Tweet
www.veledicarta.it
A TAvola con lo Chef

 


 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Scarica l'articolo in PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'elenco
degli articoli pubblicati
nella stessa rubrica
.
Li trovi nell'Archivio
divisi per anno
di pubblicazione.

 

Ultimi articoli   

 


Dal 1990 la splendida località toscana
fa parte del World Heritage List

di Eugenia Sciorilli   

 

 

La campagna nei pressi di San Gimignano. (Foto Bruga) Veduta aerea dell'abitato storico. (Foto Comune di San Gimignano) Porta San Giovanni, storico accesso a sud della città. (Foto Antonio Vallario/Comune di San Gimignano)

Vicolo degli Innocenti. (Foto Comune di San Gimignano) Le Torri Gemelle dei Salvucci situate sul lato nord di Piazza Duomo. (Foto Comune di San Gimignano) Il Palazzo del Podestà sul lato sud di Piazza Duomo. (Foto Comune di San Gimignano) Le tre navate del Duomo con le pareti interamente ricoperte da affreschi. (Foto Duomo di San Gimignano)

L'affresco di Domenico Ghirlandaio nella Cappella di Santa Fina in fondo alla navata destra del Duomo. (Foto Duomo di San Gimignano) Il Palazzo del Comune e il pozzo ottagonale in Piazza della Cisterna. (Foto Comune di San Gimignano) Il cortile del Comune detto anche Palazzo del Popolo, sede dei Musei Civici. (Foto Musei Civici di San Gimignano) Vasi da farmacia nella Spezieria di Santa Fina ospitata nell'ex Conservatorio di Santa Chiara. (Foto Musei Civici di San Gimignano)

La facciata in stile romanico pisano dell'ex Chiesa di San Francesco. (Foto Comune di San Gimignano) L'ingresso della trecentesca Torre Grossa, la più alta della città. (Foto Comune di San Gimignano) Panoramica dei vigneti nei dintorni di San Gimignano. (Foto Discover Tuscany)

Un grappolo di uva Vernaccia. (Foto Consorzio Vernaccia di San Gimignano) Una sala de La Rocca, Centro comunale di documentazione e degustazione della Vernaccia.  (Foto San Gimignano Museo Vernaccia)

I grattacieli di Manhattan come le torri di San Gimignano? È un paragone audace, ma è quello che fece il famoso critico d'arte Bernard Berenson osservando la skyline della Big Apple a bordo di una nave, mentre raggiungeva gli Stati Uniti via mare. Quest'anno il borgo medievale di San Gimignano, in Toscana, festeggia i suoi 30 anni come sito del Patrimonio dell'Umanità. Secondo gli esperti dell'Unesco, il suo centro storico "è un bene culturale di eccezionale valore poiché ha mantenuto un carattere omogeneo dal punto di vista architettonico ed urbanistico. Costituisce inoltre un notevole esempio di architettura medievale, nel quale si ritrovano le caratteristiche dei diversi stili fiorentino, senese e pisano, attraverso i secoli XII e XIV".

Se si lascia Firenze in direzione sud, subito dopo il territorio del Chianti si raggiunge la Val d'Elsa, in provincia di Siena: proprio qui, in posizione collinare, sorge San Gimignano con il suo caratteristico e affascinante profilo urbano che oggi conta 14 antiche e maestose torri, memoria storica delle oltre 70 torri di origine medievale. Quelle torri spettacolari sono il frutto della rivalità delle famiglie più agiate e potenti dell'epoca medievale, che si sfidavano con la costruzione di torri sempre più alte. Ma non è tutto: come ha voluto ricordare l'Unesco nel 1990, "San Gimignano è una testimonianza eccezionale della civiltà medievale poiché racchiude, all’interno di un’area limitata, tutte le strutture tipiche della vita urbana: piazze e strade, case e palazzi, pozzi e fonti".

Circondata da vigneti di Vernaccia e campi di zafferano, questa splendida località toscana è tagliata in due dalla Via Francigena, l'ormai millenario percorso dei pellegrini che da tutta Europa si mettevano in cammino verso Roma. Le opere d'arte disseminate entro le sue mura duecentesche sono firmate dagli artisti della scuola senese, come Simone Martini, Lippo Memmi e Puccio Taddeo di Bartolo. Ma è tutta l'atmosfera di questo sito Unesco a conquistare chi lo visita: è un continuo avvicendarsi di antichi vicoli e piazze maestose, come la stupenda Piazza della Cisterna, di monumenti e piacevoli soste gastronomiche. 

Per quanti volessero esplorare i dintorni, segnaliamo il sentiero verso nord o verso sud della Via Francigena e anche la Strada del Vino Vernaccia di San Gimignano, che permette di accostarsi a un'antica quanto genuina cultura contadina.



www.sangimignano.com