Tweet
A TAvola con lo Chef

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

 

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


 

La località sarda è inclusa nei Borghi più belli d'Italia 

di Eugenia Sciorilli 

 

L'ottocentesco Ponte Vecchio sul fiume Temo. (foto Castello di Bosa) Le vecchie concerie sulla riva sinistra del fiume Temo. (foto Ivoha/Sardegna Turimo) La Concattedrale dell'Immacolata Concezione. (foto Bosa Turismo)

Il Rione Sa Costa ai piedi del Castello dei Malaspina. (foto BosaTurimo) Il maschio del Castello dei Malaspina. (foto Castelo di Bosa) Il cammino di ronda e una delle sette torri del castello. (foto Sardegna Turismo)

Un affresco trecentesco della Cappella Palatina nella Chiesa di Nostra Signora de Sos Regnos Altos. (foto Castello di Bosa) La Cattedrale medievale dedicata a San Pietro. (foto Castello di Bosa)

La spiaggia di Bosa Marina. (foto L.Picciau/RRDA&CO/Sardegna Turismo) La torre aragonese di Bosa Marina. (foto L.Picciau/RRDA&CO/Sardegna Turismo) Le acque cristalline di Compoltitu. (foto L.Picciau/RRDA&CO/Sardegna Turismo)

I malloreddus, gnocchetti rigati di farina di semola di grano duro. (foto Bosa Turismo) Le pabassinas, dolce tipico per la festività di Ognissanti. (foto Bosa Turismo)

Con Alghero e la riserva di Capo Caccia a breve distanza, Bosa è uno di quei luoghi da scoprire per un weekend d'autunno. Le sue atmosfere e il suo fascino quieto hanno permesso a questa località situata in provincia di Oristano di far parte dei Borghi più belli d'Italia, l'associazione che riunisce 279 località sparse in tutta Italia grazie al loro valore storico e artistico. 

Fondata dai Fenici sulla costa nord-occidentale della Sardegna, Bosa si snoda tra fiume e mare: le acque del Temo trovano la loro foce proprio dove sorge Bosa Marina, e il loro percorso è dominato dalla vivace presenza di case variopinte, a loro volta sovrastate da verdi colline. Proprio intorno al colle dominato dal Castello dei Malaspina si è sviluppato il borgo medievale, corrispondente al quartiere Sa Costa, posizionato sulla sponda destra del fiume e caratterizzato da un intreccio di vicoli "in cui si mescolano abitazioni povere e edifici di pregio, in un amalgama urbano che è tra i più originali della Sardegna", come sottolinea la Guida 2018 dei Borghi più belli d'Italia. Sulla sponda sinistra del fiume sorge, invece, il quartiere di Sas Conzas con i resti degli antichi edifici che ospitavano le sue concerie di pelle ottocentesche, e che oggi rappresentano un simbolo dell'archeologia proto-industriale della Sardegna.

Da una parte i retaggi di vita e storia, dunque, dall'altra la presenza di una natura spettacolare, con acque cristalline, rigogliosa macchia mediterranea e percorsi per il trekking e il birdwatching. Gli appassionati della buona tavola trovano un'antica e solida tradizione gastronomica, la cui specialità è la zuppa d'aragosta, mentre l'artigianato viene tuttora alimentato da mani esperte nei ricami di filet, nei cesti intrecciati o nella lavorazione del corallo e della filigrana.

Nell'esplorare i dintorni, l'occhio verrà catturato dalla presenza delle vigne di Malvasia, che hanno acquisito rinomanza nazionale, e dal susseguirsi di insenature e spiagge lungo 40 chilometri di costa incontaminata. Tra le spiagge più belle, quelle di Cumpoltittu (5 km a nord), Porto Alabe (sulla litoranea che si dirige a sud) e Porto Foghe, un’insenatura scavata nella falesia. Infine, se si percorre la strada verso Alghero, da segnalare il sito archeologico S’Abba Druche, testimonianza di un insediamento abitativo tra epoca nuragica ed età romana imperiale.


www.borghipiubelliditalia.it


www.sardegnaturismo.it