Studio Placidi
A TAvola con lo Chef

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 



 

 

Scarica l'articolo in PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle



 

 

 

 

 

 

CALENDARIO APRILE 2018

    ––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

  • Aosta, Forte di Bard, fino al 17 giugno:
    Gustave Courbet, La Plage a Trouville. (foto Association Peindre en Normandie di Caen) Mostra "Luci del Nord. Impressionismo in Normandia", con più di 70 significative opere che raccontano la fascinazione degli artisti per la Normandia, territorio che diventa microcosmo naturale generato dalla forza della terra, del vento, del mare e della nebbia. I dipinti provengono dall'Association Peindre en Normandie di Caen, dal Museo del Belvedere di Vienna, dal Musée Marmottan di Parigi e dal Musée Eugène Boudin di Honfleur e recano la firma di autori come Monet, Renoir, Bonnard, Boudin, Corot, Courbet, Daubigny, Dufy, Gericault e altri ancora.
    www.fortedibard.it


  • Bari, Teatro Team, varie date:
    Serena Autieri e Tosca D'Aquino protagoniste della commedia Ingresso indipendente in scena a Bari. (foto Teatro Team) Per gli ultimi due spettacoli della stagione dedicata a "Non solo Prosa", Serena Autieri e Tosca D'Aquino saranno in scena con "Ingresso indipendente", commedia in due atti di Maurizio De Giovanni. La regia è di Vincenzo Incenzo, previsti due appuntamenti: il 24 e il 25 aprile. Le date del 28 e 29 aprile, invece, coincidono con le rappresentazioni della commedia "Non mi hai più detto ti amo", scritta e diretta da Gabriele Pignotta, con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia nei panni dei protagonisti.
    www.teatroteam.it


  • Raffaello Sanzio, Ritratto di Elisabetta Gonzaga. (foto Uffizi/Accademia Carrara) Bergamo, Accademia Carrara, fino al 6 maggio:
    Mostra "Raffaello e l'eco del mito", che approfondisce l’opera e la fortuna che il genio di Urbino ha conosciuto nel tempo, modello di perfezione rincorso negli anni a lui coevi e nei secoli a venire, fino all’Ottocento e oltre, dalle Avanguardie d’inizio Novecento fino al XXI secolo. Il percorso espositivo accoglie oltre 60 opere, con prestiti straordinari provenienti dalle maggiori istituzioni museali italiane e internazionali. 
    www.lacarrara.it


  • Bologna, MAMbo, fino al 13 maggio:
    Mostra "Revolutija. Da Chagall a Malevich, da Repin a Kandinsky", che ospita circa 70 opere di artisti del calibro di Marc Chagall, Wassily Kandinsky, Nathan Altman, Natalia Goncharova, Kazimir Malevich, Valentin Serov e Alexandr Rodchenko, con lo scopo di narrare lo sviluppo dei movimenti culturali nati in Russia all’inizio del ‘900 e i grandi protagonisti delle avanguardie. Focus sugli anni compresi tra il 1910 e il 1920, anni tumultuosi in cui hanno preso vita movimenti culturali molto diversi tra loro: dal primitivismo al cubo-futurismo, passando per il suprematismo fino all’espressionismo figurativo e l’astrattismo.
    www.mambo-bologna.org


  • Umberto Boccioni, Stati d'animo: gli addii. (foto Palazzo dei Diamanti) Ferrara, Palazzo dei Diamanti, fino al 10 giugno:
    Mostra "Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni", che esplora quelle tendenze innovative e utopistiche che, tra Otto e Novecento, portarono nell’opera d’arte le vibrazioni emotive e i fantasmi che agitano la coscienza moderna, mettendo in gioco la sensibilità stessa dell’osservatore.
    www.palazzodiamanti.it


  • Firenze, Teatro Niccolini, dall'11 al 22 aprile:
    Prima e repliche della commedia "Mandragola" di Niccolò Machiavelli, con la compagnia teatrale i Nuovi - Giovane Teatro della Toscana. La regia è di Marco Baliani.
    www.teatrodellapergola.com


  • Keukenhof (Amsterdam), fino al 13 maggio:
    Un momento della Flower Parade al parco di Keukenhof. (foto Keukenhof Park) Si rinnova la tradizione del parco floreale di Keukenhof, una delle maggiori attrazioni della primavera olandese. Il parco, aperto tutti i giorni dalle 8 alle 19.30, accoglie accoglie oltre 7 milioni di fiori da bulbo, con i tulipani a dominare la scena, e può essere facilmente raggiunto utilizzando biglietti combinati (trasporto pubblico più ingresso) da Amsterdam o da Rotterdam/L'Aja.
    www.holland.com


  • Milano, Palazzo Reale, fino al 6 maggio:
    Mostra "Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001", che intende celebrare, e raccontare, la moda italiana, evidenziando la progressiva messa a fuoco e l’affermazione del sistema italiano della moda nella grandiosa stagione del Made in Italy, capace di cementare relazioni e scambi tra esponenti di formidabili generazioni italiane di artisti, architetti, stilisti e designer.
    www.palazzorealemilano.it


  • Parigi, Museo del Louvre, fino al 23 luglio:
    Mostra "Delacroix (1798-1863)", allestita nella Sala Napoleone. Si tratta della prima retrospettiva di Eugène Delacroix dal 1963. La mostra ripercorre la prolifica carriera artistica di uno dei giganti della pittura francese attraverso la riunione straordinaria di 180 opere dell'artista.
    www.louvre.fr


  • Praga, fino all'8 aprile:
    Le bancarelle nella Piazza della Città Vecchia. (foto Czech Tourism) Torna la tradizione dei mercati pasquali, previsti in tre celebri luoghi praghesi: piazza della Città Vecchia, in piazza Venceslao e in piazza della Repubblica. In totale 90 bancarelle, dove scovare souvenir e prodotti tipici come uova colorate, sonagli in legno, merletti, fruste di salice intrecciato dette pomlazka, giochi di un tempo, marionette e agnellini dolci. Non mancano dimostrazioni dal vivo di artigianato e laboratori per bambini.
  • www.czechtourism.com

  • Roma, Scuderie del Quirinale, fino al 29 luglio:
    Mostra "Hiroshige. Visioni dal Giappone".
    Circa 230 opere provenienti da Giappone, Stati Uniti e da collezioni italiane per analizzare il tema della natura nello stile di Utagawa Hiroshige, uno dei più celebri artisti del Mondo Fluttuante. Tra le opere esposte, le serie di vedute "Cento vedute di Edo“ e ”Le 53 Stazioni di Tokaido", le silografie policrome di fiori, insetti e animali e disegni originali ancora intatti.
    www.scuderiequirinale.it


  • Rovereto (Trento), Casa d'Arte Futurista Depero, fino al 10 giugno:
    Andrea Crosa, particolare di Suburban Gulliver. (foto CACTicino/Mart) Mostra "Animali metallici. Il culto dell'automobile nel XX secolo", che focalizzandoci su una straordinaria protagonista di una profonda trasformazione del paesaggio e dello stile di vita collettivo, l'auto appunto, presenta un percorso espositivo che attraversa diversi momenti della storia dell’arte del XX secolo. Dal mito futurista dell’automobile in movimento fino ai nostri giorni, la mostra offre una selezione di fotografie, illustrazioni, materiali pubblicitari e a stampa provenienti dall’Archivio del ’900 del Mart.
    www.mart.trento.it


  • Torino, MAO Museo d’Arte Orientale, fino al 3 giugno:
    Mostra "I tesori del Duca. Selezione di opere orientali dal Castello di Aglié", che presenta al pubblico alcune tra le opere più significative della raccolta di manufatti asiatici del Castello di Agliè. Tra i pezzi esposti, pregiate porcellane cinesi, delicate lacche giapponesi, scenografiche maschere thailandesi e un tamburo rituale birmano.
    www.polomusealepiemonte.beniculturali.it

  • Fernando Botero, Santa Ursula – 2014. (foto Palazzo Forti Verona)
  • Verona, AMO-Palazzo Forti, fino al 29 aprile 2018:
    Mostra "Fernando Botero", che consente di ammirare oltre 50 capolavori del maestro colombiano. Il percorso espositivo è suddiviso in otto sezioni, e intende essere un omaggio ai 50 anni di attività artistica di Botero.
    www.mostrabotero.com  


  • Vicenza, Basilica Palladiana, fino all'8 aprile 2018:
    Mostra "Van Gogh. Tra il grano e il cielo", che presenta eccezionalmente un numero altissimo di opere del pittore olandese, 43 dipinti e 86 disegni. Con l’apporto fondamentale di quello scrigno vangoghiano che è il Kröller-Müller Museum in Olanda, il percorso espositivo ricostruisce con precisione l’intera vicenda biografica del grande artista.
    www.lineadombra.it