Tweet
www.veledicarta.it
A TAvola con lo Chef

 


 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | HOTEL E NON SOLO | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'elenco
degli articoli pubblicati
nella stessa rubrica
<.
Li trovi nell'Archivio
divisi per anno
di pubblicazione.

 

Ultimi articoli   

 


Non solo vigneti e cantine,
anche tanta storia e splendidi paesaggi

a cura della Redazione di Travel Carnet   

 

 

L'Abbazia di S.Maria del Bosco a Contessa Entellina. (foto Strada del Vino Terre Sicane) Il Chiarandà, lo Chardonnay della tenuta Donnafugata di Contessa Entellina. (foto Strada del Vino Terre Sicane) Palazzo Filangeri Cutò noto come Palazzo Gattopardo oggi sede del Municipio di Santa Margherita di Belice. (foto Strada del Vino Terre Sicane)

La Piazza del Municipio a Santa Margherita di Belìce. (foto Strada del Vino Terre Sicane) I fichi d'india di Santa Margherita di Belìce. (foto Strada del Vino Terre Sicane) Un angolo delle Terme Acqua Pia a Montevago. (foto Strada del Vino Terre Sicane)

Il Santuario di Maria Santissima dell'Udienza a Sambuca di Sicilia. (foto Strada del Vino Terre Sicane) Il cortile di Palazzo Panitteri a Sambuca di Sicilia sede della Strada del Vino Terre Sicane. (foto Iter Vitis) I vigneti a ridosso del Lago Arancio nel territorio di Sambuca di Sicilia. (foto Strada del Vino Terre Sicane)

Il Nero d'Avola dell'Enoteca Terre Sicane Taberna Iter Vitis a Sambuca di Sicilia. (foto Iter Vitis) Il mare di Menfi Bandiera Blu 2020. (foto Strada del Vino Terre Sicane) La torre di guardia del borgo marinaro di Porto Palo frazione di Menfi. (foto Strada del Vino Terre Sicane)

I vigneti verso il mare di Menfi. (foto Strada del Vino Terre Sicane) La vastedda del Belice, formaggio di pecora a pasta filata. (foto Strada del Vino Terre Sicane) Il merlot Terre Sicane della Casa vinicola Pappalardo. (foto Vini Pappalardo) L'olio extra vergine d'oliva varietà Nocellara del Belice prodotto dall'Azienda Terre di Zaccanello. (foto Bottega Sicana)

Tra i tanti percorsi a tema enologico che sono proposti in vari angoli d'Italia e d'Europa, la Strada del Vino delle Terre Sicane ci accompagna nell'affascinante territorio della Sicilia occidentale, la cui memoria storica più spettacolare è la Valle dei Templi, in provincia di Agrigento. Ecco, allora, che gli itinerari si diversificano, abbinando bellezze paesaggistiche a sapori straordinari.

 

Itinerario storico-culturale 

Le Terre Sicane sono territori densi di storia che raccontano il continuo susseguirsi di conquiste e dominazioni dell’isola. E’ una Sicilia antica che arriva sino a noi, regalandoci le mille suggestioni di una civiltà del Mediterraneo che ha in questa terra solide fondamenta. Aree archeologiche, insediamenti abitativi la cui memoria richiama Elimi e Sicani, ma anche punici, greci, romani, bizantini ed arabi. A questa Sicilia antica si sovrappone quella del Feudo, con cui normanni, angioini ed aragonesi edificarono un sistema sociale ben definito e giunto sino ed oltre l’unità d’Italia, e che solo la riforma agraria del secondo dopoguerra riuscirà a superare del tutto. Dagli scavi della Rocca di Entella, nel comune di Contessa Entellina, bastano pochi chilometri di strada per arrivare a Sambuca di Sicilia col labirinto dei vicoli saraceni. Da Santa Margherita di Belìce con la visita al Parco Tomasi di Lampedusa, per conoscere da vicino i luoghi del “Gattopardo”, ai ruderi del terremoto di Montevago, avvolti in un silenzio surreale. Il tour può procedere verso Sambuca di Sicilia per concedersi una sosta a Palazzo Panitteri, sede della Strada del Vino Terre Sicane, dell’Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa Iter Vitis e del Museo Archeologico Palazzo Panitteri.


Itinerario Natura e Paesaggio

È un paesaggio da vivere immersi nella natura respirando lo spirito autentico dei luoghi. L’orografia del territorio collinare che arriva sino al mare offre mille scorci e molteplici occasioni di vivere un’esperienza all’aria aperta: per una semplice e rilassante passeggiata lungo i sentieri di campagna o praticando un’attività sportiva, tra i boschi di macchia mediterranea o lungo la spiaggia. Nell’aria si respirano i profumi intensi di una campagna sempre varia e il silenzio esalta i suoni di un habitat ricco di flora e fauna. Il mare è uno spettacolo lungo tutta la costa. La Bandiera Blu di Goletta Verde, attribuita a Menfi anche nel 2020, ne rappresenta un suggello di garanzia. L’itinerario ideale abbraccia il mare all’entroterra, partendo dalla Riserva Naturale della Foce del Fiume Belìce con le sue famose dune di sabbia. Poco lontano, il Bosco del Magaggiaro, tra Menfi e Montevago, con i suoi imponenti esemplari di quercia è la meta per una pausa relax all’aria aperta. I più sportivi potranno invece dedicarsi ai percorsi di trekking a piedi, in bici o a cavallo. A Sambuca di Sicilia il Lago Arancio è un’oasi naturalistica della LIPU. Poco distante le Terme Acqua Pia a Montevago, tappa obbligatoria per trovare ristoro dopo una giornata en plein air con le piscine termali che sgorgano a 40 °C direttamente dalla sorgente.


Itinerario enogastronomico

La tradizione enogastronomica delle Terre Sicane è il frutto di una magnifica miscela di biodiversità che gode di una natura prodigiosa, di un clima mite e di tanti apporti culturali e colturali, retaggio delle diverse popolazioni che hanno abitato le colline della Valle del Belìce. Il paesaggio si muove sulle onde dei vigneti che disegnano uno scenario campestre d’altri tempi, offrendo al visitatore la possibilità di un viaggio di scoperta di un territorio dove la cultura della vite e del vino è antica quanto l’uomo. Nelle Terre Sicane si possono incontrare le esperienze produttive di grandi marchi storici dell’isola, ma anche quelle di giovani viticultori che, con dedizione e passione, hanno dato sostanza all’eccellenza enologica di questi territori e all’immagine del vino siciliano nel mondo. I vitigni sono quelli della tradizione: Nero d’Avola, Catarratto e Inzolia, ma anche quelli internazionali come Chardonnay, Merlot e Cabernet. Accanto al vino c’è pure la tavola, con i prodotti di un’agricoltura ricca di sole, sapori e profumi: ulivi, vigneti, campi di grano e di Fico d’India, orti e frutteti e poi pascoli e bosco e rupi rocciose che dominano il degradare dei campi verso la costa. Questo paesaggio lo ritroviamo in cucina con materie prime di vera eccellenza: dall’olio extra vergine d’oliva ai formaggi di latte di pecora, dalla frutta ai prodotti dell’orto (dove primeggiano carciofi e pomodoro) sino al pescato di un mare tra i più incontaminati del Mediterraneo.

 

 

www.stradadelvinoterresicane.it