Tweet
www.veledicarta.it
A TAvola con lo Chef

 


 

 

| HOME PAGE | MERIDIANI E PARALLELI | ASTROLOGIA E DINTORNI | ANNIVERSARI | CALENDARIO | LOUNGE TIME | IL RESORT DEL MESE | LO SCAFFALE | GALLERIA DEL GUSTO | RENDEZ VOUS | ASTERISCHI |
| PHOTO TIME | SPIGOLATURE | ITINERARI | PROTAGONISTE | RITRATTI DI ARTISTA | HOTEL NON SOLO | ATTIMI DI CINEMA | NEWSLETTER | FORUM | CONTATTI | LINK CONSIGLIATI |

clicca sulle miniature
per ingrandirle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'elenco
degli articoli pubblicati
nella stessa rubrica
.
Li trovi nell'Archivio
divisi per anno
di pubblicazione.

 

Ultimi articoli   

 


Un capolavoro di Monet dal Marmottan
al Palazzo Ducale di Genova,
abbinamenti con la cucina gourmet
all'Accademia Carrara di Bergamo  

di Eugenia Sciorilli 

 

 

A Genova

L'atelier di Monet al piano terra della sua casa di Giverny. (foto Fondation Claude Monet) Monet al lavoro davanti le tele delle Ninfee. (foto Fondation Claude Monet) La locandina della mostra in corso al Palazzo Ducale di Genova) Ninfee, 1916-1919 circa – olio su tela 150x197 cm. Parigi, Musée Marmottan Monet, lascito Michel Monet 1966. (© Musée marmottan Monet, Paris/Bridgeman Images)

Restare a tu per tu con un capolavoro, per cinque minuti, senza che nessuno possa disturbare quei momenti preziosi. È l'idea venuta agli organizzatori della mostra intitolata "Cinque minuti con Monet. A tu per tu con le Ninfee" e allestita nell'Appartamento del Doge di Palazzo Ducale a Genova, che può essere visitata fino al 23 agosto 2020. Protagonista è un celebre dipinto di Claude Monet, un capolavoro della serie spettacolare delle Ninfee, quadro datato 1916-1919 e proveniente dal Musée Marmottan Monet di Parigi.

Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, in collaborazione con il Comune di Genova e Arthemisia, con questa originale iniziativa intende trasformare il distanziamento sociale in una straordinaria occasione per un’esperienza estetica immersiva ed emozionante. In un tempo che ci costringe a costruire barriere per proteggerci, l’invito è quello ad un incontro diretto ed esclusivo con un capolavoro.

Nell’opera esposta a Palazzo Ducale, Monet offre la visione di un “mondo fluttuante”, dove due cascate di salici, vicino ai bordi laterali, incorniciano un tappeto di ninfee su cui poggiano i riflessi delle nuvole. Le Ninfee sono caratterizzate dall’assenza di fondo: l’orizzonte è aperto, non vi è né terra, né cielo, ma solo l’onda ed il fogliame ricoprono la tela luminosa e sovrastata da corolle di fiori eterei. Questo meraviglioso olio su tela, insieme agli altri che fanno parte della medesima serie, rappresenta una tappa fondamentale nell’arco della produzione artistica di Monet, poiché sintetizzano l’evoluzione finale non solo dello stile dell’artista, ma dell’intera corrente pittorica impressionista nella quale egli si inserisce. 

A corredo della mostra alcune fotografie del Maestro, un video introduttivo che ne  racconta la vita e un video d’epoca (risalente al 1915 circa) che riprende Monet mentre dipinge nel suo giardino a Giverny. 

www.palazzoducale.genova.it

 

A Bergamo 

La sala del ristorante Impronte in via Baloni a Bergamo. (foto Impronte Ristorante) Lo chef stellato Cristian Fagone nella sua cucina del ristorante Impronte. (foto Matteo Zanar/Impronte Ristorante) Madonna del latte di Maestro bramantesco, dipinto d'ispirazione per una serata special guest di Cristian Fagone. (foto Accademia Carrara)

La facciata neoclassica dell'Accademia Giacomo Carrara di Bergamo. (foto Visit Bergamo) Una sala della pinacoteca Carrara. (foto Visit Bergamo) I Musici di Caravaggio in mostra all'Accademia solo per l'estate. (c New York Metropolitan Museum)

L'Accademia Carrara di Bergamo propone invece un invitante programma estivo intitolato "Impronte in Carrara": cene e degustazioni serali nel suggestivo spazio museale, che può essere visitato per l'occasione dai commensali. Il venerdì e il sabato, fino al 22 agosto 2020, il ristorante stellato Impronte di Bergamo propone la sua arte culinaria nella corte interna della Carrara, allestita ad hoc per l’occasione, e ogni settimana un piatto speciale viene ispirato ai capolavori della collezione. La proposta gastronomica, studiata dallo chef Cristian Fagone insieme al suo staff, prevede il venerdì sera una formula cena, e il sabato sera una degustazione di vini e finger food. Per info e prenotazioni sull'iniziativa, realizzata in collaborazione con Filippo Allegrini, gestore del Gamecafè, occorre contattare il Ristorante Impronte (tel. 035 0175557 - email: info@impronteristorante.com).

Sempre all'Accademia Carrara, ogni venerdì, fino al 28 agosto prossimo, alle ore 20.30 è possibile partecipare ad una visita alla scoperta di una Carrara insolita, un percorso tra capolavori e dipinti meno noti in cui la bellezza e le emozioni sono protagoniste. Una guida esperta presta la voce alle opere, che si raccontano svelando storie e aneddoti, sentimenti e stati d’animo.

La durata dell'evento, che si intitola "Emozioni e capolavori" è di 60 minuti, per un massimo di 10 persone; il prezzo è di 6 euro/persona + biglietto d’ingresso (salvo gratuità). La prenotazione è obbligatoria, chiamando o scrivendo su WhatsApp al numero 328 1721727, oppure all'indirizzo email prenotazioni@lacarrara.it

www.lacarrara.it