungodiborgotaro.com)

Il fungo porcino più famoso e gustoso d’Europa, quello di Borgotaro IGP, cresce in questo lembo di terra di Emilia, alle frontiere con Liguria e Toscana, in un suggestivo paesaggio medievale di speroni, torrenti e boschi. A Borgo Val di Taro si possono acquistare le specialità del territorio, ossia funghi conservati in tutte le maniere, ma anche Prosciutto di Parma DOP e Parmigiano-Reggiano DOP, senza trascurare squisiti prodotti biologici come marmellate, liquori, frutti di bosco, dolci naturali, torte salate. Tappa di partenza può essere Berceto, che permette di incrociare la Francigena, l’antica via dei pellegrini che da Canterbury portava a Roma. A Bedonia è quasi d’obbligo una sosta per visitare il Planetario e il Seminario. Infine, immancabile una visita di Compiano, paese medioevale dominato da un maestoso castello e stretto da una suggestiva cinta muraria.

Info:
Strada del Fungo Porcino di Borgotaro
c/o Comunità Montana delle Valli del Taro e Ceno
Piazza XI Febbraio, 6 - 43043 Borgo Val di Taro (PR) Tel. 0525 921815 - Fax 0525 99789
info@stradadelfungo.it
- info@porcaritambini.com
www.stradadelfungo.it



Strada dei Vini e dei Sapori Colline di Scandiano e di Canossa

Uva per la produzione di Lambrusco. (foto stradaviniesapori.re.it) Filari di viti. (foto stradaviniesapori.re.it) Bottiglie di Lambrusco. (foto stradaviniesapori.re.it)

Salendo da Reggio Emilia, dove si trova il Museo del Tricolore, troviamo le terre di Matilde, pigramente adagiate alle pendici dell’Appennino: Bibbiano, Quattro Castella, San Polo d’Enza, Canossa con i ruderi del castello matildico e l’indimenticabile panorama sulla Val d’Enza, con la famosa rupe di Canossa. Scendendo sulle dolci curve collinari si arriva ad Albinea con le sue belle ville e il castello. Infine Scandiano, terra di vini bianchi, amata dal Carducci, con una bella rocca trecentesca dove soggiornò il riformatore Calvino. A tavola vi offriranno l’Erbazzone, una torta salata a base di Parmigiano-Reggiano DOP ed erbette, e lo Gnocco fritto con salumi e gustose verdure sott’olio. E ancora, assaggi di Parmigiano-Reggiano con qualche goccia di prezioso Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP, un vero elisir invecchiato da 12 a 25 anni, tantissimi tipi di salumi profumati e Lambruschi reggiani DOC.

Info:
Strada dei Vini e dei Sapori colline di Scandiano e di Canossa
Via Roma, 11 - 42100 Reggio Emilia Tel. 0522 454666 - Fax 0522 496786
info@stradaviniesapori.re.it

www.stradaviniesapori.re.it



Strada dei Vini e dei Sapori delle Corti Reggiane

Bottiglie di Aceto Balsamico prodotto nelle Corti Reggiane. (foto stradavinicortireggiane.it) Forme di Parmigiano Reggiano. (foto stradavinicortireggiane.it)

Questo percorso si snoda nella grande pianura che si adagia tra la via Emilia e il Po. Le corti qui sono intese come il fiorire di raffinate signorie rinascimentali, ma anche come il nucleo produttivo e aggregante delle famiglie estese, che hanno caratterizzato, qui più che altrove, la cultura del mondo contadino. È qui che la "rezdora" (la "reggitrice", la donna che governava i lavori di casa) elaborava e tramandava le tradizioni della buona tavola e le ricette, che ora sono l'orgoglio dell'identità emiliana. È un territorio che permette di entrare nelle cantine e assaggiare il Lambrusco Reggiano DOC, di visitare le acetaie di Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP, i salumifici, i caseifici di Parmigiano-Reggiano DOP. Dovunque si viene accolti da una cordiale professionalità, confermata anche nell'ospitalità dei ristoranti, degli agriturismi e degli alberghi di tradizione.

Info:
Strada dei Vini e dei Sapori delle Corti Reggiane
Via Gualerzi, 8 - Mancasale - 42100 Reggio Emilia Tel. 0522 508919 - Fax 0522 508918 info@stradavinicortireggiane.it
www.stradavinicortireggiane.it

1 - continua


www.winefoodfestivalemiliaromagna.com