Tweet
www.veledicarta.it
A TAvola con lo Chef

 


 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | NON SOLO HOTEL | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

Scarica l'articolo in PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'elenco
degli articoli pubblicati
nella stessa rubrica
.
Li trovi nell'Archivio
divisi per anno
di pubblicazione.

 

Ultimi articoli   

 


a cura della Redazione di Travel Carnet   

 

Il Villino Florio all'Olivuzza di Palermo, opera dell'architetto Ernesto Basile costruita tra il 1899 e il 1902. (Foto Italia Liberty) Dettaglio di una finestra del Villino Florio. (Foto LuRo/Italia Liberty) Una sala di Villa Igiea nel quartiere dell'Acquasanta a Palermo. (Foto Ignazio La Barbera/Visit Sicily) Le decorazioni esterne di Villa Ida a Palermo. (Foto Gruppo Basile/Italia Liberty) La particolare struttura del Chiosco Ribaudo situato davanti al Teatro Massimo di Palermo. (Foto Italia Liberty)

Lo Stabilimento balneare a Mondello, località turistica nei pressi di Palermo. (Foto Italia Liberty) L'insegna e il rilievo della dea Cerere sul Molino Excelsior a Valderice. (Foto Italia Liberty) Villa Urso a Licata progettata da Ernesto Basile nel 1907. (Foto Italia Liberty) La torre dell'orologio del Palazzo di Città a Licata. (Foto Pro Loco Licata)

Palazzo Bruno di Belmonte, edificio del 1906 oggi sede del comune di Ispica. (Foto Italia Liberty) La facciata del Teatro Sangiorgi a Catania realizzato dall'architetto Salvatore Giuffrida e inaugurato nel 1900 con la Boheme di Puccini. (Foto Italia Liberty) Maschere femminili e motivi floreali di Palazzo Marano, opera dell'architetto Tommaso Malerba 
per la Seconda Esposizione agricola siciliana del 1907. (Foto Italia Liberty) Il Palazzo delle Poste e Telegrafi progettato dall'architetto Saverio Fragapane a Caltagirone. (Foto Comune di Caltagirone)

Particolare della facciata della basilica cattedrale di San Giuliano a Caltagirone. (Foto Italia Liberty) Dettaglio delle rondini sulla facciata di Villa Martines a Messina. (Foto Eugenio Rizzo/Italia Liberty) La cancellata in ferro battuto del Villino Greco a Milazzo, progetto dell'ingegnere Letterio D'Andrea nel 1907. (Foto Alfio/Italia Liberty) Villa Vaccarino a Milazzo, tardo esempio di liberty dell'ingegner Gaetano Bonanno. (Foto Eugenio Rizzo/Italia Liberty)

Sono molte le testimonianze dello stile Liberty in terra di Sicilia. A Palermo troviamo Villa Florio, edificata tra il 1899 e il 1900 dall’architetto Ernesto Basile e inserita in origine all'interno di un magnifico parco. Deve il suo nome al fatto di essere stata la storica residenza della celebre famiglia Florio. Un altro esempio di pregevolissima fattura dell'architettura Liberty è Villa Igiea, anch'essa appartenuta ai Florio e realizzata da Basile, che si staglia sulle pendici del Monte Pellegrino ed è oggi un hotel di lusso.

Vanno poi menzionati il Villino Ida, il cui autore è sempre Ernesto Basile, il Chiosco Ribaudo (qui Basile volle sperimentare per la prima volta il cemento armato) e Villa Malfitano, sede della Fondazione Whitaker, costruita dall'architetto Ignazio Greco e circondata da uno splendido giardino. Appena fuori Palermo, la località di Mondello è rinomata per il suo Stabilimento balneare e per i quasi 300 villini in stile Liberty.

A Trapani Palazzo Ferrante, costruito nel 1908, si distingue per la facciata elegante, con preziose ceramiche policrome. Se ci spostiamo a nord di Trapani, troviamo a Valderice il Molino Excelsior, oggi testimonianza di archeologia industriale e sede di congressi ed eventi culturali, mentre se ci spostiamo a sud, nell'isola di Favignana, un altro esempio di archeologia industriale tipica del Liberty è la Tonnara Florio.

Sulla costa sud-orientale della Sicilia, in provincia di Agrigento, troviamo Licata, che ospita vari esempi di dimore signorili, come Villa Sapio (1902), Villa Urso (1907), la villa Verderame (oggi Bosa) del 1916, ma anche edifici cittadini come casa Re-Grillo, Palazzo di Roberto Verderame e Palazzo Vitello. Anche qui l'architetto Basile ha lasciato una traccia, progettando la torre dell’orologio civico. 

Sempre in provincia di Agrigento, a Casteltermini, sorge Villa Maria, un affascinante angolo di Belle Èpoque che conserva preziose vetrate ed è avvolto da un parco lussureggiante. Nell'entroterra siciliano, a Enna, si può ammirare Palazzo Militello, che venne costruito nel 1932 al posto di un antico giardino su un progetto dell’ing. Panvini. Tra gli artisti decoratori Salvatore e Biagio Gregorietti. 

In provincia di Ragusa, due gli esempi di Liberty sono arrivati fino a noi in tutta la loro bellezza: Palazzo Bruno di Belmonte ad Ispica, progettato e realizzato dall’architetto Basile e oggi sede del Municipio, e Palazzo Piazzese a Vittoria, la cui facciata è decorata da raffinate sculture. 

Sulla costa orientale siciliana, a Catania, numerose le memorie del Liberty: Palazzo Manganelli, progettato da Ernesto Basile e scelto da Luchino Visconti per alcune scene del Gattopardo, Teatro Sangiorgi, alla cui realizzazione lavorarono l’architetto Giuffrida, il decoratore Florio e il pittore decoratore Salvatore De Gregorio, Palazzo Marano, progettato dall’architetto Tommaso Malerba e decorato nella facciata con maschere femminili e motivi floreali, Villa Ardizzone, creazione di Carmelo Malerba. Nella provincia di Catania, a Caltagirone troviamo le Officine Elettroniche, edificio del 1907 progettato da Basile, il Palazzo Municipale, il Palazzo Poste e Telegrafi, il Palazzo Magnolia e la Chiesa di San Giuliano, risalente all'epoca normanna ma distrutta dal terremoto del 1693, che presenta il prospetto in stile Liberty firmato dall'architetto Fragapane.

Infine, Messina: qui, dopo il devastante sisma del 1908, lavorarono importanti architetti come Basile, Coppedè, Piacentini. I principali esempi di stile Liberty in città sono Villa Garner, Villa Martines (noto anche come Villino delle Rondini), il Palazzo della Dogana, la Cassa di Risparmio, il Palazzo della Prefettura e il Cimitero monumentale. In provincia di Messina, a Milazzo, troviamo invece il Villino Greco e Villa Vaccarino, ambedue situati nell'antico quartiere marinaro di Vaccarella.

 

www.italialiberty.it