Tweet
A TAvola con lo Chef

 


| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

 

 

clicca sulle miniature
per ingrandirle

Scarica l'articolo in PDF

 

 

 

Vai all'elenco
degli articoli pubblicati
nella stessa rubrica
.
Li
trovi nell'Archivio
divisi per anno
di pubblicazione.

 

 

Ultimi articoli 

 

Alla scoperta della vivace città irlandese,
Capitale Europea della Cultura per il 2020


di Eugenia Sciorilli  


Savage Beauty (stagione Imbolc), paesaggio del Connemara illuminato dall'artista finlandese Kari Kola. (foto Kari Kola/Galway 2020) Project Baa Baa, programma di celebrazione (stagione Bealtaine) del contributo culturale ed economico della pecora in Irlanda e nel resto d'Europa, location Galway City e Contea. (foto Colm Hogan/Galway 2020) La storia di Gilgamesh interpretata dagli storytellers Macnas in location online e outdoor durante la stagione Bealtaine. (foto Colm Hogan/Galway 2020)

L'Odissea narrata sulle spiagge di Galway (stagione Lughnasa) dagli Arts Over Borders. (foto Fidelis/Galway 2020) Lumiere Galway (stagione Samhain), luci, proiezioni, sculture luminose e istallazioni digitali interattive per il gran finale. (foto Galway 2020) Lo Spanish Arch, costruzione normanna del XII secolo. (foto Galway Tourism)

Locali e negozi nel centro storico. (foto Turismo irlandese) Una sala del Galway City Museum. (foto Turismo irlandese)

La Eyre Square, cuore pulsante della città e popolare punto d'incontro. (foto Galway Tourism) Gli chef in gara all'International Galway Oyster and Seafood Festival. (foto Galway Oyster Festival) Le valli e le colline del paesaggio selvaggio del Connemara nella Contea di Galway. (foto Galway Tourism)

Le Scogliere di Moher formate da roccia scistosa, arenaria e sedimentaria. (foto Galway Tourism) Il vasto tavolato calcareo del Burren affacciato sull'oceano. (foto Gamway Tourism) Un sentiero dell'isola Inis Meàin, seconda per grandezza del gruppo delle Isole Aran situate all'imbocco della Baia di Galway. (foto Galway Tourism)

Eletta Capitale Europea della Cultura 2020, Galway si trova sulla costa occidentale dell'Irlanda, sfiorata dal Wild Atlantic Way (una delle strade costiere più belle d'Europa) e può essere raggiunta in poco più di due ore da Dublino, con un viaggio in treno che - tagliando l'Isola di smeraldo da est a ovest - regala alla fine del tragitto spettacolari scorci della baia di Galway.

Dagli inizi di febbraio fino a tutto gennaio 2021 il calendario di eventi di Galway 2020 sarà focalizzato su tre tematiche principali: il linguaggio, il paesaggio e la migrazione; coinciderà con l'antico calendario celtico suddiviso nelle quattro stagioni Imbolc (febbraio-aprile), Bealtaine (maggio-luglio ), Lughnasa (agosto-ottobre) e Samhain (novembre-gennaio). È previsto un anno effervescente, fatto di mostre d'arte, concerti musicali, spettacoli di teatro e danza, letture, incontri: in tutto più di 150 progetti e oltre 1900 appuntamenti, con la partecipazione di artisti sia irlandesi che dall'estero, provenienti da più di 30 Paesi.

Con uno splendido affaccio sull'Oceano Atlantico, in origine Galway è soltanto un piccolo villaggio di pescatori, ma nel 13esimo secolo si trasforma in una fiorente città fortificata, governata da 14 famiglie di mercanti, passate alla storia come le "tribù di Galway". Le antiche mura di cinta e l'imponente Spanish Arch, che sorge a breve distanza dal Galway City Museum, sono retaggio di quella prospera epoca, mentre la sua atmosfera di città vivace, contrassegnata da edifici variopinti e dal caratteristico selciato, emerge con toni festosi grazie ai tanti vicoli animati da pub storici, negozi e caffè. 

Vengono organizzati anche giri a piedi alla scoperta delle rinomate tradizioni gastronomiche della città (www.galwayfoodtours.com) mentre la Eyre Square, la piazza più frequentata di Galway, riserva un appuntamento quotidiano con piccoli gruppi di interpreti dediti alle tradizionali musiche celtiche. Tradizionale, ormai, anche l'appuntamento autunnale con le ostriche: quest'anno, dal 25 al 27 settembre 2020, si terrà infatti la 67esima edizione del Galway International Oyster and Seafood Festival.

Una particolarità davvero affascinante di Galway è il suggestivo quartiere marittimo di Salthill, da dove parte una passeggiata di due chilometri a pochi passi dalle acque dell'Atlantico. E per quanti intendono esplorare i dintorni, si può scegliere tra le sorprendenti colline rocciose di Burren, le celebri Scogliere di Moher, una crociera panoramica lungo il fiume Corrib, una giornata spesa alla scoperta delle Isole Aran o un giro del Connemara, la regione amata da Oscar Wilde per la sua "bellezza selvaggia", che si estende a nord ovest di Galway e che dispensa a quanti la visitano un susseguirsi di magnifici paesaggi e un ricco patrimonio di tradizioni gaeliche.



www.galway2020.ie


www.ireland.com/it-it/