Tweet

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

Cinque rifugi con cucina gourmet sparsi sull'arco alpino 

 

di Tony E. Martini  

Nati in Italia sul finire dell'Ottocento, i rifugi di montagna vennero aperti per offrire ospitalità e ristoro agli alpinisti. Oggi possono essere sinonimi di cucina gourmet, come dimostra questa piccola selezione di cinque locali sparsi tra le cime e le valli dell'arco alpino.


Valle d'Aosta

La Société Anonyme de Consommation

Pila (Aosta)

Veduta aerea del Ristorante La Sociétè Anonyme de Consommation e del paesaggio circostante. (foto Christian Pelanda/Ristorante Société) L'ingresso della struttura e punto di ritrovo di sciatori ed escursionisti. (foto Giorgio Vigna/Ristorante Société) Un angolo del ristorante al piano superiore. (foto MultiMediaVda/Ristorante Société)

È un locale accogliente, in origine una vecchia baita; dalle sue finestre si può ammirare uno spettacolare panorama sulle montagne della catena delle Grand Jorasses. La cucina utilizza prodotti del territorio, come la fontina d'alpeggio, ma non si limita a questo: le sue Cene della Tradizione 2020, che propongono un menù degustazione a 50 euro, includono ricette di pesce: a febbraio un carpaccio di baccalà con pomodorini, bufala e zeste di agrumi, a marzo un'insalata tiepida di gambero con ceci, bacon e pomodorini. Senza trascurare, naturalmente, le specialità della gastronomia valdostana.

www.ristorantesociete.it


Piemonte

Rifugio Meira Garneri

Sampeyre (Cuneo)

Il Rifugio Meira Garneri a Sampeyre in provincia di Cuneo. (foto Rifugio Meira Garneri) Il punto ristoro del rifugio. (foto Rifugio Meira Garneri)

La sala ristorante con camino e pilastri in pietra. (foto Rifugio Meira Garneri) Le ravioles della Val Varaita, tipici gnocchi della valle. (foto Rifugio Meira Garneri)

A quota 1850 metri, a ridosso di un bosco secolare dominato dal Monviso, questo rifugio accoglie i suoi ospiti in una grande sala con camino, con arredi in legno e muri in pietra, e regala una splendida vista sulla vallata circostante. Tra le sue specialità, le Ravioles della Val Varaita, lo stinco di vitella, la polenta concia. Sapori che attingono alla tradizione della cucina piemontese, con opportune rivisitazioni in chiave moderna.

www.rifugiomeiragarneri.torinetto.com


Trentino Alto Adige

Rifugio Col Alt

Corvara In Badia (Bolzano)

Il Ristorante La Veranda del Rifugio Col Alt di Corvara in Badia. (foto Rifugio Col Alt) Lo chef al lavoro. (foto Rifugio Col Alt) La proposta di vini di alta qualità del ristorante. (foto Rifugio Col Alt)

Immerso nello splendida cornice dell'Alta Val Badia, a 2000 metri di altezza, ha una carta da autentica cucina gourmet. Un’ampia veranda permette di godere il fantastico panorama dal Sasso Croce alla Marmolada, la stessa vista che si può ammirare a 360 gradi dalla sua terrazza panoramica. Tra le specialità che lo chef propone, il cervo affumicato con crema di erbe e olio agli agrumi, i ravioli di scampi con crema di cavolo nero, il vitello in crosta di pistacchio con salsa al sidro. Un "Oyster Corner” completa - in modo davvero originale per l'ambiente alpino - l’offerta gastronomica.

www.rifugiocolalt.it


Trentino Alto Adige 

Rifugio Fuciade 

Soraga (Trento)

Il panorama dal Rifugio Fuciade a Soraga in provincia di Trento. (foto Rifugio Fuciade) La sala ristorante con la grande stufa in maiolica. (foto Rifugio Fuciade)

Lo chef Martino Rossi. (foto Rifugio Fuciade) Sergio Rossi nella sua fornitissima cantina. (foto Rifugio Fuciade)

Circondato dal magnifico paesaggio della Val di Fassa, sulle pendici del Passo San Pellegrino e con una vista impagabile sulle Pale di San Martino, questo rifugio offre una cucina essenzialmente a km zero. Cucina ladina, ma non solo: numerose le incursioni nella cucina mediterranea. Non mancano i canederli allo speck con burro fuso, ma si può anche assaggiare una tartare di manzo marinata al cumino con pesto alle erbe di campo, per fare un solo esempio. Degni di menzione il laboratorio di pasticceria e una cantina scavata nella roccia con più di 600 etichette. 

www.fuciade.it


Veneto 

Rifugio Scoiattoli 

Cortina d'Ampezzo (Belluno)

Il Rifugio Scoiattoli a Cortina d'Ampezzo in Località 5 Torri. (foto Rifugio Scoiattoli) L'accogliente sala del ristorante. (foto Rifugio Scoiattoli) Polenta con funghi porcini e finferli. (foto Rifugio Scoiattoli)

Situato in Località 5 Torri, a 2255 metri di altezza, questo rifugio offre una vista stupenda sulle Tofane e un menù che rende omaggio alle rinomate ricette della tradizione ampezzana. Qualche esempio? Cansunzei all'ampezzana, porcini e finferli trifolati con polenta, filetto di cervo ai porcini e pere Williams. Da segnalare anche le “Violette ai sapori di bosco”, deliziosa pasta fatta in casa aromatizzata con i mirtilli, mentre su prenotazione si può assaggiare un'altra specialità tipica, lo Speck in Crosta. 

www.rifugioscoiattoli.it