Tweet
A TAvola con lo Chef

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

 

 

 

Articoli pubblicati
nella stessa rubrica


 

 

a cura della Redazione di Travel Carnet  

 

I battelli turistici lungo il fiume Zaan. (foto Zaanse Schans) Il seicentesco mulino De Kat. (foto Zaanse Schans) I preziosi pigmenti prodotti dal mulino De Kat. (foto Zaanse Schans)

Le mostarde di produzione del mulino De Huisman. (foto Zaanse Schans) Il grande mulino verde De Gekroonde Poelenburg. (foto Zaanse Schans)

Lavorazione artigianale dei tipici zoccoli di legno. (foto Zaanse Schans) L'accoglienza in costume tradizionale alla Catharina Hoeve Cheese Farm. (foto Zaanse Schans)

La Tinkoepel Pewter Foundry, una delle ultime fonderie artigianali di peltro presenti in Olanda. (foto Zaanse Schans) Moderni edifici a Zaandam costruiti nel rispetto della tradizione olandese. (foto Turismo Olandese)

Un ambiente della Casa dello Zar Pietro Il Grande a Zaandam. (foto Zaans Museum) Vassoio in legno dipinto di fine Settecento conservato al museo di Zaandam. (foto Zaans Museum) Una sala dello Zaanse Time Museum, il Museo del Tempo a Zaandam. (foto Turismo Olandese)

Un percorso di soli 8,5 km ma ricchissimo di luoghi unici e caratteristici. Ad iniziare dalla bellissima Zaanse Schans, dove i mulini di varie tipologie si alternano a piccole antiche case in legno, giardini fioriti e fattorie artigianali specializzate nella produzione di zoccoli di legno e di deliziosi formaggi tipici.

Il primo dei mulini visitabili si chiama De Kat (Il Gatto) ed è stato costruito nel 1664. Dopo tanti secoli, gode ancora di ottima salute e ogni giorno produce vernici e pigmenti di alta qualità che riforniscono artisti e restauratori di tutto il mondo.

Continuando lungo il piccolo sentiero lungo il fiume Zaan vi imbatterete nel mulino De Huisman che vi permetterà di fare un tuffo nel passato quando, grazie alla Compagnia delle Indie, tanti prodotti esotici arrivavano nel paese. Una volta entrati sentirete ovunque un delizioso profumo di spezie tropicali proveniente dalle tre paia di macine che grazie al vento sono attive ogni giorno. Pannelli informativi e degustazioni completeranno questa singolare visita.

Ma non solo mulini, a Zaanse Schans potrete visitare anche antichi laboratori artigianali come per esempio quello per la lavorazione del peltro, oppure un antico forno dove potrete acquistare tanti dolci tipici olandesi e le caramelle tradizionali al gusto di liquirizia salata e di cannella dolce. Questo percorso ad anello vi porterà poi alla diga di Enge Wormer, al Kalverpolder e alle torbiere di Haaldersbroek. Dall'altro lato del canale troverete invece i vecchi polder di Wormer e Jisperveld. Ritornati al punto di partenza avrete l’opportunità di passeggiare tra le case storiche in legno fino ad entrare nei piccoli deliziosi giardini aperti al pubblico. I più attenti noteranno un piccolo dettaglio: la fine ghiaia dei sentieri tra le aiuole di bosso, è formata da conchiglie triturate: la maniera tradizionale per un riciclaggio intelligente di un prodotto in esubero! La passeggiata è anche l’occasione per fare una sosta assaggiando le deliziose pannekoeken, più larghe di un pancake e più spesse di una crepe rappresentano uno dei cibi tradizionali olandesi declinabili in maniera dolce, con burro e sciroppo d’acero, o salata, con bacon e ovviamente il tradizionale formaggio olandese.

Un’occasione unica per ritornare indietro nel tempo e rivivere l’atmosfera del 18esimo e 19esimo secolo! Man mano che ci si avvicina in bicicletta si potranno già scorgere le pale dei mulini a vento che trasformano l’ampio paesaggio agricolo in lontananza. Tra i prati che circondano il villaggio è possibile avvistare vari uccelli, come la pittima, la pettegola, la pavoncella e la goletta. Cultura, tradizione e natura si uniscono in uno dei percorsi più belli del paese.

www.holland.com