Il luogo è incantato, con le vigne del Nobile di Montepulciano a fare da cornice e una dimora di campagna curata con passione e tocchi di classe. Lei si chiama Caterina, non ha il piglio duro della donna in carriera, ma lo charme e la cordialità delle vere protagoniste. Il cognome è Dei, il padre si dedicava ai vigneti, Caterina per anni ha coltivato l’amore per il teatro e la musica, infatti ha una voce di chiara impostazione jazzistica. A un certo punto il destino le ha presentato un bivio: sviluppare la vocazione di artista, o dedicarsi all’azienda di famiglia.
Caterina Dei ha privilegiato questa seconda scelta, dedicandosi anche a un raffinato agriturismo, ma non ha voltato le spalle agli spartiti, infatti il pianoforte riempie il suo tempo libero e qualche anno fa ha anche inciso un cd di bellissime cover, intitolato con semplicità Caterina. Tuttora si riunisce di tanto in tanto con amici produttori di vino che dividono con lei l’amore per le sette note, proprio per fare musica insieme.
Nel frattempo, l’azienda vinicola Dei ha addirittura amplificato, sotto il suo sguardo vigile e appassionato, il prestigio dell’etichetta, tanto che oggi i vini prodotti in quelle cantine sono tra i migliori del territorio.
Chapeau, Caterina.

(E. S.)